Germania Inflazione luglio 2022

I prezzi al consumo armonizzati sono aumentati dello 0,08% rispetto al mese precedente a luglio, in contrasto con il calo dello 0,17% registrato a giugno.

L’inflazione armonizzata si è attestata all’8,5% a luglio, al di sopra dell’8,2% di giugno. I prezzi dell’energia sono aumentati notevolmente rispetto allo stesso periodo di un anno fa, nonostante il pacchetto di aiuti del governo entrato in vigore il 1° giugno. Nel frattempo, la tendenza si è accentuata, con l’inflazione armonizzata media annua che si è attestata al 6,3% a luglio (giugno: 5,8%).

Commentando le prospettive di inflazione, Carsten Brzeski, Global Head of Macro di ING, ha aggiunto:

“Il pacchetto di aiuti energetici terminerà ad agosto. Questo sarà anche il momento in cui finirà lo sgravio temporaneo dell’inflazione complessiva. Anche se il potere di determinazione dei prezzi sia nell’industria che nei servizi sembra aver raggiunto il picco, prevediamo comunque che il passaggio dei costi più elevati duri almeno durante i mesi estivi, se non di più. Il rischio di fine del gas russo per la Germania ha già fatto aumentare nuovamente i prezzi del gas nelle ultime settimane ed è probabile che manterrà i prezzi dell’energia a livelli molto elevati durante la stagione invernale. Ciò rende altamente improbabile un calo significativo dell’inflazione complessiva per il 2022. Ci vorrà fino al 2023 prima che gli effetti di base negativi inviino nuovamente il tasso nominale verso il 2%”.

Il relatore di FocusEconomics prevede che l’inflazione armonizzata raggiungerà una media del 7,4% nel 2022 e del 3,7% nel 2023.

Leave a Reply

Your email address will not be published.