I Duran Duran stordiscono alla cerimonia di apertura dei Giochi del Commonwealth: perché c’è un toro gigante?

I Giochi del Commonwealth sono ufficialmente clandestini.

La stravaganza sportiva è iniziata con un’elaborata cerimonia di apertura venerdì mattina (AEST), affascinando la gente del posto e attirando l’interesse dei telespettatori di tutto il mondo mentre il Birmingham metteva in scena uno spettacolo.

Trasmetti in streaming oltre 50 sport dal vivo e on demand con Kayo. Nuovo su Kayo? Prova subito 14 giorni gratis >

Il principe Carlo è arrivato in grande stile, guidando la stessa Aston Martin, il duca e la duchessa di Cambridge hanno lasciato Buckingham Palace il giorno del loro matrimonio.

Charles e Camilla Parker Bowles, duchessa di Cornovaglia, arrivarono insieme all’Alexander Stadium, facendo paragoni con James Bond e la sua famosa Aston Martin.

Il Principe di Galles ha guidato la sua lussuosa auto d’epoca nell’arena prima di un’esibizione in cui diversi veicoli a motore si sono combinati per formare una perfetta Union Jack sulla superficie dell’arena.

La cerimonia ha celebrato aspetti della storia e della cultura di Birmingham, il che spiega perché un gigantesco “Toro scatenato” meccanico alto 10 metri è entrato nello stadio a un certo punto. Il Bull Ring è un importante quartiere dello shopping della città, che presenta anche una scultura di un toro, mentre la mascotte di questi Giochi del Commonwealth è Perry the Bull.

Donne fabbricanti di catene trascinavano il toro nello stadio, rappresentando le catene usate durante la tratta degli schiavi. Il toro si liberò quindi da quelle catene, a simboleggiare l’abolizione della tratta degli schiavi e lo sciopero salariale del 1910 che aprì la strada alle donne per liberarsi dalla povertà.

Il toro è stato poi “addomesticato” da un artista e si è sistemato al centro dello stadio, diventando un punto focale dell’intera cerimonia.

Ci vuole molto per mettere in secondo piano un toro gigante, ma le icone musicali Duran Duran – la cui carriera è iniziata a Birmingham – gli hanno dato una scossa rovente alla fine del procedimento.

Tutti all’interno dello stadio lo adoravano, ballando insieme alla musica mentre la famosa band britannica produceva un’atmosfera da festival con alcuni brani classici.

Anche gli spettatori della TV si sono scatenati, rivolgendosi ai social media per elogiare i veterani per aver concluso le cose con una nota alta mentre cantavano a squarciagola i preferiti dai fan Save A Prayer, Planet Earth e Ordinary World.

All’inizio della cerimonia, l’attivista pakistana Malala Yousafzai, vincitrice del Premio Nobel per la pace 2014 che vive a Birmingham, si è rivolta al pubblico e ha consegnato un sincero messaggio.

Yousafzai è stata colpita dai talebani da adolescente e ha pronunciato un discorso stimolante su come la città l’ha aiutata e ha accolto la sua famiglia.

“Birmingham, quando sono arrivato per la prima volta in questa città non ne avevo mai sentito il nome. Ma sarei arrivato a capirlo attraverso i medici e le infermiere del Queen Elizabeth Hospital. Attraverso gli insegnanti che mi hanno ispirato a scuola, aiutato mia madre a imparare l’inglese e insegnato ai miei fratellini a guidare”, ha detto.

“Attraverso la bellissima biblioteca di Birmingham, attraverso gli amici che ho fatto, dalla mia migliore amica Ellen, Brummie per tutta la vita, alle famiglie che sono venute qui dallo Zimbabwe, Hong Kong, Pakistan e oltre.

“Stasera squadre provenienti da 72 paesi e territori si uniscono al popolo di Birmingham per celebrare l’amicizia oltre confine. I giovani atleti che gareggeranno nelle prossime due settimane rappresentano milioni di ragazze e ragazzi in tutto il Commonwealth.

“La nostra speranza condivisa per il futuro. Un futuro in cui ogni bambino può andare a scuola. Dove le donne possono partecipare pienamente alla società. Dove le famiglie possono vivere in pace e anzi con dignità.

“Nelle prossime settimane, mentre osserviamo atleti credibili dei Giochi del Commonwealth, ricordano che ogni bambino merita la possibilità di raggiungere il proprio pieno potenziale e perseguire i propri sogni più sfrenati. E ora è mio onore dire, benvenuto a Birmingham! Grazie.”

Quando le squadre hanno iniziato a fare il loro ingresso nell’arena, l’Australia è stata la prima a uscire dai cancelli, guidata dai portabandiera della storia Eddie Ockenden e Rachael Grinham.

Ci sono stati molti altri momenti divertenti che sono usciti dalla cerimonia di apertura, che puoi vedere nelle foto qui sotto.

Originariamente pubblicato come Toro gigante, i Duran Duran rubano la scena alla cerimonia di apertura dei Giochi del Commonwealth

Leave a Reply

Your email address will not be published.