I profitti di Visa salgono del 32% quando i consumatori ricominciano a viaggiare

NEW YORK CITY: Visa Inc. ha dichiarato martedì (mercoledì a Manila) che i suoi profitti fiscali del terzo trimestre sono aumentati del 32% a 3,4 miliardi di dollari dai 2,57 miliardi di dollari dell’anno precedente, aiutati dall’ennesimo aumento a due cifre della quantità di denaro elaborata sul suo rete di carte di credito e di debito.

La società di elaborazione dei pagamenti con sede a San Francisco, in California, ha beneficiato di una migrazione in tutto il mondo dai contanti alle forme di pagamento digitali, sia attraverso lo shopping online che attraverso il maggiore utilizzo di pagamenti contactless.

Visa ha elaborato 2.939 trilioni di dollari sulla sua rete lo scorso trimestre, il 12% in più rispetto all’anno precedente. Guadagna una piccola commissione da ogni transazione che attraversa la sua rete, a seconda del tipo di transazione e del commerciante che la utilizza.

In particolare, i pagamenti transfrontalieri sono aumentati del 40% su base annua, un segnale che i consumatori stanno tornando alle loro abitudini di viaggio pre-pandemia.

“I consumatori sono tornati in viaggio, visitando vari angoli del mondo, con il risultato che il volume dei viaggi transfrontalieri ha superato i livelli del 2019 per la prima volta dall’inizio della pandemia all’inizio del 2020”, ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Visa Al Kelly in una dichiarazione .

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.


Leave a Reply

Your email address will not be published.