LIV Golf: Donald Trump giocherà con Bryson DeChambeau e Dustin Johnson prima dell’evento

Il terzo evento del controverso tour sostenuto dai sauditi si terrà a Bedminster, nel New Jersey, che è un campo di proprietà di Trump.

Una fonte con LIV Golf ha detto a Reuters che Trump e suo figlio Eric si scontreranno con il vincitore degli US Open 2020 DeChambeau e il due volte vincitore del major Johnson durante la Pro-Am giovedì prima del suo primo round che inizierà il giorno successivo.

Il LIV Golf Tour è stato ampiamente criticato per aver offerto vaste somme di denaro dall’Arabia Saudita, un paese con un pessimo record in materia di diritti umani, affinché i giocatori lasciassero i tradizionali tour di golf.
All’inizio di questo mese, Trump ha detto ai golfisti che dovrebbero unirsi alla serie LIV Golf e “prendere i soldi ora”.

“Tutti quei golfisti che rimangono ‘fedeli’ al molto sleale PGA, in tutte le sue diverse forme, pagheranno un grosso prezzo quando arriverà l’inevitabile FUSIONE con LIV, e tu non riceverai altro che un grande ‘grazie’ dai funzionari della PGA che guadagnano milioni di dollari all’anno”, ha scritto Trump su Truth Social Monday.

“Se non prendi i soldi ora, non otterrai nulla dopo la fusione e dirai solo quanto fossero intelligenti i firmatari originali”.

I suoi commenti arrivano quando un gruppo di sopravvissuti all’11 settembre ha affermato di essere “sconvolto” dal tour “offensivo, irrispettoso e doloroso” del LIV Golf prima dell’evento del New Jersey che si terrà a circa 50 miglia (80 km) dal luogo del micidiale attacco terroristico.

Parlando martedì in una conferenza stampa vicino al campo di Bedminster, Terry Strada, presidente di 9/11 Families United – una coalizione di famiglie e sopravvissuti agli attacchi terroristici del 2001 – ha affermato che giocare un torneo del genere così vicino alla sede del Il peggior attacco terroristico della storia americana è sbagliato.

I giocatori sono stati anche criticati per aver abbandonato l’affermato PGA Tour e DP World Tour in cerca di guadagni da far venire l’acquolina in bocca.

Le accuse di complicità del governo saudita con gli attentati dell’11 settembre 2001 sono state a lungo oggetto di controversia a Washington. Quindici dei 19 terroristi di al Qaeda che hanno dirottato quattro aerei erano cittadini sauditi, ma il governo saudita ha negato qualsiasi coinvolgimento negli attacchi.

La Commissione sull’11 settembre istituita dal Congresso ha affermato nel 2004 di non aver trovato “nessuna prova che il governo saudita come istituzione o alti funzionari sauditi abbiano finanziato individualmente” al Qaeda.

Tuttavia, le famiglie delle vittime hanno spinto per ulteriori rivelazioni e l’anno scorso l’FBI ha rilasciato un documento che descrive in dettaglio il lavoro dell’FBI per indagare sul presunto supporto logistico che un funzionario consolare saudita e un sospetto agente dell’intelligence saudita a Los Angeles hanno fornito almeno ad due dirottatori.

In risposta alle critiche, LIV Golf ha dichiarato alla CNN: “Come abbiamo sempre detto, queste famiglie hanno la nostra più profonda comprensione. Anche se alcuni potrebbero non essere d’accordo, crediamo che il golf sia una forza positiva in tutto il mondo”.

Il numero dell’11 settembre è solo una delle numerose critiche alla serie LIV Golf.

I golfisti si riuniscono al Trump National Golf Club il 2 ottobre 2020.

Preceduto dall’ex n. 1 Greg Norman, la serie LIV a squadre è supportata dal Public Investment Fund (PIF) dell’Arabia Saudita, un fondo sovrano presieduto da Mohammed bin Salman, il principe ereditario dell’Arabia Saudita, e si è impegnato a assegnare 250 milioni di dollari in totale premio in denaro.

I tornei si svolgono su 54 buche, anziché sulle 72 buche del PGA Tour, e non ci sono giocatori tagliati durante il gioco del torneo.

Le enormi somme di denaro in palio e i requisiti meno impegnativi hanno spronato un certo numero di golfisti – molti nel crepuscolo della loro carriera – a staccarsi dal PGA Tour e unirsi a LIV, incluso il sei volte vincitore di major Phil Mickelson, il quattro volte campione principale Brooks Koepka e l’ex numero 1 del mondo Johnson.

Leave a Reply

Your email address will not be published.