New York chiede all’OMS di rinominare il vaiolo delle scimmie a causa dello stigma

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Il dipartimento della salute di New York City chiede all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) di rinominare immediatamente il virus del vaiolo delle scimmie.

In una lettera al direttore generale dell’OMS, il dott. Tedros Adhanom Gehebreyesus, il commissario del Dipartimento della salute e dell’igiene mentale, il dott. Ashwin Vasan, ha scritto che mentre la Grande Mela rimane preoccupata per il rapido aumento della trasmissione e l’accesso limitato alle risorse per i test e alla fornitura di vaccini, ha un La “crescente preoccupazione” per la stigmatizzazione e “potenzialmente devastante” ha un impatto sui messaggi sul vaiolo delle scimmie che possono avere sulle comunità vulnerabili.

“Pertanto, scrivo per esortarvi ad agire immediatamente per rinominare il virus ‘monkeypox’ come l’OMS ha dichiarato che avrebbe fatto durante una conferenza stampa del 14 giugno, oltre [five] settimane fa. New York si unisce a molti esperti di salute pubblica e leader di comunità che hanno espresso la loro seria preoccupazione di continuare a usare esclusivamente il termine “vaiolo delle scimmie”, dato lo stigma che potrebbe restringersi e la storia dolorosa e razzista all’interno della quale una terminologia come questa è radicata per le comunità di colore, “Egli ha detto.

Tedros e l’OMS hanno dichiarato la scorsa settimana che l’epidemia internazionale costituisce un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale.

MONKEYPOX: COSA DEVI SAPERE SUL VIRUS E COME PROTEGGERTI

“Lo stigma e la discriminazione possono essere pericolosi come qualsiasi virus”, ha detto ai giornalisti.

I messaggi che circondano il vaiolo delle scimmie hanno diviso i funzionari e Tedros ha annunciato a giugno che l’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite sta lavorando con esperti per cambiare il nome.

Ashwin Vasan, commissario del Dipartimento della salute e dell’igiene mentale di New York City, parla durante la disponibilità dei media all’ospedale di Elmhurst.
(Lev Radin/Pacific Press/LightRocket tramite Getty Images)

Le persone normalmente vengono infettate dal virus del vaiolo delle scimmie attraverso il contatto con lesioni cutanee o fluidi corporei di animali o esseri umani infetti o attraverso il contatto con materiali contaminati dal virus.

Sebbene la maggior parte dei casi sia stata osservata in uomini gay o bisessuali, gli esperti avvertono che chiunque è a rischio potenziale.

Un gruppo di scienziati ha scritto su un forum all’inizio di giugno che il continuo riferimento e la nomenclatura del virus che è africano “non è solo impreciso, ma è anche discriminatorio e stigmatizzante”.

Il virus si è ora diffuso in oltre 75 paesi, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), la maggior parte dei quali storicamente non ha riportato il vaiolo delle scimmie.

Secondo l’OMS, il vaiolo delle scimmie è endemico nei paesi dell’Africa occidentale e centrale.

Le persone aspettano di ricevere il vaccino contro il vaiolo delle scimmie in un sito di vaccinazione di massa a Manhattan il 26 luglio 2022 a New York City.

Le persone aspettano di ricevere il vaccino contro il vaiolo delle scimmie in un sito di vaccinazione di massa a Manhattan il 26 luglio 2022 a New York City.
(Servizio di notizie Liao Pan/Cina tramite Getty Images)

CHI DICHIARA MONKEYPOX UN’EMERGENZA SANITARIA GLOBALE

“‘Monkeypox’ è un termine improprio, poiché il virus non ha origine nelle scimmie ed è stato classificato come tale solo a causa di un’infezione osservata nei primati della ricerca”, ha aggiunto Vasan.

Vasan ha affermato che continuare a usare il termine “vaiolo delle scimmie” potrebbe riaccendere sentimenti traumatici di razzismo e stigma, in particolare per le comunità nere, altre comunità di colore e membri delle comunità LGBTQIA +.

Il commissario Ashwin Vasan parla agli operatori sanitari prima dell'apertura di un sito di vaccinazione di massa contro il vaiolo delle scimmie presso il Bushwick Education Campus a Brooklyn il 17 luglio 2022.

Il commissario Ashwin Vasan parla agli operatori sanitari prima dell’apertura di un sito di vaccinazione di massa contro il vaiolo delle scimmie presso il Bushwick Education Campus a Brooklyn il 17 luglio 2022.
(Kena Betancur/AFP tramite Getty Images)

Vasan ha anche osservato che i crimini d’odio contro gli individui asiatici e delle isole del Pacifico (AAPI) sono aumentati in modo esponenziale durante la pandemia di COVID-19, avvertendo che ulteriori conseguenze per gay, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini potrebbero essere causate dallo stigma.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“Le parole possono salvare vite o metterle a ulteriore rischio; quindi, il mondo non può ripetere di nuovo questi errori di nomenclatura”, ha detto. “Siamo a un bivio critico dell’epidemia di ‘vaiolo delle scimmie’ – prima che la comprensione e la consapevolezza del virus si diffondano più ampiamente, ma anche in un momento di trasmissione crescente in cui dobbiamo inviare messaggi generali sulla prevenzione primaria e sul rischio. L’OMS deve agisci in questo momento prima che sia troppo tardi”.

Secondo i dati della città, fino a martedì, 1.092 persone sono state testate per l’ortopoxvirus e il vaiolo delle scimmie, ma ci sono probabilmente molti altri casi che non sono stati diagnosticati.

Leave a Reply

Your email address will not be published.