Omicron BA.5 raggiunge l’82% dei casi di COVID negli Stati Uniti, afferma CDC

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Si stima che la sottovariante BA.5 di Omicron costituisca l’81,9% delle varianti di coronavirus circolanti negli Stati Uniti per la settimana terminata il 23 luglio, hanno affermato martedì i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

Questo era superiore alla prevalenza del 75,9% stimata nella settimana precedente.

BA.5 sta guidando un’ondata di nuove infezioni a livello globale e ha dimostrato di essere particolarmente efficace nell’eludere la protezione immunitaria offerta dalla vaccinazione o da una precedente infezione.

COSA DEVI SAPERE SU BA.5, LA VARIANTE DI OMICRON RESISTENTE AI VACCINI

Si stima che la sottovariante Omicron BA.4 costituisca il 12,9% delle varianti circolanti negli Stati Uniti, hanno mostrato i dati.

Omicron ora costituisce la maggior parte dei casi di coronavirus negli Stati Uniti. Nella foto: le persone aspettano di fare i test COVID-19 in un sito di test pop-up a New York City, l’11 luglio 2022.
(Reuters/Brendan McDermid)

La Food and Drug Administration statunitense ha chiesto ai produttori di vaccini di indirizzare le due sottovarianti attualmente dominanti per una potenziale dose di richiamo per la stagione autunnale.

CON OMICRON BA.5 SUBVARIANT SPREADING, WHITE HOUSE SI IMPEGNA A GARANTIRE L’ACCESSO AI BOOSTER, COLLAUDANDO

I funzionari sanitari statunitensi stanno anche esortando le persone di età pari o superiore a 50 anni a farsi un’iniezione di richiamo, aggiungendo che ciò non impedirebbe loro di ricevere un altro richiamo “bivalente” progettato per respingere Omicron in modo più specifico entro la fine dell’anno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.