PLDT per velocizzare la migrazione della rete

PLDT Inc. ha dichiarato giovedì che è prevista la disattivazione di circa 185 torri di telecomunicazioni che forniscono LTE duplex a divisione di tempo al suo servizio wireless legacy chiamato Home Ultera.

Con questo, oltre 3.000 abbonati di Home Ultera che sono idonei per la migrazione del servizio, avranno la possibilità di passare a piani in fibra fissa a velocità più elevata o a un servizio wireless postpagato per la casa senza costi aggiuntivi e per una migliore esperienza del cliente .

Questa iniziativa di migrazione coprirà 58 aree delle Filippine tra cui Abra, Agusan del Sur, Aklan, Albay, Antique, Basilan, Bataan, Batangas, Benguet, Biliran, Bohol, Bukidnon, Bulacan, Cagayan, Camarines Norte, Camarines Sur, Capiz, Cavite , Cebu, Davao de Oro, Davao del Norte, Davao del Sur, Davao Oriental, Eastern Samar, Guimaras, Ifugao, Ilocos Norte, Ilocos Sur, Iloilo, La Union, Laguna, Lanao del Norte, Maguindanao, Metro Manila, Misamis Occidental, e Misami Orientale.

“La disattivazione segue la vendita della torre annunciata da PLDT all’inizio di quest’anno. Ad aprile, PLDT ha annunciato un accordo rivoluzionario di vendita e retrolocazione di 5.907 torri di telecomunicazioni come parte della sua trasformazione strategica per investire ulteriormente e migliorare le operazioni di rete”, ha affermato PLDT.

PLDT Home ha oltre 3,1 milioni di abbonati in fibra. Ha un portafoglio di 803.000 chilometri di cavi in ​​fibra ottica, raggiungendo 15,5 milioni di abitazioni e una capacità totale di 6,25 milioni di porti.

La società ha annunciato a maggio di aver stanziato 85 miliardi di sterline per sostenere i requisiti aggiuntivi per le sue attività domestiche e aziendali, nonché per i suoi obblighi contrattuali per la vendita dei suoi asset della torre.

La cifra verrà utilizzata per “supportare i requisiti aggiornati per la crescita della domanda per le attività di banda larga domestica e data center e ulteriori aggiornamenti delle torri o delle risorse infrastrutturali passive soggette a transazione di vendita e retrolocazione di torri”.

La società ha registrato una crescita del 56% dell’utile netto dichiarato nel primo trimestre a 9,1 miliardi di sterline, registrando un reddito core telco di 8,2 miliardi di sterline.

I suoi ricavi hanno raggiunto 46,4 miliardi di sterline, con un aumento del 3% a 46,5 miliardi di sterline guidato dai suoi verticali Home ed Enterprise. Per il 2022, PLDT prevede di registrare 33 miliardi di sterline di entrate principali delle telecomunicazioni con la sua guida ai ricavi a una crescita “media a una cifra”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.