Si sospetta che l’influenza aviaria sia responsabile di migliaia di uccelli marini morti sulla costa orientale del Canada

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Questa settimana le carcasse di migliaia di uccelli marini migranti sono state portate a riva sulle coste del Canada orientale e i risultati preliminari hanno mostrato che gli uccelli sono morti di influenza aviaria.

Da maggio 2022, la Canadian Food Inspection Agency ha confermato 13 casi positivi di influenza aviaria ad alta patogenicità nella provincia canadese orientale di Terranova.

Ambiente e cambiamenti climatici Il Canada sta conducendo ulteriori indagini per confermare che la morte degli uccelli marini è collegata all’influenza aviaria, ha affermato Peter Thomas, biologo della fauna selvatica del centro.

Uccelli migranti sospettati di essere portatori dell’influenza aviaria sono stati visti qui trascinati sulle rive di Point Lance, Terranova, Canada, il 25 luglio 2022.
(Reuters/Greg Locke)

I gabbiani reali morti, i gabbiani islandesi, i corvi comuni e i corvi americani sono tra i più colpiti dall’influenza, ha aggiunto Thomas.

Secondo il Canadian Wildlife Service, il virus dell’influenza aviaria è contagioso e può colpire uccelli domestici e selvatici in tutto il mondo.

GLI ZOOS NEGLI STATI UNITI RISPONDONO ALL’EPIDEMIA DI INFLUENZA A UCCELLI MENTRE AUMENTANO I TASSI DI INFEZIONE

Il Canadian Wildlife Service sta lavorando a stretto contatto con il governo provinciale di Terranova e Labrador, nonché con la Canadian Wildlife Health Cooperative per contenere la diffusione.

L’influenza aviaria altamente patogenica si sta diffondendo rapidamente anche nell’isola di Vancouver, ha affermato la British Columbia Society for the Prevention of Cruelty to Animals, infettando uccelli come grandi gufi cornuti, aquile calve, aironi azzurri, anatre e oche e persino corvi.

Sule migranti che nidificano nella riserva ecologica di Cape St. Mary, Terranova, Canada, 25 luglio 2022.

Sule migranti che nidificano nella riserva ecologica di Cape St. Mary, Terranova, Canada, 25 luglio 2022.
(REUTERS/Greg Locke)

“Ogni giorno ricevo telefonate che dicono che 10 sono morti”, ha detto Elizabeth Melnick, dell’Elizabeth’s Wildlife Center, BC.

“I centri di fauna selvatica nel paese di solito scelgono di salvare i moribondi mentre i morti vengono raccolti dalla città”, ha detto.

COLORADO SEGNALA IL PRIMO CASO UMANO DI H5 INFLUENZA A UCCELLI NEGLI STATI UNITI IN UN LAVORATORE DI POLLAME

Secondo l’Organizzazione mondiale per la salute animale, l’influenza aviaria è un patogeno respiratorio che causa un alto grado di mortalità e diventa una seria minaccia per l’industria avicola. È naturalmente diffuso tra gli uccelli acquatici selvatici in tutto il mondo e può infettare il pollame domestico e altre specie di uccelli e animali.

Secondo la Canadian Food Inspection Agency, gli uccelli da compagnia possono essere infettati dall’influenza aviaria e diffondere la malattia agli esseri umani, quindi gli uccelli selvatici non dovrebbero essere maneggiati quando sono malati o morti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.