Colloquio di mercato – 29 luglio 2022

ASIA:

La banca centrale giapponese prevede che l’inflazione supererà il suo obiettivo quest’anno nelle nuove previsioni di giovedì, ma ha mantenuto i tassi di interesse estremamente bassi, segnalando la sua determinazione a rimanere un valore anomalo in un’ondata di inasprimento della politica della banca centrale globale. Il governatore della BOJ Haruhiko Kuroda ha spazzato via la possibilità di un inasprimento delle politiche nel prossimo futuro, affermando di non avere “assolutamente alcun piano” per aumentare i tassi di interesse o aumentare il tetto implicito dello 0,25% fissato per l’obiettivo di rendimento obbligazionario a 10 anni della banca. Come ampiamente previsto, la BOJ ha mantenuto il suo obiettivo di -0,1% per i tassi a breve termine e il suo obiettivo per i rendimenti obbligazionari a 10 anni intorno allo 0%.

I principali mercati azionari asiatici hanno avuto oggi una giornata mista:

  • NIKKEI 225 è diminuito di 13,84 punti o -0,05% a 27.801,64
  • Shanghai è scesa di 29,34 punti o -0,89% a 3.253,24
  • Hang Seng è diminuito di 466,17 punti o -2,26% a 20.156,51
  • ASX 200 è aumentato di 55,50 punti o dello 0,81% a 6.945,20
  • Kospi è aumentato di 16,23 punti o dello 0,67% a 2.451,50
  • SENSEX è aumentato di 712,46 punti o dell’1,25% a 57.570,25
  • Nifty50 è aumentato di 228,65 punti o dell’1,35% a 17.158,25

I principali mercati valutari asiatici hanno avuto oggi una giornata mista:

  • AUDUSD è diminuito di 0,00231 o -0,33% a 0,69745
  • NZDUSD è diminuito di 0,00214 o -0,34% a 0,62676
  • USDJPY è sceso di 1,129 o -0,84% a 133,324
  • USDCNY è aumentato di 0,01283 o 0,19% a 6,75623

Metalli preziosi:

l L’oro è aumentato di 9,06 USD/toz. o 0,52% a 1.767,80

l L’argento è aumentato di 0,221 USD/t. oz o 1,10% a 20.186

Alcune notizie economiche di ieri sera:

Cina:

Gli IDE (giugno) sono aumentati dal 17,30% al 17,40%

Giappone:

Il rapporto posti di lavoro/domande (giugno) è aumentato da 1,24 a 1,27

Tokyo Core CPI (YoY) (luglio) è aumentato dal 2,1% al 2,3%

L’IPC di Tokyo (anno su anno) (luglio) è aumentato dal 2,3% al 2,5%

L’IPC Tokyo Ex Food and Energy (Mensile) (luglio) è aumentato da -0,1% a 0,3%

Il tasso di disoccupazione (giugno) rimane lo stesso al 2,6%

La produzione industriale (Mensile) (giugno) è aumentata da -7,5% a 8,9%

La previsione di produzione industriale 1m avanti (Mensile) (luglio) è diminuita dal 12,0% al 3,8%

La previsione della produzione industriale 2m avanti (Mensile) (agosto) è aumentata dal 2,5% al ​​6,0%

Le vendite al dettaglio (anno su anno) (giugno) sono diminuite dal 3,7% all’1,5%

Corea del Sud:

La produzione industriale (Mensile) (giugno) è aumentata dallo 0,2% all’1,9%

La produzione industriale (anno su anno) (giugno) è diminuita dal 7,4% all’1,4%

Le vendite al dettaglio (Mensile) sono diminuite da -0,2% a -0,9%

Australia:

Il credito immobiliare (giugno) rimane lo stesso allo 0,6%

I PPI (YoY) (Q2) sono aumentati dal 4,9% al 5,6%

I PPI (QoQ) (Q2) sono diminuiti dall’1,6% all’1,4%

Il credito al settore privato (Mensile) (giugno) è aumentato dallo 0,8% allo 0,9%

Alcune notizie economiche di oggi:

India:

Il disavanzo fiscale federale (giugno) è aumentato da 2.039,21 miliardi a 3.518,71 miliardi

La crescita dei prestiti bancari è diminuita dal 14,4% al 14,0%

La crescita dei depositi è diminuita dal 9,8% all’8,4%

Riserve FX, USD è diminuito da 580,25 miliardi a 571,56 miliardi

La produzione di infrastrutture (anno su anno) (giugno) è diminuita dal 19,3% al 12,7%

Giappone:

Gli ordini di costruzione (anno su anno) (giugno) sono diminuiti dal 19,5% al ​​15,5%

La fiducia delle famiglie (luglio) è diminuita da 32,1 a 30,2

Inizio dell’edilizia abitativa (anno su anno) (giugno) è aumentato da -4,3% a -2,2%

Hong Kong:

L’offerta di moneta M3 (giugno) è diminuita da -0,1% a -2,8%

EUROPA/EMEA:

Giovedì scorso, la Banca centrale europea ha alzato i tassi di interesse per la prima volta in 11 anni per raffreddare l’inflazione dilagante nell’eurozona. La BCE, la banca centrale dei 19 paesi che condividono l’euro, ha sorpreso i mercati alzando il tasso di riferimento di 50 punti base, portando a zero il tasso sui depositi. Gli operatori si aspettavano un aumento minore di 25 punti base. L’euro è salito a un massimo della sessione, scambiato a $ 1,0257 alla notizia di aumenti dei tassi più aggressivi. Anche il rendimento dell’obbligazione decennale italiana è salito sui rapporti, estendendo i guadagni dopo aver reagito alle dimissioni del primo ministro Mario Draghi giovedì.

Le principali borse europee hanno avuto una giornata verde:

  • CAC 40 è aumentato di 109,29 punti o dell’1,72% a 6.448,50
  • FTSE 100 è aumentato di 78,18 punti o dell’1,06% a 7.423,43
  • DAX 30 è aumentato di 201,94 punti o dell’1,52% a 13.484,05

I principali mercati valutari europei hanno avuto oggi una giornata mista:

  • EURUSD è aumentato di 0,00199 o dello 0,20% a 1,02104
  • GBPUSD è diminuito di 0,00127 o -0,10% a 1,21579
  • USDCHF è diminuito di 0,00235 o -0,25% a 0,95245

Alcune notizie economiche dall’Europa oggi:

Francia:

La spesa dei consumatori francesi (Mensile) (giugno) è diminuita dallo 0,4% allo 0,2%

Il PIL francese (QoQ) (Q2) è aumentato da -0,2% a 0,5%

Il PIL francese (a/a) è diminuito dal 4,8% al 4,2%

L’IPC francese (su base annua) è aumentato dal 5,8% al 6,1%

L’IPC francese (Mensile) è diminuito dallo 0,7% allo 0,3%

L’IPCA francese (Mensile) è diminuito dallo 0,9% allo 0,3%

L’IPCA francese (anno su anno) è aumentato dal 6,5% al ​​6,8%

Germania:

L’indice tedesco dei prezzi all’importazione (Mensile) (giugno) è aumentato dallo 0,9% all’1,0%

L’indice dei prezzi all’importazione tedesca (anno su anno) (giugno) è diminuito dal 30,6% al 29,9%

Il tasso di disoccupazione in Germania (luglio) è diminuito da 132.000 a 48.000

Tasso di disoccupazione tedesco (luglio) aumentato dal 5,3% al 5,4%

La disoccupazione tedesca (luglio) è aumentata da 2,417 milioni a 2,463 milioni

La disoccupazione tedesca nsa (luglio) è aumentata da 2,363 milioni a 2,470 milioni

Il PIL tedesco (QoQ) (Q2) è diminuito dallo 0,8% allo 0,0%

Il PIL tedesco (a/a) (2° trimestre) è diminuito dal 3,9% all’1,5%

Svizzero:

Indicatori principali KOF (luglio) diminuiti da 95,2 a 90,1

Le vendite al dettaglio (anno su anno) (giugno) sono aumentate da -1,3% a 1,2%

Spagna:

L’IPC spagnolo (su base annua) è aumentato dal 10,2% al 10,8%

L’IPC spagnolo (Mensile) è diminuito dall’1,9% a -0,2%

Il PIL spagnolo (YoY) (Q2) rimane lo stesso al 6,3%

Il PIL spagnolo (QoQ) (Q2) è aumentato dallo 0,2% all’1,1%

L’IPCA spagnolo (anno su anno) (luglio) è aumentato dal 10,0% al 10,8%

Il conto corrente spagnolo (maggio) è aumentato da -0,48 miliardi a 2,85 miliardi

Italia:

L’IPC italiano (Mensile) (luglio) è diminuito dall’1,2% allo 0,4%

L’IPC italiano (YoY) (luglio) è diminuito dall’8,0% al 7,9%

L’IPCA italiano (anno su anno) (luglio) è diminuito dall’8,5% all’8,4%

L’IPCA italiano (Mensile) (luglio) è diminuito dall’1,2% a -1,1%

I PPI italiani (Mensile) (giugno) sono aumentati dallo 0,6% all’1,0%

I PPI italiani (YoY) (giu) sono diminuiti dal 34,6% al 34,1%

UK:

BoE Consumer Credit (giugno) è aumentato da 0,903 miliardi a 1,781 miliardi

L’offerta di moneta M4 (Mensile) (giugno) è diminuita da 0,6% a -0,3%

Approvazioni ipotecarie (giugno) diminuite da 65,68 mila a 63,73 mila

I prestiti ipotecari (giugno) sono diminuiti da 8,04 miliardi a 5,27 miliardi

I prestiti netti ai privati ​​sono diminuiti da 8,9 miliardi a 7,1 miliardi

zona euro:

CPI (YoY) (luglio) è aumentato dall’8,6% all’8,9%

CPI (Mensile) è diminuito dallo 0,8% allo 0,1%

CPI, nsa (luglio) è aumentato da 117,01 a 117,14

Il PIL (QoQ) è aumentato dallo 0,6% allo 0,7%

Il PIL (a/a) è diminuito dal 5,4% al 4,0%

L’IPCA ex energia e cibo (anno su anno) (luglio) è aumentato dal 4,6% al 5,0%

L’IAPC ex energia e cibo (Mensile) è diminuito dallo 0,4% allo 0,1%

USA/AMERICA:

Ulteriori dati allarmanti sono stati rilasciati oggi per quanto riguarda l’economia statunitense. L’indice dei prezzi delle spese per consumi personali è salito del 6,8% a giugno, segnando il più grande aumento dal gennaio 1982. Il Core PCE è aumentato del 4,8% su base annua e dello 0,6% su base mensile. Questo è uno degli strumenti principali che il Federal Open Market Committee utilizza per prendere decisioni di politica monetaria. All’inizio del mese, l’indice dei prezzi al consumo è balzato del 9,1% e questa lettura del PCE indica ulteriormente che i prezzi sono diventati insostenibili.

La spesa per consumi personali negli Stati Uniti è aumentata dell’1,1% il mese scorso, superando le stime dello 0,9%. Al netto dell’inflazione, la spesa reale è aumentata solo dello 0,1% poiché i consumatori americani hanno lottato per tenere il passo con l’aumento dei prezzi. Il reddito personale è aumentato dello 0,6% nel mese, ma il reddito disponibile è diminuito dello 0,3% se corretto per l’inflazione.

Il mercato USA chiude:

  • Dow è avanzato di 315,5 punti o dello 0,97% a 32.845,13
  • S&P 500 avanzato di 57,86 punti o dell’1,42% a 4.130,29
  • Il Nasdaq è avanzato di 228,1 punti o dell’1,88% a 12.390,69
  • Russel 2000

Chiusura del mercato canadese:

Chiusura del mercato brasiliano:

ENERGIA:

Oggi i mercati petroliferi hanno avuto una giornata mista:

l Il petrolio greggio è aumentato di 2,09 USD/BBL o del 2,17% a 98,313

l Il Brent è aumentato di 2,68 USD/BBL o del 2,50% a 110,017

l Il gas naturale è diminuito di 0,076 USD/MMBtu o -0,93% a 8,0671

l La benzina è aumentata di 0,0609 USD/GAL o dell’1,76% a 3,5318

l L’olio da riscaldamento è diminuito di 0,0374 USD/GAL o -1,01% a 3,6545

I dati di cui sopra sono stati raccolti intorno alle 13:53 EST di venerdì

l I migliori guadagni di materie prime: acciaio (3,85%), olio di palma (8,39%), canola (2,99%) e zinco (4,44%)

l Materie prime perdenti: grano (-1,74%), rodio (-1,37%), legname (-2,20%) e avena (-1,45%)

I dati di cui sopra sono stati raccolti intorno alle 14:00 EST di venerdì.

OBBLIGAZIONI:

Giappone 0,175% (-2,9 pb), Stati Uniti 2 2,89% (+0,014%), Stati Uniti 10 2,6379% (-4,31 pb); US 30’s 2,99% (-0,051%), Bund 0,8250% (+2,4 pb), Francia 1,3790% (+0,5 pb), Italia 3,148% (-10,2 pb), Turchia 17,15% (-3 pb), Grecia 2,973% (+ 2,9 pb), Portogallo 1,879% (-2,6 pb); Spagna 1,945% (-2,7 pb) e Gilt britannici 1,8620% (-0,4 pb).

« Colloquio di mercato – 28 luglio 2022

Leave a Reply

Your email address will not be published.