Consiglio comunale di Gold Coast: idea di Brooke Patterson per reintrodurre la legge sul vagabondaggio

Un consigliere del Queensland vuole riportare in vita una legge vecchia di decenni che renderebbe illegale l’essere senzatetto.

Il consigliere della Gold Coast Brooke Patterson vuole che l’atto di vagabondaggio – abolito dal governo del Queensland nel 2004 – sia riportato per aiutare con il flagello del comportamento violento e antisociale esacerbato da alcuni dei senzatetto della città.

Dice che anche se “suona duro”, alla fine aiuterà le persone vulnerabili a cui il governo statale “semplicemente rifiuta” di fornire alloggi.

Ha detto di aver incontrato il suo rappresentante statale locale per gli alloggi per senzatetto all’inizio di questa settimana alla presenza della salute locale, della polizia e dei rappresentanti della comunità.

“Si tratta di un gruppo di persone che dormono in modo aggressivo, a volte violento, antisociale, con forti dipendenze da droghe e alcol e spesso problemi di salute mentale”, ha detto Cr Patterson a NCA NewsWire.

“Il motivo per non ospitarli è che il governo statale non desidera stanziare più del 10 per cento del loro attuale budget per gli alloggi in crisi per riparare i danni ai motel in cui il governo statale affitta e ospita le persone – posso apprezzarlo.

“(Ma) lavandosi le mani, il governo statale lascia che questa questione sia un problema per residenti, studenti e imprenditori.

“Se il governo statale pensa che questo gruppo sia troppo aggressivo e antisociale per essere affrontato dal punto di vista abitativo, deve trovare un altro modo per affrontare i problemi, piuttosto che lasciarlo ai residenti e agli imprenditori. “

All’inizio di quest’anno, lo stato ha annunciato una politica abitativa di 237 milioni di dollari, ma il signor Patterson l’ha definita un “elefante bianco”.

“Il governo… sta attualmente depenalizzando alcuni dei comportamenti scioccanti che dobbiamo affrontare nelle nostre strade da parte delle persone che si rifiutano di ospitare, come la defecazione pubblica, l’offerta di droghe agli studenti, ecc.”, ha detto.

La legge sul vagabondaggio fu introdotta nel 1931 e stabiliva che chiunque fosse senzatetto, che essendo qualcuno che non aveva “mezzi legali visibili di sostentamento” poteva essere multato di $ 100.

Coloro che non sono in grado di pagare potrebbero essere condannati fino a sei mesi di carcere.

Il termine “vagabondo” si applicava anche a chiunque chiedesse denaro o offrisse chiromante per denaro.

L’atto di vagabondaggio è stato abolito dal Queensland nel 2004, ma Cr Patterson ha detto che, dato il numero di senzatetto che muoiono per strada oggi, era tempo di riportare le leggi.

Ha detto che così facendo, i senzatetto potrebbero essere rinchiusi in una cella di prigione, il che consentirebbe loro un trattamento sanitario e un riparo adeguati.

Nel sommario esecutivo del parlamento rilasciato per l’abrogazione delle leggi, un rapporto afferma che i senzatetto sono tra i più criminalizzati di tutti gli australiani e sono stati per lo più accusati e imprigionati per reati minori.

“Molti dei motivi di ‘vagabondaggio’ sono diventati obsoleti e, nella società contemporanea, considerati alquanto peculiari”, afferma il rapporto.

“Le disposizioni sul vagabondaggio sono state oggetto di molte derisioni e critiche”.

Si stima che più di 21.000 abitanti del Queensland siano senzatetto, con la crisi esacerbata durante la pandemia di Covid-19.

Il procuratore generale del Queensland Shannon Fentiman ha affermato che è “assolutamente spaventoso” suggerire che le leggi sul vagabondaggio siano una soluzione per l’alloggio.

“Queste leggi hanno visto le nostre persone più vulnerabili imprigionate o lasciate con ingenti debiti che non avrebbero mai potuto rimborsare”, ha detto.

Originariamente pubblicato come consigliere comunale di Gold Coast, propone di riportare le leggi sul vagabondaggio per aiutare con i senzatetto

Leave a Reply

Your email address will not be published.