Jerry Jones: Il proprietario dei Dallas Cowboys si scusa per aver usato un termine dispregiativo per le piccole persone

Parlando in una conferenza stampa martedì al ritiro della squadra, Jones ha reso omaggio agli ex giocatori e allo staff scomparsi di recente.

In particolare, Jones ha parlato di Larry Lacewell, l’ex direttore dello scouting della squadra che ha lavorato per i Cowboys dal 1992 al 2004, vincendo tre anelli del Super Bowl prima di morire all’età di 85 anni a maggio.

Jones ha detto: “Molto del nostro staff, certamente i nostri scout — Jonesboro, in Arkansas, quando hanno tenuto un grande memoriale a Lace. Lace ha tenuto il campo qui. Vado a prendermi qualcuno — un ca**o ‘ — stare lì con me e vestirlo come Lace e pensare che Lace sia ancora qui fuori ad aiutarci”.

In risposta, la Little People of America (LPA) – la più antica e più grande organizzazione mondiale di sostegno al nanismo – ha criticato l’uso del termine da parte di Jones.

In una dichiarazione, l’LPA ha affermato che il termine “è ampiamente noto per essere dispregiativo da anni e dovrebbe essere noto a chiunque nell’arena pubblica, come Jerry Jones”.

“L’ignoranza a questo punto semplicemente non è una scusa. Qualsiasi uso di questo insulto denigratorio insieme a suggerimenti o insinuazioni che la nostra statura esiste per divertimento è deplorevole e imperdonabile. I milioni di individui con nanismo in tutto il mondo devono già affrontare svantaggi ingiusti nella loro vita quotidiana a causa della loro disabilità, comprese discriminazioni, molestie e aggressioni”.

Più tardi nel corso della giornata, Jones si è scusato per aver usato il termine. “Oggi ho fatto un riferimento che capisco possa essere stato considerato offensivo. Mi scuso”, ha detto in una dichiarazione, riportata da più media.

Nel 2015, l’LPA ha chiesto l’abolizione del termine “m****t”.

“La comunità del nanismo ha affermato che preferiscono essere indicati come nani, piccole persone, persone di bassa statura o con nanismo, o semplicemente, e più preferibilmente, con il loro nome”.

La CNN ha contattato i Cowboys per un commento.

Leave a Reply

Your email address will not be published.