La Russia afferma che 40 prigionieri di guerra ucraini uccisi in sciopero con l’HIMARS statunitense, l’Ucraina denuncia “esecuzione brutale”

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Il ministero della Difesa russo venerdì ha affermato che almeno 40 prigionieri di guerra ucraini sono stati uccisi dopo che i sistemi missilistici di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) forniti dagli Stati Uniti sono stati utilizzati dalle forze armate ucraine per colpire il territorio occupato nel Donbas e colpire un centro di detenzione russo.

Un funzionario della difesa ucraino ha negato le affermazioni e ha detto a Fox News Digital che si trattava probabilmente di una “brutale esecuzione di prigionieri di guerra”.

Il funzionario ha affermato di avere “la certezza del 99% che si trattasse di uno sciopero russo”.

n questo 23 maggio 2011, foto d’archivio, un camion di lancio spara al sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) prodotto da Lockheed Martin durante l’addestramento al combattimento nell’alto deserto dello Yakima Training Center, nello stato di Washington.
(Tony Overman/The Olympian via AP)

FORZE RUSSE IN BLOCCO CON L’AIUTO DEGLI STATI UNITI HIMARS, IL UFFICIALE DELLA DIFESA DELL’UCRAINA DICE I SOLDATI ANCORA SOTTO COLPITORI

Il ministero della Difesa ucraino sta ancora raccogliendo informazioni sull’incidente e il funzionario non è stato in grado di verificare il numero di soldati ucraini prigionieri uccisi o feriti nell’attacco.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che anche circa 75 soldati ucraini sono rimasti feriti dopo che un attacco missilistico ha colpito “un centro di detenzione preventiva nell’area dell’insediamento di Olenivka, dove si trovano prigionieri di guerra militari ucraini, compresi i combattenti del battaglione Azov tenuto. “

Otto dipendenti del centro di detenzione sarebbero stati “feriti con vari gradi di gravità”.

In questa foto tratta da un video pubblicato dal servizio stampa del ministero della Difesa russo mercoledì 18 maggio 2022, i militari ucraini stanno in piedi davanti a un militare russo dopo aver lasciato l'acciaieria Azovstal sconfitta a Mariupol, in Ucraina.

In questa foto tratta da un video pubblicato dal servizio stampa del ministero della Difesa russo mercoledì 18 maggio 2022, i militari ucraini stanno in piedi davanti a un militare russo dopo aver lasciato l’acciaieria Azovstal sconfitta a Mariupol, in Ucraina.
(Servizio stampa del Ministero della Difesa russo tramite AP)

IL RUSSO GUARDA ALL’ALLEGATO KHERSON COME ANTICIPAZIONI OFFENSIVE UCRAINE

Secondo quanto riferito, il leader separatista sostenuto dalla Russia Denis Pushilin ha detto a Interfax che il centro di detenzione si trovava nella città in prima linea di Olenivka e ospitava oltre 190 detenuti.

I servizi armati dell’Ucraina hanno rilasciato una dichiarazione e hanno affermato che la Russia ha colpito di proposito il centro di detenzione con l’intenzione di nascondere “le torture dei prigionieri e le sparatorie ivi effettuate” e diffondere propaganda accusando “l’Ucraina di aver commesso” crimini di guerra “”.

In questa foto fornita dal reggimento delle forze speciali Azov dell'ufficio stampa della Guardia nazionale ucraina, un militare del reggimento delle forze speciali Azov, ferito durante i combattimenti contro le forze russe, posa per un fotografo all'interno dell'acciaieria Azovstal a Mariupol, in Ucraina, martedì 10 maggio, 2022.

In questa foto fornita dal reggimento delle forze speciali Azov dell’ufficio stampa della Guardia nazionale ucraina, un militare del reggimento delle forze speciali Azov, ferito durante i combattimenti contro le forze russe, posa per un fotografo all’interno dell’acciaieria Azovstal a Mariupol, in Ucraina, martedì 10 maggio, 2022.
(Dmytro ‘Orest’ Kozatskyi / Reggimento delle forze speciali Azov dell’ufficio stampa della Guardia nazionale ucraina tramite AP)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“Secondo il comandante delle forze missilistiche e dell’artiglieria del comando delle forze di terra delle forze armate ucraine, le forze armate ucraine non hanno lanciato attacchi missilistici e di artiglieria nell’area dell’insediamento di Olenivka”, si legge nella nota.

Lo stato maggiore delle forze armate ha affermato che grazie alle armi di alta precisione fornite dagli alleati occidentali, le truppe di artiglieria ucraine sono in grado di condurre “attacchi eccezionalmente accurati”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.