L’Ucraina era: cosa devi sapere questo giovedì

Il russo colpisce Kiev per la prima volta da settimane

L’esercito russo ha lanciato un attacco missilistico contro Kyiv e le regioni settentrionali di Chernihiv per la prima volta da settimane oggi.

Almeno quindici persone, tra cui cinque civili, sarebbero rimaste ferite negli attacchi russi, secondo il governatore regionale della capitale ucraina, Oleksiy Kuleba.

La Russia ha attaccato la regione di Kiev con sei missili lanciati dal Mar Nero, colpendo un’unità militare nel villaggio di Liutizh alla periferia della capitale, secondo Oleksii Hromov, un alto funzionario dello stato maggiore ucraino.

Ha detto che l’attacco ha rovinato un edificio e danneggiato altri due, e che le forze ucraine hanno anche abbattuto uno dei missili nella città di Bucha.

Si ritiene che l’attacco a Chernihiv, che ha preso di mira il villaggio di Honcharivska, sia arrivato dalla Bielorussia, come affermato dal governatore regionale Vyacheslav Chaus.

I funzionari ucraini, nel frattempo, hanno annunciato una controffensiva per riprendersi la regione occupata di Kherson nel sud del Paese, territorio conquistato dalla Russia poco dopo l’invasione.

I media nazionali in Ucraina hanno citato il consigliere presidenziale, Oleksiy Arestovich, che ha confermato che i piani di Kiev per liberare Kherson erano in corso e che l’esercito ucraino prevede di lasciare le truppe russe con le tre opzioni: “ritirarsi, se possibile, arrendersi o essere distrutto .”

leggi di più:

Gli Stati Uniti affermano che oltre 75.000 soldati russi sono stati uccisi o feriti

Più di 75.000 soldati russi sono stati uccisi o feriti da quando il Cremlino ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio, secondo le stime dell’intelligence statunitense.

Una deputata che ha recentemente visitato l’Ucraina ha confermato che i dati erano stati trasmessi in un briefing dal Dipartimento di Stato americano, dal Dipartimento della Difesa, dai capi di stato maggiore congiunti e dall’Ufficio del Direttore dell’intelligence nazionale.

Parlando alla CNN, la repubblicana del Michigan Elissa Slotkin ha dichiarato: “Siamo stati informati che oltre 75.000 russi sono stati uccisi o feriti [in Ukraine]che è enorme… oltre l’80% delle loro forze di terra sono impantanate e sono stanche”, ha detto.

La Russia è rimasta a bocca aperta sulle sue vittime in Ucraina

Un importante legislatore russo ha affermato a giugno che i suoi soldati avevano sostanzialmente smesso di morire in guerra, anche se i combattimenti erano infuriati.

Andrey Kartapolov, capo della commissione di difesa del parlamento russo, ha affermato che “abbiamo praticamente smesso di perdere persone”, secondo Moskovskij Komsomolets, un giornale con sede a Mosca.

Euronews non può verificare autonomamente queste cifre.

Indignazione per i cori pro-Putin alla partita di calcio Turchia-Ucraina

I funzionari ucraini hanno espresso la loro rabbia per i tifosi di calcio turchi che hanno cantato il nome di Vladimir Putin durante il calcio d’inizio della Champions League a Istanbul.

Migliaia di tifosi del Fenerbahce si sono uniti al coro dopo che la loro squadra ha subito un gol ai campioni di Ucraina della Dynamo Kyiv.

L’ambasciatore ucraino Vasyl Bodnar ha detto che l’incidente lo ha “rattristato” profondamente, con un giornalista di calcio che ha bollato la classifica “assolutamente insapore”.

Il filmato del controverso canto è stato visto più di sette milioni di volte sui social media.

“Non capiremo mai le parole di sostegno all’assassino e aggressore russo che uccide deliberatamente gli ucraini e distrugge il nostro Paese”, ha scritto Bodnar su Facebook. “Anche il calcio, tanto amato in Turchia, ha i suoi limiti”.

La Dynamo Kyiv ha vinto la partita 2-1, dopo aver pareggiato 0-0 nell’andata giocata in Polonia a causa dell’invasione russa.

L’organizzatore della competizione, l’Uefa, ha dichiarato alla BBC di aver aperto un’indagine sull’incidente.

Secondo l’esperto, ‘Doppio standard’ nel trattamento dei rifugiati non ucraini

La Polonia è stata accusata di doppio standard nel trattamento dei rifugiati ucraini, rispetto ai non europei in fuga dai conflitti in Africa e in Medio Oriente, da un esperto delle Nazioni Unite.

Le persone colpite includono residenti permanenti in Ucraina, migranti “senza documenti” e persone che avevano cercato asilo nel paese prima della guerra li costringeva a fuggire di nuovo, ha affermato giovedì Felipe González Morales, relatore speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani dei migranti.

“Anche per coloro che sono fuggiti dalla stessa guerra, sebbene tutti siano stati ammessi all’ingresso in Polonia e abbiano ricevuto assistenza dallo Stato, i cittadini di paesi terzi non sono protetti dallo stesso quadro giuridico”, ha affermato.

“Questo approccio a doppio standard ha portato a sentimenti di discriminazione”.

González Morales ha elogiato la Polonia per aver ospitato circa 2 milioni di rifugiati ucraini giunti nel paese, concedendo loro il permesso di lavorare, nonché l’accesso all’assistenza sanitaria, all’istruzione e ad altri servizi pubblici.

“Questo spiega perché non vedo campi profughi in Polonia”, ha detto.

La leader dell’opposizione bielorussa condanna gli attacchi all’Ucraina lanciati dal suo Paese

Il leader dell’opposizione bielorussa, Sviatlana Tsikhanouskaya, ha condannato l’ultima escalation della guerra in Ucraina lanciata dalla Bielorussia.

“Inorridita nel vedere come la Russia continua a usare la Bielorussia per attaccare l’Ucraina”, ha twittato. “Almeno 25 missili sono stati lanciati dalla Bielorussia questa mattina contro Kiev, Chernihiv e altre città. Lukashenko non può ingannare nessuno. È colpevole di crimini contro bielorussi e ucraini e deve essere ritenuto responsabile”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.