Controllo sanitario dell’Eurozona: la crescita è in rialzo ma anche l’inflazione

Questo articolo è una versione in loco della nostra newsletter Disrupted Times. Iscriviti qui per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta tre volte a settimana

Buona serata,

Ci sono stati segnali contrastanti sulla salute dell’economia dell’eurozona oggi, poiché i nuovi dati hanno mostrato una crescita migliore del previsto, ma superiore al previsto.

La stima “flash” per il secondo trimestre ha mostrato che il prodotto interno lordo è aumentato dello 0,7 per cento, rispetto allo 0,5 per cento dei tre mesi precedenti, trainato dalla forte performance di un settore turistico rianimato, soprattutto in Spagna (con una crescita dell’1,1 per cento ) e Italia (1 per cento).

Gli economisti hanno anche accolto con favore un rafforzamento del mercato del lavoro spagnolo, dove il tasso di disoccupazione ha raggiunto il livello più basso dal 2008. Un aumento dei posti di lavoro a tempo indeterminato è seguito alle recenti riforme, che miravano a ridurre l’elevata percentuale della forza lavoro con contratti temporanei.

La Francia ha registrato una crescita superiore alle previsioni dello 0,5 per cento, grazie alle forti esportazioni e alla spinta del turismo, mitigata dai timori che la domanda interna rimanga stabile.

Anche la crescita tedesca è stata stabile poiché la spesa delle famiglie e del governo ha contribuito a sostenere l’attività economica nonostante il costo più elevato delle importazioni di petrolio e gas. Permangono tuttavia le preoccupazioni che un’ulteriore compressione delle forniture di gas dalla Russia possa far precipitare il paese in una recessione.

L’inflazione dell’Eurozona nel frattempo è aumentata dall’8,6% di giugno all’8,9% di luglio, grazie a un aumento del 40% dei prezzi dell’energia e del 10% dei costi alimentari. L’eliminazione di questi elementi volatili ha lasciato un aumento del 4%, ancora il doppio del tasso obiettivo della BCE del 2%.

In Germania, la più grande economia dell’eurozona, l’inflazione è salita all’8,5% a luglio dall’8,2% di giugno, alimentata da un aumento del 14,8% dei prezzi dei generi alimentari.

La guerra in Ucraina – e la crisi del gas in particolare – significa che le prospettive per l’eurozona nella seconda metà dell’anno sono fosche e sembrano ancora più fosche viste le turbolenze nella politica italiana. La fiducia dei consumatori è già al livello più basso di sempre, secondo i dati della Commissione Europea.

I dati sull’inflazione odierni aumentano la probabilità che la Banca centrale europea, che la scorsa settimana ha alzato i tassi di interesse per la prima volta in più di un decennio, annunci un altro aumento di 50 punti base a settembre.

Confronta i prezzi in aumento paese per paese con il nostro tracker dell’inflazione globale

ultime notizie

  • Il prezzo del petrolio sale di 4 dollari al barile mentre diminuiscono le possibilità di un aumento dell’offerta dell’OPEC+ (Reuters)

  • Il sentimento dei consumatori statunitensi rimane vicino al minimo storico

  • I membri del sindacato RMT di Arriva Rail London votano per lo sciopero (PA)

Per aggiornamenti sulle notizie in tempo reale, visita il nostro blog in diretta

Da sapere: l’economia

Nuovi dati sull’inflazione e sui salari hanno offerto scarso sollievo per il Riserva Federale degli Stati Uniti dopo aver aumentato i tassi di interesse di 0,75 punti per il secondo mese consecutivo mercoledì. L’indice principale della spesa per consumi personali, la misura dell’inflazione preferita dalla Fed, è aumentato dell’1% a giugno, portando il tasso annuo al 6,8% dal 6,3%. L’eliminazione di articoli volatili come cibo ed energia ha lasciato il PCE “core” in aumento del 4,8%, ancora più del doppio dell’obiettivo della Fed.

Segue la notizia di ieri secondo cui l’economia statunitense si è ridotta dello 0,9% su base annua per il secondo trimestre consecutivo. Il redattore di economia statunitense Colby Smith affronta la grande domanda: gli Stati Uniti sono in recessione? (TLDR: dipende.)

Ultime per il Regno Unito e l’Europa

indebitamento dei consumatori nel Regno Unito è raddoppiato il mese scorso, secondo la Banca d’Inghilterra, poiché le persone hanno fatto ricorso alle carte di credito e ad altre forme di debito per far fronte all’aumento del costo della vita.

Il futuro di politica economica del Regno Unito continua a dominare le battute per il prossimo primo ministro. La favorita dei bookmaker, Liz Truss, ha respinto l’idea di ulteriori tasse inaspettate sulle società energetiche, anche se centricail proprietario di British Gas e il più grande rivenditore di energia del paese, ha ripristinato il dividendo e ha riferito che gli utili operativi sono aumentati di oltre cinque volte durante la crisi energetica.

Scarsa produttività è riconosciuto come uno dei principali problemi che frenano il Regno Unito. L’editorialista Tim Harford è andato a Legoland per prendere ispirazione, ma ha commentato il fatto che la sua strategia di concentrarsi sulle cose buone e “spingere il resto nel buco della memoria” ora sembra essere il cardine della strategia del governo.

L’ultima mondiale

presidente degli Stati Uniti Joe Biden è destinato a due importanti vittorie legislative in vista delle elezioni di metà mandato di novembre. Un pacchetto da 280 miliardi di dollari autorizza sovvenzioni per l’industria dei semiconduttori, mentre sembra destinato ad essere approvato anche un disegno di legge ingente su tasse, clima e spesa sociale.

Argentina ha nominato il suo terzo funzionario a farsi carico della travagliata economia del Paese in meno di un mese. Sergio Massa, leader peronista al Congresso, sarà responsabile di un ministero che sovrintende alle politiche economiche, manifatturiere e agricole.

Le aziende e gli investitori stanno abbandonando la maggior parte di America Latinadei mercati azionari, scrive l’editore di LatAm Michael Stott, a causa di un decennio di crescita lenta, valute deboli e brutti titoli. Alla fine del 2012, la regione rappresentava solo il 6,4% dell’indice azionario dei mercati emergenti globali di MSCI, meno di un terzo del suo peso nel 2010.

CinaLa banca centrale ha proposto un tentativo ambizioso di rilanciare il settore immobiliare colpito dal debito del paese con un salvataggio di 148 miliardi di dollari per progetti immobiliari. La flessione immobiliare ha svolto un ruolo importante nel ridurre la crescita economica ad appena lo 0,4 per cento nel secondo trimestre.

Bisogno di sapere: affari

Risultati positivi da grande tecnologia hanno messo i mercati azionari sulla buona strada per il loro mese migliore da novembre 2020. Gli ultimi provengono da Amazon, che ha registrato ricavi migliori del previsto e prospettive migliorate, e da Apple, che ha registrato una crescita dei ricavi nonostante i problemi della catena di approvvigionamento in Cina. Tuttavia, Intel ha riportato un calo inaspettato delle entrate e ha ridotto le sue previsioni, facendo precipitare le sue azioni.

Energia è l’altro settore di spicco in quanto le aziende raccolgono il dividendo dell’impennata dei prezzi. ExxonMobil e Chevron hanno entrambi registrato profitti trimestrali record, mentre Shell ha battuto il record di profitti per il secondo trimestre consecutivo e ha annunciato un riacquisto di azioni da $ 6 miliardi.

genitore British Airways IAG ha registrato il suo primo profitto dalla pandemia, nonostante le continue interruzioni a livello di settore. Negli Stati Uniti, sud-ovest ha registrato profitti record con l’aumento della domanda, ma ha avvertito di problemi futuri. JetBlue ha accettato di acquistare la rivale Spirit per 7,6 miliardi di dollari per creare la quinta compagnia aerea statunitense, anche se l’accordo potrebbe dover affrontare sfide normative.

casa automobilistica I risultati hanno evidenziato una forte domanda nella fascia alta del mercato. Renault ha aggiornato le sue previsioni concentrandosi su modelli più costosi, mentre Bentley ha riportato profitti in aumento grazie alle vendite dei suoi veicoli di lusso. Stellantis, produttore dei marchi Jeep, Alfa Romeo, Peugeot e Fiat, è stato in grado di scrollarsi di dosso i problemi di fornitura per aumentare i prezzi e registrare utili netti in aumento di un terzo.

C’erano notizie meno buone per la produzione automobilistica del Regno Unito, poiché la carenza globale di chip significa che non tornerà a produrre 1 milione di veicoli all’anno almeno fino al 2025, due anni dopo il previsto. Le perdite sono aumentate vertiginosamente all’Aston Martin a causa dei colli di bottiglia della catena di approvvigionamento.

Nel frattempo, un altro settore che beneficia della domanda di articoli di lusso è il mercato delle bevande, dove Diageo sta beneficiando del boom delle vendite di marchi di alcolici “super premium plus” come la tequila Don Julio e il bourbon Bulleit.

Colgate è diventato l’ultimo grande gruppo di consumatori ad annunciare aumenti di prezzo poiché ha trasferito i costi crescenti ai clienti. Nestlé ieri ha affermato che l’aumento dei prezzi del 6,5% le ha consentito di aumentare le previsioni di vendita per l’anno. Hershey sembra che anche lui se la sia cavata con l’aumento dei prezzi.

La scienza arrotonda

L’ultima ondata di Casi di covid in Inghilterra, Galles e Scozia, spinto dalla variante BA.5, sembra essere in ritirata, secondo i dati ufficiali. Circa una persona su 20 è stata infettata nella settimana fino al 20 luglio, rispetto a una su 17 la settimana precedente. I dati sono raccolti dalle famiglie private ed escludono le infezioni negli ospedali o nelle case di cura.

C’è stato un forte aumento obesità in molti paesi durante la pandemia a causa di motivi quali routine interrotte e aumento dello stress. Il capo dei dati reporter John Burn-Murdoch afferma che è tempo di spostare l’attenzione dalla responsabilità individuale al modo in cui viviamo e lavoriamo.

Grafico che mostra che lo stress, la povertà e una percepita mancanza di controllo sulla propria vita e sul proprio lavoro possono aumentare la probabilità di aumento di peso

Un nuovo rapporto ha messo un prezzo sull’impatto economico di lungo covid nel Regno Unito. In media, i malati perdevano circa 1.100 sterline al mese di guadagni, per un totale di 1,5 miliardi di sterline in tutta l’economia. I dati ufficiali di maggio hanno mostrato che circa 2 milioni di persone avevano sintomi di Covid duraturi.

I risultati aziendali di questa settimana hanno offerto alcune indicazioni sullo sviluppo di vaccini e terapie Covid. di Pfizer Paxlovid il farmaco antivirale è uno dei farmaci più venduti nella storia, con vendite annuali che quest’anno dovrebbero raggiungere i 22 miliardi di dollari. Potrebbe tuttavia esserci un’eccedenza di 70 milioni di dosi entro la fine dell’anno poiché l’assorbimento da parte dei pazienti rallenta.

Forti vendite del Eroe dell’Evo Il trattamento con anticorpi Covid-19, che aiuta a proteggere le persone che non rispondono ai vaccini, ha dato una spinta ad AstraZeneca nella prima metà dell’anno. Le vendite hanno raggiunto i 445 milioni di dollari, quasi eguagliando i ricavi del vaccino sviluppato dall’azienda con l’Università di Oxford. Tuttavia, le vendite di Evusheld dovrebbero aumentare, a differenza delle vendite del jab.

Casi Covid e vaccinazioni

Totale casi globali: 568,7 milioni

Dosi totali somministrate: 12,3 miliardi

Ottieni l’ultima foto mondiale con il nostro tracker del vaccino

Qualche buona notizia

il i giochi del Commonwealth, che ha preso il via questa mattina nella seconda città britannica di Birmingham, viene fatturato come un enorme anticipo per gli atleti con disabilità. A differenza di altri grandi eventi, il programma para-sportivo è completamente integrato, con tutte le medaglie che contribuiscono al totale complessivo per ogni paese. Ecco i consigli della BBC su cosa guardare.

Hannah Cockroft
GB La campionessa paralimpica Hannah Cockroft, vista qui in una gara del 2013, fa il suo debutto ai Giochi del Commonwealth nel T33/34 100m © Suzanne Plunkett/Reuters

lavorandolo — Scopri le grandi idee che danno forma ai luoghi di lavoro di oggi con una newsletter settimanale dell’editore di lavoro e carriera Isabel Berwick. Iscriviti qui

Il grafico sul clima: spiegato — Comprendere i dati climatici più importanti della settimana. Iscriviti qui

Grazie per aver letto Tempi interrotti. Se questa newsletter ti è stata inoltrata, iscriviti qui per ricevere i problemi futuri. E per favore condividi il tuo feedback con noi all’indirizzo disruptedtimes@ft.com. Grazie.

Leave a Reply

Your email address will not be published.