Gli agenti del governo iraniano avrebbero sparato a oltre 1.000 cani nonostante la sterilizzazione e le vaccinazioni

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Secondo quanto riferito, agenti del governo iraniano hanno sparato e seppellito oltre 1.000 cani in un canile.

Agenti affiliati al governo avrebbero fatto irruzione nel rifugio per cani di Gandak e sparato a tutti gli animali all’interno, inclusi cani che erano stati sterilizzati e vaccinati. Gli agenti hanno quindi utilizzato le autopompe per lavare via il sangue dalla scena.

Gli attivisti hanno affermato che la strada per il rifugio è rimasta chiusa per tutto il tempo, ha riferito il sito web di The Foreign Desk. Alcuni rapporti affermano che il numero di cani raggiungeva i 1.700.

Diversi video sono apparsi online, mostrando le conseguenze della sparatoria. Un attivista ha anche affermato che le forze iraniane hanno arrestato diversi membri di un gruppo che hanno tentato di intervenire e hanno anche rinchiuso il direttore del rifugio in una stanza mentre si verificava la sparatoria.

UFFICIALE DEL BAHRAINI: IRAN PROXY ‘NIENTE DI NUOVO’, ACCORDO NUCLEARE ‘CRITICO’ PER COMBATTERE LA ‘MINACCA COMUNE’

Un attivista ha affermato che questo fa parte di un abbattimento annuale da parte della leadership iraniana, ma ha affermato che alcuni cani sono sopravvissuti all’attacco.

Le autorità ecclesiastiche hanno affermato che tenere animali domestici all’interno della casa non è igienico e non islamico e le segnalazioni di attacchi di animali da parte di cani randagi hanno indotto a sostenere misure più severe.

Lisa Daftari, caporedattore del sito web di The Foreign Desk, ha detto a Fox News Digital che queste azioni “non erano sorprendenti”.

“Da molto tempo i giornalisti cittadini sul campo in Iran hanno cercato di dimostrare al mondo la natura disumana di questo regime”, ha affermato. “Non hanno compassione per le donne, i bambini e, come illustrato in questo caso, gli animali innocenti”.

L’HOST DI “THE VIEW” SUGGERISCE CHE I SAUDITI CORREBBERO IN IRAN SE SI SENTIREBBERO ABBANDONATI DA NOI

Daftari ha esortato i funzionari a cercare di portare le violazioni dei diritti umani nelle discussioni con l’Iran, specialmente nei colloqui sulle armi nucleari.

“Mentre cercava di negoziare l’accordo nucleare iraniano nel 2015, il presidente Obama ha iniziato a non includere le violazioni dei diritti umani come parte dell’accordo”, ha spiegato. “Questi casi, tuttavia, sottolineano l’importanza di invocare un regime brutale che non si fermerà davanti a nulla per garantire che il suo regno sia corazzato. Ti sembra un degno partner negoziale? Dobbiamo iniziare a denunciare questi crimini atroci”.

RUSSIA E IRAN ACCORDANO UN NUOVO ACCORDO SULLE FORNITURE AEREE, PIANO PER AUMENTARE I VOLI TRA PAESI: RELAZIONE

L’anno scorso l’Iran ha lanciato l’idea di vietare la maggior parte degli animali domestici per proteggere il paese dagli animali “impuri”. Il disegno di legge renderebbe illegale possedere, allevare o trasportare cani, gatti, conigli e altri animali domestici.

Gli animali Gandak erano stati tutti sottoposti alle necessarie sterilizzazioni e vaccinazioni, rendendo superfluo il loro smaltimento da parte del governo.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Secondo Radio Free Europe, la proprietà di “animali selvatici” come lucertole, asini o topi sarebbe già soggetta a pesanti multe e sanzioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published.