Lo standard mantiene le prospettive di crescita del pH

Il colosso BANCARIO Standard Chartered Bank sostiene che l’economia filippina si espanderà oltre l’obiettivo del governo quest’anno, prevedendo un aumento del prodotto interno lordo (PIL) a due cifre nel secondo trimestre del 2022.

“Per le Filippine, la mia previsione di crescita è dell’8% per il 2022 per il PIL”, ha annunciato venerdì Jonathan Koh, economista dell’istituto di credito per l’Asia e le Filippine, durante un briefing con i media.

L’economia, misurata dal PIL, è cresciuta dell’8,3 per cento nel primo trimestre dell’anno. Il governo punta a un’espansione dal 6,5 al 7,5 percento per il 2022, recentemente ridotta dal 7 all’8 percento, ma ancora più forte della crescita effettiva del 5,7 percento dell’anno scorso.

Koh ha detto che pensa che l’obiettivo di crescita del governo sia un po’ più conservatore.

“Solo matematicamente parlando, e supponendo che il segretario alle finanze [Benjamin] Diokno ha affermato che la crescita del PIL nel secondo trimestre (secondo trimestre) sarà a doppia cifra. Abbiamo avuto un primo trimestre molto positivo (primo trimestre) e anche la mia previsione per il secondo trimestre è del 10% su base annua”, ha spiegato.

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Iscrivendomi con un indirizzo e-mail dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

“E se assumiamo uno zero per cento trimestrale (trimestre su trimestre) sia nel terzo trimestre (terzo trimestre), sia nel quarto trimestre (quarto trimestre), ci stanno essenzialmente portando a una crescita del 7,1% e presumo dell’8%. circa l’1% di crescita trimestrale nel terzo e quarto trimestre”, ha aggiunto Koh.

Ha inoltre affermato che i dati sull’attività più recenti indicano che l’attività economica continua a migliorare. A partire da maggio, gli indici di mobilità sono aumentati ai livelli pre-pandemia.

Ad aprile, l’indice dei direttori acquisti per l’intera economia è accelerato a 56,5, con tutti i settori sopra i 50. Ha sottolineato che a marzo l’utilizzo medio della capacità produttiva è salito al 70,4 per cento, il livello più alto da gennaio-febbraio 2020.

Con l’allentamento delle restrizioni interne, Koh ha affermato che l’economia dovrebbe continuare a riprendersi.

Ha anche affermato che gli investimenti e la spesa dei consumatori dovrebbero essere le principali fonti di sviluppo economico per il resto dell’anno.

Dato il continuo miglioramento del mercato del lavoro, Koh ha affermato che si prevede che i consumi privati ​​continueranno a essere un motore di crescita significativo per il resto dell’anno.

Ha affermato che si prevede che l’attività di investimento privato e pubblico aumenterà nei prossimi trimestri poiché i prestiti alle società hanno registrato un aumento in linea con il miglioramento delle aspettative aziendali.

Koh ha affermato che le spese in conto capitale del governo, che dovrebbero aumentare del 7,1% quest’anno, dovrebbero continuare a sostenere gli investimenti pubblici. Ha inoltre osservato che la nuova amministrazione si è impegnata a continuare il programma Build, Build, Build infrastruttura e sta cercando di espandere i partenariati pubblico-privato.

Ha affermato che ci sono rischi negativi, come il persistente rischio di pandemia e la riduzione della domanda estera, a seguito di una politica monetaria più restrittiva in risposta ai prezzi elevati e alle tensioni geopolitiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published.