Aggiornamenti in tempo reale della finale di Euro: Inghilterra vs Germania

LONDRA — Sarina Wiegman ei suoi giocatori sanno, in fondo, che la vittoria più significativa è già stata conquistata. Il suo bottino può essere misurato non solo dalle presenze record e dal pubblico record che ha generato la corsa dell’Inghilterra a Euro 2022, ma anche dai pub affollati e dalle maglie onnipresenti e, domenica, dai treni gremiti che si dirigono allo stadio di Wembley per la finale contro la Germania.

Sarà anche chiaro, tra qualche anno, come ha detto il capitano dell’Inghilterra Leah Williamson, quando questo torneo verrà visto come un “punto di svolta” per il calcio femminile in Inghilterra, certamente, e probabilmente anche in tutta Europa.

Il problema con gli sport d’élite, tuttavia, è che non è così semplice. L’impatto di Euro 2022 sul pubblico in generale non cambierà, ovviamente, indipendentemente dal fatto che l’Inghilterra possa fare quell’ultimo passo domenica e diventare campione d’Europa per la prima volta, ma il modo in cui i giocatori lo ricordano sicuramente cambierà. Una cosa è ispirare una nazione nella gloria. Un altro è farlo con rimpianto. La vittoria che conta per l’Inghilterra non è quella filosofica, quella concettuale. È quello che si ottiene in 90 minuti, su un campo.

Credito…Glyn Kirk/Agence France-Presse — Getty Images

È anche raggiungibile. L’Inghilterra ha superato questo torneo con tale equilibrio e tale grandezza che persino Wiegman ha ammesso che la fase a gironi è stata “relativamente facile”. La sua squadra ha lottato solo una volta, in un difficile quarto di finale contro la Spagna; quella partita ha portato anche l’unico gol subito da Mary Earps. L’host dovrebbe essere il preferito.

L’unico avvertimento è che la Germania non è un perdente convincente. La squadra di Martina Voss-Tecklenburg ha l’aria di una squadra in fase di transizione, una generazione più anziana che gradualmente cede il posto a una più giovane, guidata dall’indomita Lena Oberdorf, ma il pedigree della Germania in questo torneo è impeccabile: è stata incoronata campionessa di L’Europa otto volte, dopotutto, e non ha mai perso una finale raggiunta. Questa iterazione ha preso slancio, in modo sicuro e assiduo, durante il torneo. Anche lei sa che questa è la vittoria che conta, quella su cui tutto ruota.

Leave a Reply

Your email address will not be published.