Brittney Griner testimonia di aver firmato documenti senza capire cosa avesse detto dopo essere stata fermata all’aeroporto di Mosca



CNN

La star del basket statunitense Brittney Griner è stata testata in un’aula di tribunale russa Mercoledì come parte del suo processo in corso con l’accusa di droga, ha detto alla corte non aveva alcuna intenzione di contrabbandare droga nel paese.

“Ancora oggi non capisco come siano finiti nelle mie borse”, ha detto Griner, detenuta in Russia da febbraio, quando le autorità hanno affermato di aver trovato olio di cannabis nel suo bagaglio in un aeroporto di Mosca e l’hanno accusata di contrabbando quantità significative di una sostanza stupefacente. Rischia fino a 10 anni di carcere.

Griner – che gioca in Russia durante la bassa stagione della WNBA – si è dichiarato colpevole all’inizio di questo mese, una decisione che la difesa spera sarà presa in considerazione dal tribunale e forse porterà a una sentenza meno severa. Ma il Dipartimento di Stato americano ha classificato Griner come detenuta ingiustamente ei suoi sostenitori ne hanno chiesto il rilascio, temendo che potesse essere usata come una pedina politica durante l’invasione russa dell’Ucraina.

La testimonianza di Griner mercoledì si è conclusa poco prima che la CNN riferisse che l’amministrazione Biden si è offerta di scambiare un trafficante di armi russo condannato come parte di un potenziale accordo per garantire il rilascio di Griner, così come quello di Paul Whelan, un altro americano detenuto in Russia, secondo le persone informate sulla questione .

Queste fonti hanno detto alla CNN che il piano di scambiare Griner e Whelan con Viktor Bout – che sta scontando una pena detentiva di 25 anni negli Stati Uniti – ha ricevuto il sostegno del presidente Joe Biden dopo essere stato discusso dall’inizio di quest’anno. Il sostegno di Biden allo scambio prevale sull’opposizione del Dipartimento di Giustizia, che è generalmente contrario al commercio di prigionieri.

Griner, arrivata in manette al tribunale regionale di Khimki vicino a Mosca mercoledì, ha testato che quando è stata fermata all’aeroporto di Sheremetyevo il 17 febbraio, le è stato chiesto di firmare diversi documenti senza comprendere appieno cosa includessero.

Inizialmente, ha detto Griner, ha firmato alcuni documenti ma stava usando Google Translate sul suo telefono e sapeva a malapena cosa contenevano. Successivamente è stata portata in un’altra stanza, ha detto, dove le è stato portato via il telefono e le è stato fatto firmare più documenti senza una spiegazione.

Nessun avvocato era presente, Griner ha testato, e ha detto che i suoi diritti non le erano stati spiegati, cosa che, secondo la legge russa, avrebbe dovuto verificarsi entro tre ore. Tali diritti includerebbero il suo diritto a sapere di cosa è sospettata e ad avere accesso a un avvocato difensore dal momento in cui è stata detenuta, inclusa la possibilità di avere un incontro privato prima del suo primo interrogatorio da parte delle autorità.

La detenzione, la ricerca e l’arresto di Griner sono stati “impropri”, ha detto ai giornalisti mercoledì il suo avvocato, Alexander Boykov, aggiungendo che avrebbe elaborato durante gli argomenti conclusivi del processo, che sono previsti tra “un paio di settimane”.

Nella sua testimonianza, Griner “ha spiegato alla corte che conosce e rispetta le leggi russe e non ha mai avuto intenzione di infrangerle”, ha detto l’altro avvocato di Griner, Maria Blagovolina, dopo l’udienza di mercoledì.

“Ha sottolineato che non ha mai pianificato di portarlo in Russia e usarlo. Ha anche detto alla corte che Ekaterinburg è diventata la sua seconda casa e si è sempre divertita in Russia”, ha aggiunto Blagovolina, riferendosi alla città russa in cui ha suonato Griner.

All’udienza di mercoledì – la sesta del processo – ha partecipato, come le precedenti, l’incaricata d’affari dell’ambasciata americana Elizabeth Rood.

Il processo dovrebbe concludersi all’inizio del prossimo mese, hanno detto gli avvocati di Griner.

La decisione di dichiararsi colpevole è stata solo di Griner, ha detto una fonte a lei vicina. Per settimane, Griner, la sua famiglia, avvocati ed esperti hanno discusso ampiamente la decisione e, dato il tasso di condanna del 99% riportato nei casi penali russi, Griner è stato invitato a soppesare tutti i fattori, incluso un motivo che alla fine potrebbe portare a una condanna più breve .

All’inizio del processo, un pubblico ministero ha accusato Griner di contrabbandare intenzionalmente droga in Russia, ma in seguito Griner ha detto alla corte che non aveva intenzione di commettere un crimine, secondo l’agenzia di stampa statale RIA Novosti. L’olio di cannabis era nel suo bagaglio, ha detto, a causa della fretta di fare le valigie.

La Griner ha ribadito quella dichiarazione nella sua testimonianza mercoledì, dicendo alla corte che era a conoscenza delle leggi russe sulla droga e non aveva intenzione di infrangerle, aggiungendo che era di fretta e “fare le valigie”.

Gli avvocati di Griner hanno detto ai giudici russi che al loro cliente è stata prescritta cannabis medica per “dolore cronico grave”. E quando le è stato chiesto mercoledì come avesse ricevuto cartucce con olio di cannabis negli Stati Uniti, Griner ha detto di aver utilizzato un documento di permesso medico rilasciato in Arizona per acquistare marijuana da una farmacia per scopi medici.

Griner ha avuto un brutto infortunio al ginocchio, ha detto, che l’ha messa su una sedia a rotelle per quattro mesi e ha usato marijuana medica quando il suo ginocchio e la caviglia erano infiammati. Ma non l’ha mai usata prima dei tornei, ha testato, a causa del rischio che avrebbe portato alla squalifica.

“No, non lo rischierei mai”, ha detto. “Non ho mai voluto fare del male alla mia squadra”.

In un’udienza martedì, gli avvocati di Griner hanno chiamato un narcologo come testimone esperto, che ha testato “la cannabis medica è un trattamento popolare specifico tra gli atleti” al di fuori della Russia, secondo Blagovolina.

Boykov ha sottolineato che la posizione della difesa non è che Griner fosse “autorizzato a importare” sostanze vietate in Russia, ma speravano di mostrare alla corte “anche negli Stati Uniti, dove è consentito, ha usato queste sostanze occasionalmente come prescritto da un medico, strettamente per scopi medici per alleviare il dolore.

“Continuiamo a insistere sul fatto che, per indiscrezione, in fretta, ha fatto la valigia e non ha prestato attenzione al fatto che le sostanze consentite per l’uso negli Stati Uniti sono finite in questa valigia e sono arrivate nella Federazione Russa”, ha detto Boykov .

Griner attende l'udienza in tribunale.

Prima della notizia di mercoledì che l’amministrazione Biden si fosse offerta di scambiare Griner e Whelan con Bout, si era ipotizzato che potesse essere rilasciata in uno scambio di prigionieri, simile a Trevor Reed, un veterano americano che è stato detenuto in Russia per tre anni prima del suo rilascio ad aprile.

Ma prima di qualsiasi potenziale scambio di prigionieri, ci si aspettava che Griner avrebbe dovuto essere condannato e anche ammettere la colpa, ha detto in precedenza alla CNN un alto funzionario statunitense.

La detenzione di Griner è diventata un punto focale per gli atleti americani di alto profilo, tra cui la star del calcio USWNT Megan Rapinoe e la quattro volte campionessa NBA Steph Curry che hanno invitato coloro che ascoltano a rimanere concentrati sul raggiungimento del suo rilascio agli ESPY Awards della scorsa settimana.

“Sperando per il meglio, esortiamo l’intera comunità sportiva globale a continuare a rimanere energica per loro conto”, ha detto Curry, quando si sono uniti alle star della WNBA Nneka Ogwumike e Skylar Diggins-Smith per affrontare il problema.

“Lei è una di noi, la squadra di atleti in questa stanza stasera e in tutto il mondo. Una squadra che non ha nulla a che fare con la politica o il conflitto globale”.

La moglie di Griner, Cherelle Griner, ha parlato con il presidente Joe Biden e il vicepresidente Kamala Harris all’inizio di questo mese dopo aver criticato pubblicamente la risposta dell’amministrazione alla detenzione di sua moglie.

Cherelle Griner ha detto di essere “grata” per la chiamata, ma ha aggiunto che “rimarrà preoccupata e schietta” fino a quando sua moglie non sarà a casa.

Leave a Reply

Your email address will not be published.