Inflazione australiana secondo trimestre 2022

Nel secondo trimestre del 2022, i prezzi al consumo sono aumentati dell’1,8% rispetto al trimestre precedente, dopo il balzo del 2,1% del primo trimestre.

L’inflazione annua si è attestata al 5,1% nel primo trimestre, in aumento dal 3,5% del quarto trimestre 2021, raggiungendo la lettura più alta dal primo trimestre del 1991. Pertanto, l’inflazione si è spostata ulteriormente al di sopra della fascia obiettivo 2,0%–3,0% della Reserve Bank.

Commentando le implicazioni a breve termine per la politica monetaria, Lee Sue Ann, economista di UOB, ha dichiarato:

“La nostra attuale previsione di inflazione per l’intero anno del 5,0% rimane, sottolineando il rapido ciclo di inasprimento della RBA da maggio che ha portato il tasso di cassa all’1,35% dallo 0,10% mentre cerca di garantire che le aspettative di inflazione rimangano ancorate attorno al suo obiettivo del 2-3%. Sebbene le letture di oggi siano leggermente più lente del previsto, la lettura del 6,1% a/a è ancora al di sopra della previsione della RBA di maggio del 5,5%. Questo è il motivo per cui prevediamo un altro aumento di 50 pb dell’OCR in occasione della prossima riunione del 2 agosto. Quindi vediamo la RBA rallentare con incrementi di 25 punti base”.

I nostri relatori vedono un’inflazione in media del 4,5% nel 2022 e del 3,3% nel 2023.

Leave a Reply

Your email address will not be published.