Il finanziamento del governo raggiunge il P1T nel primo semestre

Il finanziamento Lordo del governo nazionale ha già raggiunto la soglia dei mille miliardi di sterline nella prima metà dell’anno, secondo i dati dell’Ufficio del Tesoro diffusi nel fine settimana.

Da gennaio a giugno 2022, il finanziamento lordo effettivo ha raggiunto 1,07 trilioni di sterline, poiché i prestiti interni ammontavano a 741,26 miliardi di sterline, mentre quelli esterni hanno raggiunto 329,33 miliardi di sterline.

Buoni del Tesoro al dettaglio per un valore di P457,79 miliardi e obbligazioni a tasso fisso per un valore di P535,38 miliardi sono stati entrambi emessi per raccogliere fondi da fonti nazionali.

Nel frattempo, prestiti di progetto per un totale di P46,85 miliardi, prestiti di programma per P136,60 miliardi, obbligazioni globali comprendenti P117,32 miliardi e obbligazioni samurai per P28,55 miliardi costituivano l’intero importo del finanziamento esterno.

Il finanziamento lordo effettivo per l’intero 2021 è stato di 2,57 trilioni di sterline, in calo del 5,90% rispetto ai 2,74 trilioni di sterline nel 2020.

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Il governo nazionale ha fissato un massimale di finanziamento lordo di 2,74 trilioni di sterline per questo anno fiscale, secondo il Budget di spesa e le fonti di finanziamento del Dipartimento del bilancio e della gestione per l’anno fiscale 2022. L’importo del finanziamento esterno è stato fissato a 560,57 sterline. miliardi e il finanziamento interno è stato ancorato a P1,91 trilioni.

Al fine di ridurre i rischi di cambio, il governo nazionale prenderebbe in prestito di più dai creditori locali, ha annunciato in precedenza il segretario alle finanze Benjamin Diokno.

“Il mix di finanziamento, se ricordo bene, è 75-25 [percent]. Penso che a lungo termine cercheremo di aumentare questo valore a 80-20 [percent]. Prenderemo in prestito a livello nazionale l’80% e il 20% da fonti estere. Lo stiamo facendo per ridurre il nostro rischio di cambio”, ha spiegato.

Inoltre, Diokno ha ribadito che la strategia del governo nazionale di prendere in prestito denaro dall’estero sarà opportunistica.

“Ci sono molte fonti di prestito in termini di debito estero. Quindi, sceglieremo… i termini migliori come ad esempio, se sono 40 anni per pagare correttamente e con bassi interessi, vorremmo prendere in prestito da quelle fonti, “Ehi notato.


Leave a Reply

Your email address will not be published.