La distribuzione geografica dell’attività economica, fino a giugno 2022

Dalla Fed di Filadelfia, tassi di crescita dell’indice coincidenti a 3 mesi, fino a giugno 2022:

fonti: Filadelfia, 27 luglio 2022.

La crescita negativa si registra solo per Alaska e Montana. Utilizzando il Baumeister et al. Indicatore delle condizioni economiche settimanali, la crescita è solo negativa (fino al 25 giugno) per Alaska e Utah.

L’indice coincidente della Fed di Filadelfia si è discostato sia dalla misura BEA ufficiale che dalla misura IHS Markit del PIL:

Figura 1: PIL mensile in Ch.2012$ (rosa), indice coincidente (verde acqua), PIL ufficiale in Ch.2012$ (barra blu), tutti log normalizzati a 2021M11=0. Fonte: IHS Markit (nee Macroeconomic Advisers) (versione 7/1/2022), Philadelphia Fed, BEA e calcoli dell’autore.

Per alcuni aspetti, questo non è troppo sorprendente. Gli indici della Philly Fed si basano su quattro indicatori: occupazione non agricola, ore medie lavorate nel settore manifatturiero dagli addetti alla produzione, tasso di disoccupazione e esborsi salariali deflazionati dall’indice dei prezzi al consumo (media cittadina degli Stati Uniti)” e riflettono principalmente il mercato del lavoro, che, come sappiamo dall’indagine sull’establishment, si stava ancora rafforzando fino a giugno.

A scopo di confronto, ecco la mappa per il 2007M12, il picco NBER prima della Grande Recessione:

fonti: Filadelfia.

Almeno 13 stati, incluso il Michigan, stavano registrando un calo all’inizio della Grande Recessione (ma 9 mesi prima di Lehman).

Leave a Reply

Your email address will not be published.