Monique Ryan dice ai parlamentari di “indossare le maschere” mentre chiede del Covid in parlamento

Il medico che ha cacciato Josh Frydenberg dal suo elettorato di Kooyong ha esortato i parlamentari liberali a “indossare le maschere” dopo essere stato deriso in parlamento.

La dottoressa indipendente Monique Ryan si è alzata in piedi per porre la sua prima domanda durante il Tempo delle interrogazioni lunedì – il suo argomento prescelto è l’impatto del Covid – e ha accoppiato chiassose interiezioni.

Sebbene sia raccomandato indossare la maschera, non è obbligatorio all’interno del parlamento ed è in gran parte inesistente sui banchi dell’opposizione.

Un ex neurologo pediatrico, il dottor Ryan ha chiesto al ministro della Salute Mark Butler del rischio che ripetute infezioni da Covid possano causare effetti collaterali a lungo termine.

“Le infezioni ripetute da Covid-19 possono essere più gravi e comportare un alto rischio di persistenza dei sintomi fino a sei mesi, nonché un aumentato rischio di ricovero e morte”, ha affermato.

“C’è un rischio crescente di malattie neurologiche e cardiovascolari cumulative da infezioni da Covid-19.

“Il ministro può spiegare come propone di gestire l’imminente significativo carico nazionale di disabilità e malattie croniche da infezioni ripetute?”

Dopo essere stata derisa da alcuni parlamentari, ha risposto: “Indossate le maschere”, indicando i banchi dell’opposizione.

In risposta, il ministro della Salute si è detto lieto che il gran numero di professionisti sanitari in Parlamento “aggiunga profondità alla nostra politica sanitaria.

“Questa pandemia sta ancora devastando la nostra comunità”, ha detto

“In particolare, come ha sottolineato il membro, le persone dovrebbero indossare le mascherine quando sono al chiuso e non possono essere socialmente distanti.

“Il lungo Covid non è facile da diagnosticare o curare.

“La verità è che, signor Presidente, non conosciamo l’entità della sfida. Una stima comune (è che) circa il 4% dei pazienti Covid presenta sintomi a lungo termine, (che) interessa già centinaia e centinaia di migliaia di australiani.

“Il supporto è disponibile attraverso il nostro sistema medico standard. Gli stati stanno operando lunghe cliniche Covid. Le loro liste d’attesa stanno crescendo. Mi è sempre più chiaro che dovremo sviluppare una risposta mirata a livello nazionale al fenomeno del Covid lungo.

“Sono ansioso di continuare le discussioni con il membro per Kooyong e altri membri di questo luogo su questa profonda sfida sanitaria a lungo termine che si sta rivelando così debilitante e angosciante per così tanti australiani”.

La dottoressa Ryan in seguito ha twittato della sua osservazione ai parlamentari della coalizione, dicendo che non “apprezzava di essere stata interrotta mentre parlava di gravi rischi di ripetute infezioni da Covid”.

“Particolarmente non apprezzo essere interrotto dalle urla dei parlamentari dell’LNP che si rifiutano di indossare maschere. Tutti abbiamo il dovere di prenderci cura l’uno dell’altro, qui e ovunque. Mettiti la maschera!” ha scritto.

All’inizio di lunedì, ci sono state scene più tese al Senato, quando la schietta senatrice dei Verdi Lidia Thorpe ha inserito uno scavo alla regina nel suo giuramento di fedeltà.

La signora Thorpe ha precedentemente affermato che il parlamento australiano non ha il permesso di essere qui e che il suo ruolo di donna indigena era quello di “infiltrarsi” nel Senato.

Questa mattina, invitata a recitare il giuramento di fedeltà, ha marciato verso la cassetta dei dispacci con il pugno in aria e poi ha dichiarato: “Io sovrano, Lidia Thorpe, giuro solennemente e sinceramente che sarò fedele e porto vera fedeltà al colonizzando Sua Maestà la Regina Elisabetta II”.

I parlamentari sono quindi intervenuti, avvertendo che “non sei una senatrice” se non avesse recitato correttamente il giuramento.

“Senatore Thorpe, senatore Thorpe, è tenuto a recitare il giuramento stampato sulla carta”, ha detto il presidente del Senato Sue Lines.

Il senatore Thorpe ha quindi prestato nuovamente giuramento, pronunciando erroneamente gli eredi come i “capelli” della regina e i successori.

In seguito è andata su Twitter per dichiarare: “La sovranità non ha mai ceduto”.

Non è la prima volta che il senatore dei Verdi solleva preoccupazioni sulla colonizzazione.

Parlando alla radio ABC a giugno, ha affermato che la bandiera australiana rappresenta “espropriazione, massacro e genocidio” e ha accusato i media di averla contrapposta alla senatrice liberale Jacinta Price.

“Il progetto coloniale è venuto qui e ha ucciso la nostra gente. Mi dispiace che non siamo contenti di questo”, ha detto.

“Se le persone si arrabbiano un po’ lungo la strada, beh, questa è solo una parte della verità. La verità fa male.”

Originariamente pubblicato come Monique Ryan dice ai parlamentari di “indossare le maschere” mentre chiedono del Covid in parlamento

Leave a Reply

Your email address will not be published.