Politica monetaria del Kazakistan luglio 2022

Nell’ultima riunione del 25 luglio, la Banca nazionale del Kazakistan (NBK) ha deciso di aumentare il tasso di base di 50 punti base portandolo al 14,50%, a seguito della sua decisione di sospendere all’inizio di giugno. Nel frattempo, il corridoio dei tassi di interesse è stato mantenuto a più o meno 1,0 punti percentuali.

Questa decisione è stata guidata da un’inflazione al di sopra dell’obiettivo e dall’accelerazione delle aspettative di inflazione. L’inflazione è rimasta a due cifre nei mesi di maggio e giugno, con l’aspettativa mediana di inflazione per il prossimo anno che è salita al 14,9% a giugno dal 13,8% di maggio. Le interruzioni della catena di approvvigionamento, il deprezzamento della valuta e le pressioni inflazionistiche esterne hanno spinto i prezzi al rialzo negli ultimi mesi. L’inflazione è stata ulteriormente alimentata dalla forte domanda interna associata all’elevata spesa pubblica alla fine del secondo trimestre.

Guardando al futuro, il nostro panel prevede ulteriori 25 punti base di inasprimento entro la fine dell’anno. La Banca ha affermato che l’inflazione non ha ancora raggiunto il picco: si prevede che continuerà a salire fino al primo trimestre del 2023. La Banca ha affermato che le future decisioni di politica monetaria sarebbero subordinate alle sue previsioni economiche, nonché all’equilibrio dei rischi nell’economia globale e interna. La prossima riunione di politica monetaria è prevista per il 5 settembre.

I membri del panel di FocusEconomics Consensus vedono il tasso di base che termina nel 2022 al 14,75% e nel 2023 all’11,35%.

Leave a Reply

Your email address will not be published.