Il debito totale delle famiglie supera i 16 trilioni di dollari

di Rischio calcolato attivo 02/08/2022 11:11:00

Dalla Fed di New York: il debito totale delle famiglie supera i 16 trilioni di dollari nel secondo trimestre del 2022; Aumentano i saldi di mutui, prestiti auto e carte di credito

Il Center for Microeconomic Data della Federal Reserve Bank di New York ha pubblicato oggi il suo rapporto trimestrale sul debito e il credito delle famiglie. Il rapporto mostra un aumento del debito totale delle famiglie nel secondo trimestre del 2022, in aumento di $ 312 miliardi (2%) a $ 16,15 trilioni. I saldi ora erano di $ 2 trilioni in più rispetto alla fine del 2019, prima della pandemia di COVID-19. Il rapporto si basa sui dati del Consumer Credit Panel della Fed di New York, rappresentante a livello nazionale.

I saldi ipotecari sono aumentati di $ 207 miliardi nel secondo trimestre del 2022 e si sono attestati a $ 11,39 trilioni alla fine di giugno. Anche i saldi delle carte di credito sono aumentati di $ 46 miliardi. Sebbene i modelli stagionali includano tipicamente un aumento nel secondo trimestre, l’aumento cumulativo del 13% dei saldi delle carte di credito dal secondo trimestre del 2021 rappresenta il più grande in più di 20 anni. I saldi dei prestiti automobilistici sono aumentati di ben 33 miliardi di dollari nel secondo trimestre, mentre i saldi dei prestiti agli studenti sono rimasti pressoché invariati rispetto al primo trimestre e si sono attestati a 1,59 trilioni di dollari. Altri saldi – che includono carte al dettaglio e altri prestiti al consumo – sono aumentati di ben 25 miliardi di dollari. In totale, i saldi non immobiliari sono cresciuti di $ 103 miliardi, l’aumento più grande visto dal 2016.

La concessione di mutui è leggermente diminuita nel secondo trimestre e si è attestata a 758 miliardi di dollari. Il volume dei prestiti auto di nuova erogazione è aumentato a $ 199 miliardi, continuando gli elevati volumi visti in termini di dollari dal terzo trimestre del 2020. I limiti aggregati sui conti delle carte di credito sono aumentati di $ 100 miliardi e ora si sono attestati a $ 4,22 trilioni, l’aumento più grande in più di dieci anni.
enfasi aggiunta

Clicca sul grafico per ingrandire l’immagine.

Ecco tre grafici del rapporto:

Il primo grafico mostra un aumento del debito al consumo aggregato nel secondo trimestre. Il debito delle famiglie aveva precedentemente raggiunto il picco nel 2008 e il minimo nel terzo trimestre del 2013. A differenza della grande recessione, non c’è stato un enorme calo del debito durante la pandemia.

Dalla Fed di New York:

I saldi del debito aggregato delle famiglie sono aumentati di $ 312 miliardi nel secondo trimestre del 2022, con un aumento del 2,0% rispetto al primo trimestre del 2022. I saldi ora si attestano a $ 16,15 trilioni e sono aumentati di $ 2 trilioni dalla fine del 2019, appena prima della recessione pandemica.

stato di insolvenza Il secondo grafico mostra la percentuale di debito in insolvenza.

Il tasso di insolvenza complessivo è rimasto invariato nel secondo trimestre. Dalla Fed di New York:

I tassi di insolvenza aggregati sono rimasti di nuovo invariati nel secondo trimestre del 2022 e rimangono molto bassi, dopo essere diminuiti drasticamente all’inizio della pandemia, sebbene i tassi di insolvenza aggregati abbiano subito qualche cambiamento nella composizione. La quota dei saldi fortemente derogatori è scesa all’1,1%, sebbene il calo sia stato compensato da aumenti dei saldi con 30 giorni di ritardo. A giugno, il 2,7% del debito in essere era in una fase di delinquenza, un calo di 2,0 punti percentuali rispetto al primo trimestre del 2019, appena prima che la pandemia di COVID-19 colpisse gli Stati Uniti.

C’è molto di più nel rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.