PIL dell’Arabia Saudita 2° trimestre 2022

Una stima lampo ha mostrato che l’economia è cresciuta dell’11,8% su base annua nel secondo trimestre, il ritmo più veloce dal 2011, confermando così che l’economia ha continuato a crescere a una velocità vertiginosa dopo essere cresciuta del 9,9% nel primo trimestre.

Il miglioramento della performance è dovuto a una maggiore espansione nel settore petrolifero, che è cresciuto del 23,1% nel secondo trimestre rispetto al 20,3% nel primo trimestre. La crescita nel settore privato non petrolifero è salita al 5,4% nel secondo trimestre dal 4,5% del primo trimestre, mentre la crescita dell’attività pubblica non petrolifera è rallentata al 2,2% nel secondo trimestre (primo trimestre: 2,4%).

L’accelerazione del secondo trimestre è stata in parte dovuta a un effetto base: la crescita trimestrale destagionalizzata è rallentata all’1,8% nel secondo trimestre dal 2,6% del primo trimestre. Il settore non petrolifero ha trascinato la crescita sequenziale. Tuttavia, il settore petrolifero ha accelerato in termini trimestrali a causa dell’aumento della produzione di petrolio. Guardando al futuro, il settore petrolifero è destinato a continuare a guidare lo slancio. Per quanto riguarda il PIL complessivo, è probabile che la crescita sequenziale rimanga robusta nel terzo trimestre, anche se la crescita anno su anno sarà intaccata da un effetto base più forte.

I relatori di FocusEconomics prevedono che il PIL aumenterà del 7,7% nel 2022, con un aumento di 0,3 punti percentuali rispetto alla stima del mese scorso. Per il 2023, i relatori si aspettano che l’economia si espanda del 3,6%.

Leave a Reply

Your email address will not be published.