Tiger Woods ha rifiutato un’offerta da $ 700 a $ 800 milioni per unirsi alla serie LIV Golf sostenuta dall’Arabia Saudita, afferma il CEO Greg Norman

Durante un’intervista su Fox News andata in onda lunedì, Tucker Carlson ha chiesto all’ex numero 1 del mondo Norman se fosse vero che a Woods erano stati offerti $ 700- $ 800 milioni per unirsi alla serie LIV Golf.

“Quel numero era là fuori prima che diventassi CEO”, ha risposto Norman. “Quindi, quel numero è stato là fuori, sì. Guarda, Tiger è un motore di aghi, giusto?

“Quindi, ovviamente, guarderai al meglio del meglio. Inizialmente si erano avvicinati a Tiger prima che diventassi CEO, quindi sì, quel numero è da qualche parte in quel quartiere”.

In precedenza, Norman aveva detto al Washington Post a giugno che a Woods erano stati offerti enormi soldi per partecipare, ma aveva rifiutato. Norman ha detto che la proposta di Woods era “straordinariamente enorme; stiamo parlando di nove cifre alte”.

Il controverso tour ha attirato alcuni grandi nomi del mondo del golf a lasciare l’affermato PGA Tour e il DP World Tour per partecipare per ingenti somme di denaro.

I principali vincitori Phil Mickelson, Dustin Johnson, Bryson DeChambeau, Brooks Koepka, Sergio Garcia, Louis Oosthuizen, Graeme McDowell, Charl Schwartzel e Martin Kaymer si sono tutti uniti all’impresa di fuga, che ha offerto ai giocatori enormi soldi per unirsi.

La serie LIV Golf è sostenuta dal Public Investment Fund (PIF) dell’Arabia Saudita – un fondo sovrano presieduto da Mohammed bin Salman, il principe ereditario dell’Arabia Saudita – e si è impegnato a assegnare $ 250 milioni di premi in denaro totale.

Tuttavia, ha portato alle critiche di molti giocatori, tra cui Rory McIlroy e Woods, il fatto che i giocatori abbiano abbandonato l’impostazione tradizionale del golf e abbiano accettato denaro da un paese con un triste record di diritti umani.

Prima dell’Open di luglio a St Andrews, in Scozia, Woods ha detto di non essere d’accordo con i giocatori che se ne erano andati.

“Penso che quello che hanno fatto sia aver voltato le spalle a ciò che ha permesso loro di raggiungere questa posizione”, ha detto il 15 volte vincitore della major.

“Alcuni di questi giocatori potrebbero non avere mai la possibilità di giocare nei campionati più importanti. Questa è una possibilità. Non lo sappiamo ancora con certezza. Spetta a tutti i principali organismi del campionato prendere questa determinazione. Ma questa è una possibilità , che alcuni giocatori non avranno mai, mai la possibilità di giocare in un campionato importante, non avranno mai la possibilità di provarlo proprio qui, camminando lungo i fairway dell’Augusta National.

Woods prepara un tiro durante il suo secondo round al 150° Open di St Andrews.

“Ma cosa stanno facendo questi giocatori per soldi garantiti, qual è l’incentivo ad allenarsi? Qual è l’incentivo ad andare là fuori e guadagnarselo nel fango? Stai solo venendo pagato un sacco di soldi in anticipo e giocando alcuni eventi e giocano a 54 buche. Stanno suonando musica a tutto volume e hanno tutte queste atmosfere che sono diverse”.

Woods ha aggiunto: “Semplicemente non vedo come questa mossa sia positiva a lungo termine per molti di questi giocatori, soprattutto se l’organizzazione LIV non ottiene punti nella classifica mondiale e i campionati maggiori cambiano i criteri per partecipare agli eventi .

“Sarebbe triste vedere che alcuni di questi ragazzini non hanno mai la possibilità di viverlo e provare ciò che abbiamo la possibilità di vivere e camminare su questi terreni sacri e giocare in questi campionati”.

Woods arrivò persino a criticare Norman stesso per il suo ruolo nel tour di splinter. “Greg ha fatto alcune cose che non credo siano nel migliore interesse del nostro gioco e stiamo tornando probabilmente nel posto più storico e tradizionale del nostro sport”.

Domenica, Henrik Stenson ha vinto il terzo evento della stagione di debutto di LIV Golf a Bedminster, nel New Jersey.

Quasi due settimane dopo essere stato privato del suo capitano della Ryder Cup per essersi unito alla serie, il 46enne svedese ha tirato 11 sotto il par al Trump National Golf Club Bedminster vincendo $ 4 milioni.

Ha accettato il trofeo insieme all’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, presente durante i tre giorni della competizione e proprietario del campo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.