Colloquio di mercato – 2 agosto 2022

ASIA:

Un’indagine privata ha mostrato che l’attività delle fabbriche in India è cresciuta al ritmo più veloce degli ultimi otto mesi a luglio, trainata da una solida crescita di nuovi ordini e produzione, poiché la domanda ha continuato a migliorare sulla scia dell’allentamento delle pressioni sui prezzi. I risultati dell’indagine suggeriscono che l’economia indiana è rimasta resiliente, almeno per ora, nonostante i timori di aumenti più rapidi dei tassi di interesse, massicci deflussi di capitali, un indebolimento della rupia e un rapido rallentamento dell’economia globale. L’indice dei responsabili degli acquisti manifatturieri (INPMI=ECI), compilato da S&P Global, è balzato a 56,4 a luglio da 53,9 di giugno, rimanendo al di sopra del livello 50 che separa la crescita dalla contrazione per il tredicesimo mese. La RBI, che ha già aumentato il suo tasso di interesse di riferimento di 90 punti base cumulativi dall’inizio di maggio, dovrebbe aumentarlo nuovamente questa settimana.

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha tagliato le sue previsioni di crescita economica per Singapore, in linea con il suo recente avvertimento che taglierà le sue stime per l’economia globale alla fine di questo mese. Il FMI ha affermato che l’economia di Singapore crescerà del 3,7% quest’anno, in un rapporto nazionale pubblicato venerdì (22 luglio) dopo consultazioni con i funzionari locali. Il FMI ha affermato che il ritmo di crescita sarà più lento quest’anno rispetto a un aumento del 7,6% nel 2021 poiché i settori legati al commercio potrebbero moderarsi a causa dei limiti dell’offerta, mentre la ripresa nei settori più colpiti – turismo e aviazione, beni di consumo e costruzioni – ha appena iniziato. Tuttavia, il FMI ha mantenuto la sua previsione per l’inflazione principale di Singapore al 4,8 percento, che include tutti i beni e servizi.

I principali mercati azionari asiatici hanno avuto oggi una giornata mista:

  • NIKKEI 225 è diminuito di 398,62 punti o -1,42% a 27.594,73
  • Shanghai è scesa di 73,69 punti o -2,26% a 3.186,27
  • Hang Seng è diminuito di 476,63 punti o -2,36% a 19.689,21
  • ASX 200 è aumentato di 5,10 punti o dello 0,07% a 6.998,10
  • Kospi è diminuito di 12,63 punti o -0,52% a 2.439,62
  • SENSEX è aumentato di 20,86 punti o dello 0,04% a 58.136,36
  • Nifty50 è aumentato di 5,40 punti o dello 0,03% a 17.345,45

I principali mercati valutari asiatici hanno avuto oggi una giornata mista:

  • AUDUSD è diminuito di 0,00944 o -1,34% a 0,69314
  • NZDUSD è diminuito di 0,0065 o -1,03% a 0,62660
  • USDJPY è aumentato di 1,360 o 1,03% a 132,903
  • USDCNY è diminuito di 0,02295 o -0,34% a 6,76135

Metalli preziosi:

l L’oro è diminuito di 4,74 USD/toz. o da -0,27% a 1.765,21

l L’argento è diminuito di 0,303 USD/t. oz o -1,49% a 20.006

Alcune notizie economiche di ieri sera:

Giappone:

La base monetaria (su base annua) è diminuita dal 3,9% al 2,8%

Corea del Sud:

CPI (YoY) (luglio) è aumentato dal 6,0% al 6,3%

CPI (Mensile) (luglio) è diminuito dallo 0,6% allo 0,5%

Australia:

Le approvazioni edilizie (Mensile) (giugno) sono diminuite dall’11,2% a -0,7%

I mutui per la casa (Mensile) sono diminuiti dal 2,1% al -3,3%

Invest Housing Finance (Mensile) è diminuito dallo 0,9% a -6,3%

Le approvazioni di case private (giugno) sono aumentate da -2,1% a 1,2%

Alcune notizie economiche di oggi:

India:

Le esportazioni (USD) (luglio) rimangono le stesse a 35,24 miliardi

Le importazioni (USD) (luglio) rimangono le stesse a 66,26 miliardi

Bilancia commerciale (luglio) è diminuita da 31,02 miliardi a -31,02 miliardi

Hong Kong:

Le vendite al dettaglio (anno su anno) (giugno) sono aumentate da -1,7% a -1,2%

Australia:

Decisione sul tasso di interesse RBA (agosto) aumentata dall’1,35% all’1,85%

I prezzi delle materie prime (su base annua) sono diminuiti dal 29,2% al 14,1%

Nuova Zelanda:

L’indice dei prezzi GlobalDairyTrade rimane lo stesso a -5,0%

EUROPA/EMEA:

Si prevede che la Banca d’Inghilterra farà il suo più grande aumento dei tassi in 27 anni questa settimana, sciogliendo parte degli stimoli da 895 miliardi di sterline (1,1 trilioni di dollari) che ha fornito nell’ultimo decennio. La mossa accelererebbe uno storico inasprimento della politica monetaria per sedare il peggior picco di inflazione degli ultimi 40 anni. gov. Andrew Bailey ei suoi colleghi hanno avvertito che i prezzi potrebbero aumentare dell’11% quest’anno, ben al di sopra del suo obiettivo del 2%. L’investitore vede una probabilità del 70% che il suo BOE nel benchmark aumenti di 0,5 punti all’1,75%. Questo è il più alto dalla crisi finanziaria globale del 2009. La maggior parte degli economisti vede una mossa di questa portata anche questa settimana, ma alcuni economisti affermano che Morgan Stanley e NatWest Markets hanno visto un calo di 4 punti, citando i maggiori rischi di una recessione. si dice di alta qualità.

Giornata negativa per le principali borse europee:

l CAC 40 è diminuito di 27,06 punti o -0,42% a 6.409,80

l FTSE 100 è diminuito di 4,31 punti o -0,06% a 7.409,11

l DAX 30 è diminuito di 30,43 punti o -0,23% a 13.449,20

I principali mercati valutari europei hanno avuto oggi una giornata mista:

  • EURUSD è diminuito di 0,00834 o -0,81% a 1,01803
  • GBPUSD è diminuito di 0,00726 o -0,59% a 1,21811
  • USDCHF è aumentato di 0,00687 o dello 0,72% a 0,95637

Alcune notizie economiche dall’Europa oggi:

UK:

HPI nazionale (Mensile) (luglio) è diminuito dallo 0,2% allo 0,1%

HPI nazionale (anno su anno) (luglio) è aumentato dal 10,7% all’11,0%

Svizzero:

SECO Consumer Climate (Q3) è diminuito da -18 a -28

PMI procure.ch (luglio) è diminuito da 59,1 a 58,0

Spagna:

La variazione della disoccupazione spagnola è aumentata da -42,4 mila a 3,2 mila

La fiducia dei consumatori spagnoli è scesa da 65,8 a 55,5

USA/AMERICA:

Un nuovo studio ha rilevato che i rivenditori in America si stanno espandendo nonostante i timori di inflazione e recessione. Il più grande proprietario di centri commerciali in America, Simon Property Group, ha registrato un’occupazione del 93,9% nei suoi centri commerciali e punti vendita a giugno, un aumento rispetto allo 01,8% dello scorso anno. Il gruppo ha affermato che luoghi come la Florida e Los Vegas stanno alimentando il rimbalzo in cui i turisti sono desiderosi di spendere. I rivenditori statunitensi hanno aperto 4.432 negozi nel 2022, rispetto a 1.954 chiusure. L’industria della vendita al dettaglio è riuscita ad aggiungere solo una rete di 68 nuovi negozi l’anno scorso, rendendo questo un notevole miglioramento.

Le “Grandi Dimissioni” potrebbero essere ancora in corso negli Stati Uniti poiché 4,2 milioni di persone hanno lasciato il lavoro a giugno. A giugno sono state rese disponibili circa 10,7 milioni di nuove opportunità di lavoro, in calo rispetto agli 11,3 milioni del mese precedente, ma segna un aumento del 50% su base annua. Attualmente ci sono 1,8 posti di lavoro per ogni americano disoccupato. Le persone si battono per lavori migliori e sfruttano la carenza di lavoratori a proprio vantaggio. Le nuove assunzioni hanno raggiunto i 6,4 milioni, compensando il numero di dimissioni. Il tasso di disoccupazione a giugno è rimasto stabile al 3,6%.

Il mercato USA chiude:

  • Dow è sceso di 402,23 punti o -1,23% a 32.396,17
  • S&P 500 è sceso di 27,44 punti o -0,67% a 4.091,19
  • Il Nasdaq è sceso di 20,22 punti o -0,16% a 12.348,76
  • Russel 2000

Chiusura del mercato canadese:

Chiusura del mercato brasiliano:

ENERGIA:

Oggi i mercati petroliferi hanno avuto una giornata mista:

l Il petrolio greggio è aumentato di 0,55 USD/BBL o dello 0,59% a 94,501

l Il Brent è aumentato di 0,49 USD/BBL o dello 0,49% a 100,320

l Il gas naturale è diminuito di 0,526 USD/MMBtu o del -6,35% a 7,7664

l La benzina è aumentata di 0,0623 USD/GAL o del 2,08% a 3,0588

l L’olio da riscaldamento è diminuito di 0,067 USD/GAL o -1,95% a 3,3799

I dati di cui sopra sono stati raccolti intorno alle 14:26 EST di martedì

l I migliori guadagni di materie prime: benzina (2,08%), patate (2,70%), succo d’arancia (1,23%) e rodio (1,74%)

l Principali perdenti in materie prime: palladio (-6,07%), canola (-5,75%), avena (-6,75%) e gas naturale (-6,35%)

I dati di cui sopra sono stati raccolti intorno alle 14:33 EST di martedì.

OBBLIGAZIONI:

Giappone 0,175% (-1 pb), Stati Uniti 2 3,07% (+0,164%), Stati Uniti 10 2,7392% (+13,42 pb); US 30’s 2,99% (+0,064%), Bund 0,7820% (+2,1 pb), Francia 1,3790% (+3,3 pb), Italia 3,031% (+4,5 pb), Turchia 17,00% (+0 pb), Grecia 2,957% (+ 3,9 pb), Portogallo 1.887% (+10 pb); Spagna 1,934% (+7,7 pb) e Gilt britannici 1,8660% (+5,8 pb).

« Colloquio di mercato – 1 agosto 2022

Leave a Reply

Your email address will not be published.