Giochi del Commonwealth 2022: Rohan Browning risultato finale 100m, star ‘amaramente delusa’

L’eroe di culto Rohan Browning è arrivato sesto nella finale dei 100 metri ai Giochi del Commonwealth.

Appena un’ora dopo essere diventato il primo australiano a raggiungere una finale di 100 metri dei Giochi del Commonwealth dal 2010, Browning ha sopportato una deludente corsa finale che lo ha lasciato a soli 0,06 secondi dalla medaglia di bronzo all’Alexander Stadium di Birmingham.

È stata la vittoria più vicina all’Australia per vincere una medaglia nell’evento del nastro blu maschile da quando il tempo fulmineo di 10.03 di Matt Shirvington non è stato ancora abbastanza per lui per ottenere una medaglia ai Giochi del 1998.

L’Australia non ha mai vinto una medaglia nell’evento maschile da quando i Giochi del Commonwealth hanno cambiato la distanza a 100 metri nel 1970. Ora dobbiamo aspettare almeno altri quattro anni.

Il keniota Ferdinand Omanyala ha vinto l’oro in 10.02 e la campionessa in carica Akani Simbine ha vinto l’argento in 10.13. Lo Sri Lanka Yupun Abeykoon ha vinto il bronzo con 10.14 con Browning che ha tagliato il traguardo in 10.20.

Trasmetti in streaming oltre 50 sport dal vivo e on demand con Kayo. Nuovo su Kayo? Prova subito 14 giorni gratis >

Il 24enne Browning è esploso fuori dai blocchi ed era proprio lì nel mix con 40 metri da correre. Tuttavia, è scivolato leggermente indietro nella corsa finale fino al traguardo e ha dovuto accontentarsi di un risultato che il grande australiano di atletica leggera Tamsyn Manou lo avrebbe reso “amaramente deluso”.

“Non era lontano”, ha detto in un commento o su Channel 7.

“Sembra amaramente deluso, ma a me va bene perché significa che voleva di più”.

In una svolta crudele, il tempo di 10,10 secondi di Browning che ha stabilito nelle manche sarebbe stato sufficiente per la medaglia d’argento.

Browning è stato filosofico nel valutare la sua prestazione dopo la gara.
Browning ha detto che “non aveva abbastanza il gas”.

“È bello fare una finale e affrontare i turni di corsa. È un passo nella giusta direzione, mi sarebbe piaciuto salire sul podio”, ha aggiunto.

“Non sono soddisfatto in alcun modo, ma non troppo malconcio. È stata una di quelle stagioni e si impara sempre”.

Browning è anche solo il quarto australiano a raggiungere una finale di 100 metri ai Giochi del Commonwealth negli ultimi 30 anni.

Si unisce ad Aaron Rouge-Serret (quinto nel 2010) e Patrick Johnson (sesto nel 2006) nell’elenco degli australiani che sono rimasti terribilmente indietro.

Browning ha prodotto la sua migliore corsa dell’anno per inviare un messaggio nelle manche martedì sera (AEST).

Ha vinto la sua manche in un tempo di 10.10 in una spettacolare inversione di tendenza dai Campionati del mondo in Oregon il mese scorso, dove non è stato in grado di uscire dalle manche.

Browning, che notoriamente ha corso 10.01 per vincere la sua batteria alle Olimpiadi di Tokyo l’anno scorso, sembra che sia ancora una volta il vero affare.

Ha detto che parte del suo rimbalzo dai campionati del mondo è il fattore “umiliante” del mancato raggiungimento delle semifinali.

“Cerco di non prenderlo a cuore”, ha detto.

“C’è sempre quell’elemento di umiliazione quando ti esaurisci nelle batterie, ma stai solo cercando di riprenderti e non prenderlo a cuore e fidarti solo che la forma è lì, è solo nell’esecuzione. Penso di aver sfruttato una buona vena di forma”.

Jake Doran, il secondo uomo più veloce d’Australia, non è riuscito a raggiungere la finale, finendo ottavo in Heat 2 in un tempo di 10,40 secondi.

Originariamente pubblicato come “amaramente deluso”: Heartbreak for Aussie dopo aver fatto la storia

Leave a Reply

Your email address will not be published.