I manufatti dell’Apollo 11 sono tra i 10.000 cimeli inviati sulla luna a bordo dell’Artemis 1 della NASA

Un piccolo pezzo del motore dell’Apollo 11 è tra le migliaia di manufatti che saranno inviati sulla luna quando l’Artemis 1 della NASA verrà lanciato alla fine di agosto.

Mentre la prima missione di ritorno sulla Luna della NASA sarà senza equipaggio, a bordo ci sarà un carico sentimentale della missione Apollo 11 del 1968, inclusi un bullone, un dado e una rondella di uno dei motori lunari della loro nave, oltre a una piccola roccia raccolta da gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin.

Tra le migliaia di oggetti nel kit di volo ufficiale, molti spiccano, incluso un pennino usato dal creatore dei Peanuts Charles M. Schulz che è stato prestato alla missione. Schulz era un noto appassionato di missioni lunari.

La prima missione della NASA sulla Luna, Artemis 1, includerà un bullone, un dado e una rondella (visti sopra) da uno dei famosi motori della nave Apollo 11

Tra le migliaia di oggetti nel kit di volo ufficiale, un pennino (visto sopra) utilizzato dal creatore dei Peanuts Charles M. Schulz sarà inviato sulla luna.  Il fumettista era un noto appassionato di missioni lunari

Tra le migliaia di oggetti nel kit di volo ufficiale, un pennino (visto sopra) utilizzato dal creatore dei Peanuts Charles M. Schulz sarà inviato sulla luna. Il fumettista era un noto appassionato di missioni lunari

Negli anni '60, Schultz disegnò diversi fumetti con Snoopy sulla luna e ora 245 spille Snoopy d'argento faranno il viaggio per davvero

Negli anni ’60, Schultz disegnò diversi fumetti con Snoopy sulla luna e ora 245 spille Snoopy d’argento faranno il viaggio per davvero

I microchip (visti sopra) incisi con i nomi delle quasi 30.000 persone che hanno lavorato su Artemis 1 fanno parte del kit di volo ufficiale della missione

I microchip (visti sopra) incisi con i nomi delle quasi 30.000 persone che hanno lavorato su Artemis 1 fanno parte del kit di volo ufficiale della missione

Negli anni ’60, Schultz disegnò diversi fumetti con Snoopy sulla luna e ora 245 spille Snoopy d’argento faranno il viaggio per davvero.

“Abbiamo fatto una ricerca nella raccolta per trovare cose che pensavamo fossero il giusto mix di essere davvero significative e che avrebbero avuto il loro significato accresciuto dall’inclusione in questo volo, ma non erano cose che non erano anche in qualche modo duplicate nella raccolta”, Margaret Weitekamp, ​​presidente del dipartimento di storia spaziale del National Air and Space Museum dello Smithsonian, ha detto a CollectSpace in un’intervista.

“Non stiamo volando cose che pensiamo siano completamente uniche e quindi sono di grande rischio se messe su qualcosa come un lancio.”

Il National Air and Space Museum presta la toppa della missione, il medaglione commemorativo e il pezzo del motore – e tutti gli oggetti Apollo saranno esposti in una mostra dopo essere stati riportati sulla Terra.

Emblemi e molti altri oggetti, come toppe spaziali e medaglioni commemorativi (visti sopra), saranno presentati dopo il volo ai lavoratori del programma e a coloro che hanno reso Artemis I un successo

Emblemi e molti altri oggetti, come toppe spaziali e medaglioni commemorativi (visti sopra), saranno presentati dopo il volo ai lavoratori del programma e a coloro che hanno reso Artemis I un successo

Il primo viaggio della NASA sulla luna dopo decenni conterrà migliaia di manufatti interessanti, tra cui mini-figure LEGO (viste sopra)

Il primo viaggio della NASA sulla luna dopo decenni conterrà migliaia di manufatti interessanti, tra cui mini-figure LEGO (viste sopra)

I microchip incisi con i nomi delle quasi 30.000 persone che hanno lavorato su Artemis 1 verranno inviati anche come parte del kit di volo ufficiale della missione, in omaggio al loro duro lavoro e alla loro dedizione.

Altri ricordi includono mini-figurine Lego giallo brillante a tema spaziale, una replica stampata in 3D della dea greca Artemide, diverse unità USB con video, disegni e saggi di insegnanti e studenti di tutto il mondo e centinaia di bandiere americane e statali, così come come bandiere di alcuni dei collaboratori internazionali della NASA.

Ci saranno anche 2.500 spille della missione Artemis I e 2.775 toppe della missione Artemis I a bordo, oltre a numerosi altri piccoli tchotchke che verranno distribuiti come ricordi alle migliaia di persone coinvolte nella missione.

Un ciottolo del Mar Morto, che è la superficie di terraferma più bassa della Terra, verrà inviato con Artemis come un modo per “simboleggiare la continua spinta all’esplorazione dell’umanità”.

In totale, il kit di volo ufficiale peserà 120 libbre, il che può sembrare molto, ma la NASA ha una lunga storia di invio di oggetti dalla Terra nello spazio.

Ad esempio, la roccia lunare che sarà a bordo di Artemis I era stata precedentemente inviata sull’ultimo volo dello Space Shuttle nel 2011.

Forse il più famoso, le sonde Voyager lanciate nel 1977 contenevano entrambi dischi fonografici d’oro con saluti alla vita aliena e musica di Bach, Mozart, Beethoven e Chuck Berry.

A luglio, la NASA ha annunciato che mirava a lanciare Artemis I nel suo storico viaggio di tre settimane il 29 agosto, sebbene il 2 e il 5 settembre siano stati fissati come date di backup. Probabilmente non verrà presa una decisione finale fino alla settimana prima del lancio.

Sebbene inizialmente previsto per il decollo nel novembre 2020, la pandemia di COVID-19 e l’uragano Ida hanno provocato lunghi ritardi, così come numerosi problemi tecnici.

La missione è essenzialmente un test drive della navicella spaziale Orion e del sistema di lancio spaziale. Secondo il piano attuale, una missione di successo porterà a un follow-up con equipaggio nel 2024, in cui quattro membri dell’equipaggio orbiteranno attorno alla luna.

Le successive missioni vedranno l’essere umano mettere piede sulla superficie della luna per la prima volta in 50 anni, comprese le prime donne a farlo.

A luglio, la NASA ha annunciato che mirava a lanciare Artemis I (sopra) nel suo storico viaggio di tre settimane il 29 agosto, sebbene il 2 e il 5 settembre siano stati fissati come date di backup.  Probabilmente non verrà presa una decisione finale fino alla settimana prima del lancio

A luglio, la NASA ha annunciato che mirava a lanciare Artemis I (sopra) nel suo storico viaggio di tre settimane il 29 agosto, sebbene il 2 e il 5 settembre siano stati fissati come date di backup. Probabilmente non verrà presa una decisione finale fino alla settimana prima del lancio

La missione è essenzialmente un test drive della navicella spaziale Orion e del sistema di lancio spaziale.  Secondo il piano attuale, una missione di successo porterà a un follow-up con equipaggio nel 2024, in cui quattro membri dell'equipaggio orbiteranno attorno alla luna

La missione è essenzialmente un test drive della navicella spaziale Orion e del sistema di lancio spaziale. Secondo il piano attuale, una missione di successo porterà a un follow-up con equipaggio nel 2024, in cui quattro membri dell’equipaggio orbiteranno attorno alla luna

Leave a Reply

Your email address will not be published.