I pubblici ministeri del Regno Unito accusano l’uomo catturato con la balestra a casa dei Queen il giorno di Natale

I pubblici ministeri britannici hanno accusato un uomo di aver intenzione di “ferire o allarmare” la regina Elisabetta II dopo essere stato arrestato al castello di Windsor il giorno di Natale.

Jaswant Singh Chail, 20 anni, di Southampton, nel sud dell’Inghilterra, era stato arrestato il 25 dicembre mentre trasportava una balestra sul terreno del castello a ovest di Londra, dove risiede principalmente il monarca 96enne, hanno detto i pubblici ministeri.

A seguito di un’indagine della polizia antiterrorismo, è stato accusato di minaccia di omicidio, possesso di un’arma offensiva e reato ai sensi della Sezione 2 del Treason Act del 1842.

Questa sezione descrive la punizione per “aver scaricato o puntato armi da fuoco, o lanciato o usato qualsiasi materiale o arma offensiva, con l’intento di ferire o allarmare Sua Maestà”.

Chail apparirà alla Westminster Magistrates’ Court di Londra il 17 agosto.

“Il Crown Prosecution Service ricorda a tutti gli interessati che i procedimenti penali contro Chail sono attivi e che ha diritto a un processo equo”, ha affermato Nick Price, capo della divisione Special Crime and Counter Terrorism del CPS.

La regina era al castello al momento dell’incidente insieme a suo figlio ed erede, il principe Carlo, sua moglie Camilla e altri familiari stretti.

La polizia ha detto che Chail non aveva fatto irruzione in nessun edificio.

Le violazioni della sicurezza nelle residenze reali sono rare. Il più grave durante il regno della regina avvenne nel 1982 quando un intruso scalò un muro per entrare nella sua casa londinese Buckingham Palace e si diresse verso la sua camera da letto.

Nel 2003, Aaron Barschak, che si definiva “il terrorista della commedia”, eluse la sicurezza a Windsor indossando un abito rosa e una barba in stile Osama bin Laden per irrompere alla festa del 21esimo compleanno del figlio maggiore di Carlo, il principe William, il secondo in linea per il trono.

L’ultima persona ad essere condannata ai sensi del più grave Treason Act 1351 medievale fu William Joyce, un propagandista della Germania nazista, soprannominato Lord Haw Haw che fu impiccato nel 1946.

Leave a Reply

Your email address will not be published.