Il leader dello Sri Lanka propone un piano di 25 anni per la nazione colpita dalla crisi – The Diplomat

Il nuovo presidente dello Sri Lanka ha dichiarato mercoledì che il suo governo sta preparando una roadmap politica nazionale per i prossimi 25 anni che mira a tagliare il debito pubblico e trasformare il paese in un’economia di esportazione competitiva mentre cerca una via d’uscita dal suo peggior disastro economico.

Il presidente Ranil Wickremesinghe nel suo discorso al Parlamento ha affermato che lo Sri Lanka ha bisogno di soluzioni a lungo termine e di solide basi per fermare il ripetersi di crisi economiche.

Massicce proteste pubbliche hanno accusato il predecessore deposto di Wickremesinghe, Gotabaya Rajapakasa, e la sua potente famiglia per anni di cattiva gestione e corruzione che hanno mandato in bancarotta la nazione e portato a una carenza senza precedenti di importazioni essenziali come carburante, medicine e gas da cucina. Ma molti sono ancora scettici su Wickremesinghe e lo accusano di cercare di proteggere l’ex leader ei suoi parenti.

Lo Sri Lanka ha annunciato ad aprile di sospendere il rimborso dei prestiti esteri. Il suo debito estero totale è di $ 51 miliardi, di cui dovrà pagare $ 28 miliardi entro il 2027.

Wickremesinghe ha affermato che il suo governo ha avviato negoziati con il Fondo monetario internazionale su un piano di salvataggio quadriennale e ha avviato la finalizzazione di un piano di ristrutturazione del debito.

Ti piace questo articolo? Clicca qui per iscriverti per l’accesso completo. Solo $ 5 al mese.

“Nel prossimo futuro presenteremo questo piano al Fondo monetario internazionale e negozieremo con i paesi che hanno fornito assistenza sui prestiti. anche le prossime trattative con i creditori privati ​​inizierebbero a raggiungere un consenso”, ha affermato.

Wickremesinghe aveva affermato in precedenza che i negoziati con il FMI sono stati difficili a causa del fallimento dello Sri Lanka e che un obiettivo previsto per l’inizio di agosto per un accordo con l’agenzia non era possibile ed è ora previsto per settembre a causa dei disordini sociali nel paese.

Ha detto che le difficoltà si sono leggermente attenuate con la riduzione delle interruzioni di corrente, l’introduzione di fertilizzanti per la coltivazione e il miglioramento della distribuzione del gas da cucina.

“Sono state adottate misure di sicurezza per evitare la carenza di cibo. È stato avviato il trasporto di farmaci e attrezzature mediche essenziali agli ospedali. Le scuole sono state riaperte. Si stanno adottando misure per superare gli ostacoli incontrati dalle industrie e dai settori delle esportazioni”, ha affermato.

Invece di fare affidamento sui prestiti esteri per le importazioni di carburante, lo Sri Lanka dovrebbe avviare un sistema in cui i proventi delle esportazioni e le rimesse dei lavoratori stranieri vengono utilizzati per gli acquisti, ha affermato Wickremesinghe.

“Dobbiamo anche limitare le importazioni selezionate per bilanciare i pagamenti per il carburante. D’altra parte, l’approvvigionamento di carburante deve essere ridotto. Queste difficoltà dovrebbero essere sopportate fino alla fine di quest’anno”.

Ha ringraziato il vicino Primo Ministro indiano Narendra Modi per aver dato allo Sri Lanka un respiro di vita fornendo assistenza tempestiva attraverso linee di credito e prestiti per acquistare cibo, medicine e carburante.

Wickremesinghe ha affermato che l’obiettivo del governo è creare un avanzo nel bilancio primario entro il 2025 e ridurre il debito pubblico, attualmente al 140% del PIL, a meno del 100% entro il 2032.

“L’economia dovrebbe essere modernizzata. La stabilità economica dovrebbe essere stabilita e trasformata in un’economia di esportazione competitiva. In questo contesto, stiamo ora preparando i rapporti, i piani, le regole e i regolamenti, le leggi e i programmi necessari”, ha affermato.

“Se costruiamo il paese, la nazione e l’economia attraverso la politica economica nazionale, saremo in grado di diventare un paese completamente sviluppato entro l’anno 2048, quando celebreremo il 100° anniversario dell’indipendenza”, ha affermato Wickremesinghe.

Ti piace questo articolo? Clicca qui per iscriverti per l’accesso completo. Solo $ 5 al mese.

Wickremesinghe è stato eletto presidente il mese scorso per completare il resto del mandato di cinque anni di Rajapaksa, che termina nel 2024. Rajapaksa è fuggito dal paese dopo che i manifestanti, furiosi per le difficoltà economiche, hanno preso d’assalto la sua residenza ufficiale e occupato diversi edifici governativi chiave.

Wickremesinghe ha represso le proteste e molti leader delle manifestazioni sono stati arrestati con l’accusa di violazione di domicilio e danneggiamento di proprietà pubbliche. I campi di protesta allestiti davanti all’ufficio del presidente sono stati smantellati da soldati armati che hanno picchiato i manifestanti.

Tuttavia, mercoledì Wickremesinghe ha negato di “dare la caccia” ai manifestanti.

Ha detto che proteggerà i manifestanti pacifici e ha aperto un ufficio per gestire le denunce di qualsiasi azione illecita. Le persone che hanno violato la legge inconsapevolmente o su istigazione di altri saranno trattate “con compassione”, mentre coloro che sono stati coinvolti intenzionalmente in violenze saranno perseguiti, ha affermato.

Wickremesinghe ha affermato che poiché i giovani hanno preso l’iniziativa nelle proteste e hanno voluto un cambiamento nel sistema politico, farà spazio a più giovani per partecipare al Parlamento alle prossime elezioni.

“Le prossime elezioni dovrebbero essere il mandato dei giovani. Ritengo che la creazione di una nuova costituzione con nuovi atteggiamenti per dare spazio ai giovani sia uno dei principali compiti prioritari. “

Ha cercato l’amicizia tra i partiti politici, dicendo che solo un governo di tutti i partiti può risolvere i problemi del Paese.

“L’aspettativa di tutti i cittadini del Paese in questo frangente è che tutti i loro rappresentanti in Parlamento lavorino insieme per costruire il Paese”, ha affermato.

Leave a Reply

Your email address will not be published.