Roger Goodell potrebbe prendere in mano la punizione di Deshaun Watson

“Prima erano troppo severi, e ora in un certo senso non erano abbastanza severi, ma questo è stato un processo molto migliore e non ha messo in discussione l’integrità del commissario e della Lega”, ha detto Bob Boland, che guida il programma di diritto sportivo presso la Seton Hall University. “Il fatto che il risultato sia insoddisfacente è un peccato”.

Mentre il nuovo processo sembra aver funzionato come previsto, lasciando Goodell fuori dalla revisione dei fatti e dall’incontro iniziale di una sanzione, le politiche della lega sembrano ancora un work in progress. LeRoy ha indicato la frase di apertura della conclusione di Robinson: “La NFL può essere un’organizzazione ‘rivolta in avanti’, ma non è necessariamente lungimirante”, indicando che la NFL è molto esaminata, ma il suo approccio a la disciplina è stata per lo più reattiva.

Dopo essere stata criticata per la gestione del caso che coinvolgeva l’ex running back dei Baltimore Ravens Ray Rice, che nel 2014 era stato inizialmente sospeso per due partite dopo aver preso a pugni il suo fidanzato nell’ascensore di un hotel, la NFL ha riscritto la sua politica di condotta personale per stabilire una linea di base di un sei partite di sospensione non pagata per i primi autori di specifiche violazioni: aggressione criminale o percosse, tutte le forme di violenza domestica e violenza sessuale che implichino la forza fisica o commesse contro qualcuno incapace di dare il consenso.

Nel rapporto di Robinson, ha concluso che il comportamento di Watson nei confronti dei massaggiatori non era violento secondo la definizione del termine della NFL. Di conseguenza, ha detto, era limitata nella disciplina che poteva distribuire. Robinson ha scritto che mentre potrebbe essere “del tutto appropriato” disciplinare più severamente i giocatori per ciò che la NFL ha definito una condotta sessuale non violenta, non credeva che fosse giusto farlo dati gli standard attuali della lega.

Juan Carlos Areán, un direttore del programma per l’organizzazione no-profit Futures Without Violence, ha affermato di non ritenere una sospensione di sei partite, senza alcun requisito di consulenza o intervento, che fosse adeguata a scoraggiare o correggere i comportamenti di cui è accusato Watson . Poiché la violenza contro le donne può assumere molte forme, Areán ha affermato che le politiche dovrebbero essere scritte per dare libertà alla persona che emana disciplina in base alle specificità di ciascun caso.

“Sappiamo che non devi usare la forza fisica, ed è difficile provare l’uso della forza fisica quando si verifica un’aggressione sessuale”, ha detto. “Sappiamo anche che altri tipi di aggressioni, abusi emotivi e questo genere di cose possono avere un impatto molto negativo sulle vittime. Questi sono problemi molto complessi e non puoi quantificare chiaramente, ‘beh, questo è molto peggio di così.'”

Leave a Reply

Your email address will not be published.