Sulla nota giusta

COSÌ molte cose sono successe per Athalia Buswani da quando si è unita a TikTok tre anni fa. Per esempio, la diciannovenne è diventata una star sulla piattaforma social, con oltre 758.200 follower da chiamare sua. Ma oltre al suo successo su TikTok, Athalia ha anche fatto scalpore come artista.

Infatti, la cantante ha recentemente segnato la sua prima impronta musicale con il suo singolo di debutto, saliamo. E la melodia che è sotto Universal Music Malaysia e Lion Music Group è stata accolta abbastanza bene sia dai fan che dalla critica.

In appena un mese, il video musicale ha accumulato oltre 87.000 visualizzazioni online. E la clip iniziale in cui la cantante ha preso in giro per la prima volta la melodia, ha accumulato oltre 260.000 visualizzazioni su TikTok.

In un’intervista esclusiva con il Sun, la cantante si apre sul suo ritrovato successo musicale e sull’ispirazione dietro saliamo.

Congratulazioni per il rilascio di saliamo! Com’è passare da TikTok alla musica?

“Onestamente, sembra naturale. Fin da quando avevo 14 anni, ho sempre gareggiato nelle competizioni, soprattutto al liceo. Ho sempre fatto anche cover e le pubblico online come su YouTube e simili.

“Quindi essere nell’industria musicale non è una novità per me, specialmente quando anche mia madre è una cantante del settore. Quindi, non è proprio nuovo per me. Ma la parte nuova è che ho firmato con la Universal Music Malaysia, il che è decisamente strabiliante che io faccia parte del team.

Eri nervoso per il rilascio?

“Sì. Mi sentivo davvero nervoso perché in realtà ne avevo un singolo prima, ma era solo da solo. Anche se allora era eccitante, non sentivo l’eccitazione tanto quanto come mi sentivo con, saliamo. Questo perché questo è il mio primo singolo che è stato fatto professionalmente.

“È sotto la Universal Music Malaysia, che è decisamente come il picco in cui sono tipo, ‘Oh Dio, è fantastico.’ E così, ero nervoso all’idea di rilasciarlo. E un altro fatto che mi ha reso nervoso è che ho scritto la canzone insieme al mio produttore, Bryan.

“E i testi e la canzone sono qualcosa a cui posso relazionarmi dato che mi trovavo effettivamente nella situazione quando ho scritto saliamo. Quindi, rilasciare qualcosa con cui hai a che fare mi sembrava come se stessi raccontando un segreto. Quindi, è stato elettrizzante, ma è andato tutto bene e ora va tutto bene”.

Cos’è saliamo tutto su?

saliamo è fondamentalmente tutto su un’amicizia complicata. È come una relazione di amore e odio. È una di quelle relazioni in cui sei in un buon posto con qualcuno e voi ragazzi vi comportate come se vi frequentaste e vi amaste, ma allo stesso tempo, voi ragazzi non sapete cosa siete. Come se fosse molto complicato. Quindi, fondamentalmente, questo è ciò di cui parla la canzone”.

Cosa ha ispirato la melodia e i testi?

“C’è una parte nella canzone che dice: ‘Sono tutto così blu. Mi sento fuori di testa, perché ti amo, ma non so come provare’. Quindi, quando è successo, a un certo punto mi sono sentito come se dovessi renderlo triste o felice?

“Ma io sono il tipo di persona in cui, non importa quanto siano tristi o commoventi o sinceri o affranti i testi, vorrei comunque farcela con un ritmo ottimista. Per eccitare davvero le persone quando lo ascoltano.

“Quindi, quando siamo usciti con una melodia, ho sentito che dovevamo fare qualcosa di felice. Per quanto riguarda i testi, ho pensato di scrivere di una situazione in cui potevo relazionarmi che è, ovviamente, l’amore complicato, l’odio dell’amicizia”.

Sei ancora in quella fase?

“Beh, onestamente dicendo che l’ho superato. Sì, ho finalmente sistemato le cose. In effetti, quando è uscita la canzone, la persona era proprio come ‘Woah, ok, hai letteralmente scritto una canzone su di me. È pazzesco che tu stia raccontando la tua storia al mondo intero. È fantastico!’”

Cosa speri saliamo raccontare di te agli ascoltatori?

“Spero davvero saliamo aiuterebbe gli ascoltatori a conoscermi di più e a sapere che ho molte storie da raccontare. E vorrei davvero che conoscessero il modo in cui faccio le mie canzoni. Questo perché non si basa solo su alcune canzoni casuali che canto o su qualche ritmo casuale.

“In realtà è come qualcosa con cui so che le persone vorranno sempre relazionarsi. Quindi, vorrei che ogni volta che vogliono relazionarsi con qualcosa, possano rivolgersi alla mia musica e relazionarsi con essa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.