Brittney Griner Verdetto e sentenza: aggiornamenti in tempo reale

Giovedì un tribunale russo ha ritenuto la star del basket americana Brittney Griner colpevole di un tentativo di contrabbando di stupefacenti illegali in Russia e l’ha condannata a nove anni in una colonia penale, secondo i suoi avvocati. Il verdetto ha posto fine a un processo attentamente seguito che i suoi sostenitori affermano l’hanno resa una pedina in una tesa resa dei conti geopolitica sulla guerra in Ucraina.

Il verdetto, praticamente preordinato in un sistema legale in cui gli imputati vengono raramente assolti, lascia il destino della signora Griner soggetto a contrattazioni diplomatiche tra Russia e Stati Uniti. I paesi hanno discusso la possibilità di uno scambio di prigionieri che riporterebbe la signora Griner a casa dalla Russia, dove è stata detenuta da quando si è recata lì in metà febbraio.

Funzionari a Mosca hanno affermato che un verdetto nel suo processo era una precondizione necessaria per un possibile scambio con la signora Griner, un’olimpionica che è una delle più grandi star della sua generazione. Gli Stati Uniti hanno affermato di essere stata detenuta ingiustamente, tenuta dalla Russia come merce di scambio in mezzo all’acrimonia con l’Occidente per la guerra russa in Ucraina.

Il segretario di Stato Antony J. Blinken ha discusso la questione con il suo omologo russo, Sergey V. Lavrov, la scorsa settimana, nella loro prima telefonata dall’invasione russa dell’Ucraina, ma non sono state segnalate scoperte.

Il giudice ha anche inflitto alla signora Griner una multa di 1 milione di rubli, circa $ 16.300.

La squadra di difesa della signora Griner aveva cercato di persuadere il giudice a essere indulgente, dicendo che aveva portato l’hashish in Russia per errore quando era arrivata lì per competere per una squadra lì durante la sua bassa stagione dalla WNBA, e non aveva intenzione di infrangere la legge russa.

Giovedì hanno ribadito quella richiesta, chiedendo alla corte di tenere conto della personalità della signora Griner e del ruolo che ha svolto nello sviluppo del basket russo. “Ci dovrebbe essere un rigore più lieve”, ha detto Maria Blagovolina, che rappresenta la signora Griner.

Nei commenti alla corte, la signora Griner ha parlato della sua educazione a Houston e dei valori che i suoi genitori le hanno instillato, incluso “prendersi la responsabilità delle proprie responsabilità”.

“Ecco perché mi sono dichiarato colpevole delle mie accuse; Capisco tutto ciò che è stato detto contro di me nelle accuse contro di me, ma non avevo intenzione di infrangere la legge russa”, ha detto. “Voglio che il campo capisca che è stato un errore onesto che ho commesso mentre ero di fretta e sotto stress cercando di riprendermi dal Covid e solo cercando di tornare nella mia squadra”.

È noto che i tribunali russi emettono sentenze più dure agli stranieri di alto profilo. Nel 2020, un tribunale russo ha condannato Trevor R. Reed, un ex marine statunitense, a nove anni di carcere, con la punizione più dura per il tipo di reato per il quale era stato condannato. Il signor Reed è stato successivamente scambiato con un pilota russo che era stato condannato negli Stati Uniti.

L’amministrazione Biden è stata sotto pressione dalla moglie e dai sostenitori della signora Griner per negoziare la sua libertà.

La scorsa settimana, il signor Blinken ha affermato che il governo degli Stati Uniti aveva “messo sul tavolo una proposta sostanziale” alla parte russa riguardo alla signora Griner e ad altri americani tenuti in custodia dalla Russia. Ha rifiutato di discutere i dettagli, ma una persona informata sulle discussioni su uno scambio ha detto che gli Stati Uniti si erano offerti di scambiare un trafficante d’armi condannato, Viktor Bout, con la signora Griner e un altro americano imprigionato in Russia, Paul N. Whelan.

Funzionari russi hanno insistito sul fatto che la disputa diplomatica sulla signora Griner dovrebbe rimanere a porte chiuse. Dmitri S. Peskov, portavoce del Cremlino, ha affermato martedì che i negoziati su un potenziale scambio di prigionieri “dovrebbero essere discreti”.

“La diplomazia del megafono e lo scambio pubblico di opinioni non porteranno a risultati”, ha affermato.

La signora Griner, una star con la Phoenix Mercury della WNBA, è arrivata in un aeroporto di Mosca il 17 febbraio, in viaggio verso la città russa di Ekaterinburg, dove aveva giocato per una squadra locale durante la bassa stagione. I funzionari doganali hanno controllato il suo bagaglio, dove hanno trovato due cartucce di vaporizzatori contenenti meno di un grammo di olio di hashish.

La notizia della sua detenzione è stata resa pubblica solo dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina una settimana dopo. La signora Griner, 31 anni, è stata accusata di un tentativo di contrabbandare una quantità significativa di stupefacenti vietati in Russia.

Durante una delle udienze iniziali nel suo caso, la signora Griner si è dichiarata colpevole dell’accusa, ma ha insistito sul fatto che non aveva intenzione di infrangere la legge russa e che la sostanza illegale era stata nel suo bagaglio a causa di una svista mentre faceva i bagagli fretta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.