I Dodgers hanno battuto i Giants al debutto in major league di Miguel Vargas

La sua prima volta su un diamante della big league, Miguel Vargas è arrivata esattamente come pubblicizzato.

C’era pazienza sul piatto, con il rookie dei Dodgers che ha licenziato un paio di lanci da due strike fuori dalla zona nella sua prima battuta in carriera mercoledì.

C’era potenza nello swing, il battitore destrorso bruciava un razzo da 106 mph dall’altra parte per un doppio RBI.

Quindi, il tanto pubblicizzato potenziale cliente di 22 anni – uno dei tanti giovani talenti che i Dodgers hanno protetto durante una tranquilla scadenza commerciale il giorno prima – ha mostrato anche la sua spavalda fiducia in se stessi.

Sul tiro successivo, e completamente di sua spontanea volontà, ha rotto per la terza base e l’ha rubata facilmente con uno scivolone a capofitto.

“Mi sono sentito semplicemente incredibile”, ha detto Vargas attraverso un interprete quando gli è stato chiesto cosa avesse spinto il suo audace tentativo. “Non mi sentivo come se qualcuno potesse fermarmi.”

I San Francisco Giants sicuramente non lo hanno fatto mercoledì sera quando Vargas è andato due su quattro con due RBI al suo debutto in major league, aiutando i Dodgers a vincere 3-0 davanti a 35.400 a Oracle Park.

“Ero davvero nervoso quando ero nel cerchio sul ponte [before the first at-bat]”, ha detto Varga. “Ma una volta che sono entrato nella scatola, non ho sentito nulla”.

Per mesi, Vargas aveva bussato alla porta di una convocazione in big league.

Dopo aver sviluppato il suo swing e aggiunto la potenza del pull side, è emerso come uno dei migliori campionati minori dei Dodgers nel 2021.

Un potenziale cliente tra i primi 100 di consenso che entra in questa stagione, ha avuto un paio di prestazioni abbaglianti questa primavera come invitato al campo della major league, lasciando un’impressione sull’allenatore Dave Roberts e sul suo staff.

Ha quindi eliminato ogni dubbio persistente sulla sua prontezza strappando la tripla A con una media di .291 battute, 15 fuoricampo, 72 RBI e una percentuale di .880 in base più colpi, guadagnandosi un posto nel Futures Game del mese scorso a Stadio dei Dodger.

“Sta solo diventando il pacchetto completo”, ha detto allora il direttore dello sviluppo del giocatore Will Rhymes.

Tuttavia, Vargas ha dovuto aspettare, aspettando il suo tempo dietro altri veterani nell’organigramma della squadra mentre il suo nome veniva costantemente menzionato nelle voci commerciali che portavano alla scadenza di martedì.

Vargas ha detto di aver ignorato le speculazioni e di essersi concentrato sul suo gioco, rendendo la sua difesa un punto di enfasi in terza base e nell’esterno, quest’ultimo una posizione che non aveva mai giocato prima in questa stagione.

Miguel Vargas dei Dodgers rompe la mazza su un singolo interno che ha segnato Max Muncy durante il quarto inning contro i San Francisco Giants a San Francisco mercoledì.

(Jeff Chiu/Associated Press)

“È una nuova posizione e all’inizio è stata una sfida”, ha detto Vargas. “Ma ora mi sento abbastanza a mio agio lì.”

Alla fine ha ricevuto una chiamata per unirsi alla squadra della major league questa settimana, anche se inizialmente gli era stato detto che sarebbe stato un membro della squadra di taxi.

Tuttavia, sulla scia di un roster del giorno della scadenza, che includeva Justin Turner nell’elenco degli infortunati, la squadra ha cambiato rotta e ha invece inserito Vargas nel roster attivo.

È arrivato a San Francisco a metà della partita di martedì sera, salutando i suoi nuovi compagni di squadra con abbracci in panchina.

Quindi, ha brillato nella vittoria dei Dodgers mercoledì, aprendo le marcature con la sua doppietta nel secondo inning prima di affrontare un altro RBI con un singolo infield nel quarto.

La fiducia di Vargas, ha detto Roberts, è “innata”, qualcosa che il manager dice di credere provenga dal padre di Vargas, Lazaro, che era un giocatore leggendario a Cuba, da dove lui e Vargas hanno disertato nel 2015.

“Guarda sempre il campo, capisce il gioco”, ha detto Roberts. “È una straordinaria capacità di rallentare le cose”.

Julio Urias ha lanciato più di sei inning senza reti nella vittoria, abbassando la sua ERA a 2,57. Il soccorritore Evan Phillips è sfuggito a un inceppamento carico di basi nel settimo posto, la seconda notte consecutiva ha estinto la più grande minaccia dei Giants.

E Craig Kimbrel ha evitato per un soffio il disastro al nono posto, caricando le basi con una eliminata prima di resistere per il suo 19esimo salvataggio.

In seguito, tuttavia, Vargas è stato al centro dell’attenzione, accolto con una doccia di birra al ritorno alla clubhouse prima di rispondere alle domande davanti al suo armadietto con un sorriso da orecchio a orecchio.

“Ho sempre sognato questo momento e mi sono preparato per questo momento”, ha detto Vargas. “Ero pronto per questo momento.”

Non è chiaro per quanto tempo Vargas potrebbe rimanere nelle major.

Turner e Chris Taylor (che mercoledì ha segnato due fuoricampo durante il suo incarico di riabilitazione tripla A) potrebbero tornare entro la prossima settimana. E mentre Roberts ha detto che Vargas potrebbe giocare a sinistra e in vari punti sul campo interno, la crisi del roster potrebbe impedire al rookie di ottenere regolari battute.

Tuttavia, Roberts non ha eliminato la possibilità che Vargas contribuisse lungo il tratto.

“Ha certamente un sacco di talento, quindi metterlo in questo ambiente è sicuramente una buona opportunità”, ha detto Roberts. “Sì, potrebbe essere breve. Potrebbe essere più lungo. Immagino che solo il tempo lo dirà.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.