I velocisti prendono l’argento mentre il focus di SA si sposta dalla piscina alla pista



I velocisti Akani Simbine e Charl du Toit si sono assicurati le prime medaglie per la squadra di atletica leggera sudafricana mercoledì sera, conquistando l’argento nelle rispettive finali dei 100 metri ai Giochi del Commonwealth di Birmingham.

Simbine, il campione in carica, ha tagliato il traguardo in 10,13 secondi per riempire il secondo gradino del podio nei 100 metri maschili. Il detentore del record africano Ferdinand Omanyala del Kenya ha vinto l’oro in 10.02.

L’ex campione paralimpico Du Toit ha conquistato il secondo posto nella finale dei 100 metri maschili T37/38 in 11:54. Evan O’Hanlon dell’Australia ha vinto l’oro in 11.23, stabilendo un record ai Giochi.

In precedenza in pista, Dom Scott-Efurd ha ottenuto il settimo posto nella finale dei 10.000 m femminili in 31:25.18.

Medaglie di bronzo

Altrove, sebbene la campagna di nuoto di successo della squadra nazionale sia svanita fino al termine, altri codici sono arrivati ​​​​alla festa, mantenendo il conteggio delle medaglie in corso.

La ciclista di mountain bike Candice Lill ha approfittato di una piccola formazione di otto corridori nella corsa campestre femminile, aggiudicandosi la medaglia di bronzo.

Lill ha completato la gara di 34,17 km al terzo posto in 1:36:12, con l’inglese Evie Richards che si è assicurata la vittoria in 1:34:59 e l’australiana Zoe Cuthbert che ha vinto l’argento in 1:35:46.

LEGGI ANCHE: Le medaglie ai giochi daranno un passaggio al judo, afferma il campione Whitebooi

Sul podio sono salite anche le bombette da prato Victoria van der Merwe e Desiree Levin.

In competizione nei playoff B6-8 delle coppie femminili, la coppia ha battuto le inglesi Michelle White e Gillian Platt 16-7 per assicurarsi il bronzo.

Nell’ultima giornata di gare in piscina, la staffetta mista 4x100m mista femminile SA – Rebecca Meder, Lara van Niekerk, Erin Gallagher e Aimee Canny – ha conquistato la quarta posizione in finale, perdendo una medaglia di appena 0,19.

Rebecca Meder si è accontentata dell’ottavo posto nella finale dei 50 metri dorso femminili in 28.69 e Dune Coetzee era ottava nei 400 stile libero in 4:15.53.

LEGGI ANCHE: Schoenmaker è felice di vedere i giovani nuotatori in fila al suo seguito

Altrove, i giocatori di badminton del paese hanno mantenuto vive le loro speranze con alcune prestazioni impressionanti su tutta la linea.

Deidre Jordaan e Johanita Scholtz hanno ottenuto una vittoria per 2-0 su Eleni Christoloudou ed Eva Kattirtzi di Cipro nei sedicesimi di doppio femminile, mentre Caden Kakora ha sconfitto Ben Charter delle Isole Falkland 2-0 nei sedicesimi di singolare maschile e Jordaan ha battuto Justine Naluwooza dell’Uganda 2-0 nei sedicesimi di finale di singolare femminile.

Sul campo da netball, i Proteas hanno ottenuto la loro seconda vittoria dei Giochi, concludendo una vittoria per 69-51 sul Galles nel loro penultimo scontro nel girone A.

Dovevano comunque essere retrocessi ai playoff della classifica, poiché anche una vittoria sulla Scozia nell’ultima partita del girone di giovedì non sarebbe stata sufficiente per raggiungere le semifinali, dopo le sconfitte in Australia e Giamaica all’inizio del torneo.

Dopo sei giorni di gara, la squadra SA era sesta nella classifica generale con 20 medaglie (sei d’oro, sette d’argento e sette di bronzo).

Leave a Reply

Your email address will not be published.