Muirfield ospita per la prima volta il Women’s Open, cinque anni dopo aver consentito per la prima volta ai membri donne

È stata una lunga attesa che sembrava destinata a prolungarsi nel maggio 2016 quando i membri del club di proprietà privata – The Honorable Company of Edinburgh Golfers – hanno votato contro il ribaltamento della sua politica di adesione per soli uomini. Fondato nel 1744 a Leith a Edimburgo, il club si trasferì nella sede dell’East Lothian nel 1891.
Il risultato di quel voto è stato etichettato come “osceno” dal quattro volte campione del mondo Rory McIlroy e “indifendibile” dal primo ministro scozzese Nicola Sturgeon, e il Royal and Ancient (R&A) – organizzatori dell’Open – prontamente bandito dal corso ospitare il maggiore.
Tuttavia, Muirfield è stata reintegrata come sede aperta nel marzo dell’anno successivo dopo che un nuovo scrutinio ha visto il club votare con l’80,2% a favore dell’accettazione delle donne, raggiungendo la maggioranza dei due terzi necessaria per ribaltare il voto del 2016.

Cinque anni dopo, il corso apre le sue porte per la quinta e ultima major della stagione femminile, con grande gioia dei partecipanti.

Sarà un’emozione speciale per la golfista scozzese Catriona Matthew che, oltre ad avere l’opportunità di vivere una major a breve distanza in auto da casa, passerà alla storia come la prima donna a giocare a Muirfield in un Women’s Open.

“È un grande onore quando ti viene chiesto di fare qualcosa del genere”, Matthew, Open campione al Royal Lytham nel 2009, ha detto ai giornalisti martedì.

“Penso che sarà una grande esperienza… tutti i giocatori avranno visto gli uomini giocare qui nel corso degli anni e penso che siano felicissimi di avere l’opportunità di venire qui e giocare il proprio Open.

“Questo eleva semplicemente questo campionato e ora andremo a corsi in cui le persone sono abituate a vedere The Open e le major. Penso che sia un bene per noi”.

Matthew tiene il trofeo in alto dopo la sua vittoria Open al Royal Lytham St Annes Golf Club, in Inghilterra nel 2009.

La 52enne ha ammesso di essere stata “delusa” dal voto iniziale per mantenere l’appartenenza per soli uomini, ma crede che l’inversione abbia mostrato che si stanno facendo progressi.

“Devi solo guardare avanti piuttosto che guardare indietro”, ha aggiunto Matthews. “Il golf, a partire dalla Scozia, forse avevamo molte più tradizioni, che ci stiamo solo muovendo gradualmente con i tempi.

“Speriamo che tutte le ragazze oi ragazzi che giocano a golf possano vedere sia gli uomini che le donne giocare sugli stessi campi da golf, il che è positivo”.

Lezioni di leonessa

Anna Nordqvist arriva nell’East Lothian come campionessa in carica dell’Open, dopo aver conquistato una vittoria in una sola volta a Carnoustie l’anno scorso. Con la sua prima apparizione importante come dilettante all’evento nel 2007, il trionfo ha consolidato un legame “speciale” tra la svedese tre volte vincitrice di major e l’Open.

“Ho sentito molto parlare di Muirfield”, ha detto Nordqvist. “So che i ragazzi hanno giocato qui nel corso degli anni, quindi penso che sia una straordinaria opportunità per noi avere Muirfield aggiunto alla nostra rotazione Open.

“Entrando dal cancello, (io) ho visto la mia foto — è la prima foto che vedi — ovviamente è ancora abbastanza surreale avere il mio nome sul trofeo”, ha aggiunto.

Nordqvist posa con il trofeo Open dopo la vittoria a Carnoustie in Scozia, 2021.
Uno storico Open a Muirfield segna la continuazione di una settimana fondamentale per lo sport femminile, dopo la prima vittoria in assoluto del campionato internazionale delle Lionesses di calcio inglesi il Domenica, guardato da un pubblico record per la finale di Euro allo stadio di Wembley.

Nonostante il dolore di vedere la Svezia sconfitta 4-0 in semifinale dai futuri campioni, Nordqvist vede parallelismi nella maggiore copertura del calcio e del golf femminili.

“È semplicemente emozionante vedere che penso che lo sport femminile (tutti) in tutto il mondo sta ricevendo più attenzione”, ha detto.

“E ‘stato un evento piuttosto grande, il modo in cui lo hanno ospitato e gli orari TV, penso che sia molto importante. Anche i nostri tee time stanno migliorando. Molte volte, andiamo in buca presto a causa (di) … il programma dei ragazzi”.

‘ricaricato’

Mentre Nordqvist inizia come campione in carica, Brooke Henderson inizia come probabilmente il giocatore in forma.

Con la sua seconda grande vittoria all’Evian Championship a luglio, la canadese ha ottenuto due vittorie al Tour in poco più di un mese. La 24enne è arrivata non inferiore al 16° posto in nessuno dei suoi precedenti cinque eventi.

Dopo il ritiro dagli Scottish Open, vinti domenica dalla giapponese Ayaka Furue, Henderson è “ricaricato” e non vede l’ora di partire.

Brooke Henderson al centro, festeggia dopo aver vinto l'Evian Championship.

“Giocare quest’anno significa davvero molto per tutti noi”, ha detto. “È solo la prova che il gioco femminile continua a crescere: le dimensioni delle borse stanno aumentando, siamo più in rete TV e stiamo giocando in questi luoghi migliori.

“È solo un momento davvero divertente per far parte del golf femminile, perché sta crescendo così tanto e ci sentiamo come se stessimo facendo la differenza per le generazioni future”.

Dopo una pausa di tre mesi iniziata a marzo, a causa di un coagulo di sangue, la numero 3 del mondo Nelly Korda si sta godendo ogni secondo di ritorno in tour, soprattutto in vista di una major storica.
Un fan raccoglie la palla di Nelly Korda mentre è ancora in gioco al torneo di golf femminile

“Ero estremamente entusiasta di uscire e suonare a questo evento quest’anno”, ha detto.

“Conoscevo la storia e anche il fatto che saremmo stati il ​​primo torneo femminile qui è stato piuttosto sorprendente.

“Quindi ero solo più entusiasta di essere davvero qui e di poter giocare su questo campo da golf e assorbire tutto, così come la storia di questo posto”.

Catriona Matthew partirà per prima il suo gruppo insieme a Sophia Schubert e Louise Duncan alle 6:30 ora locale (01:30 ET) di giovedì.

Leave a Reply

Your email address will not be published.