Ora QUELLO è sotto! Gli esploratori scoprono la grotta più profonda conosciuta d’Australia

Gli esploratori hanno scoperto la grotta più profonda conosciuta in Australia e le hanno dato il nome di una variante del virus Covid.

La grotta, battezzata Delta Variant, raggiunge i 401 metri nell’area del Carso Fiorentino di Junee in Tasmania, l’isola meridionale dell’Australia.

Delta Variant è solo leggermente più profondo del precedente detentore del record australiano, la Niggly Cave, che è profonda 1.302 piedi (397 metri) e si trova nello stesso sistema di grotte.

Tuttavia, nessuno dei due è paragonabile alla grotta più profonda conosciuta al mondo: la grotta di Veryovkina in Abkhazia, in Georgia, che raggiunge i 7.257 piedi (2.212 metri).

Una squadra d’élite di nove speleologi dei cavernicoli della Tasmania meridionale ha stabilito un nuovo record per la grotta più profonda d’Australia nel sistema di grotte Niggly e Growling Swallet in Tasmania

Delta Variant è solo leggermente più profondo del precedente detentore del record australiano, la Niggly Cave, che è profonda 1.302 piedi (397 metri) e si trova nello stesso sistema di grotte

Delta Variant è solo leggermente più profondo del precedente detentore del record australiano, la Niggly Cave, che è profonda 1.302 piedi (397 metri) e si trova nello stesso sistema di grotte

COME SI FORMA LE GROTTE?

Le grotte si formano quando l’acqua che scorre lentamente dissolve la roccia per molto tempo, spiega Gabriel C Rau, docente presso l’Università di Newcastle nel New South Wales, in Australia.

Nello specifico, si formano all’interno di alcune formazioni geologiche denominate ‘carsiche’ – che comprendono strutture in calcare, marmo e dolomia.

“Il Carso è fatto di minuscoli microrganismi fossilizzati, frammenti di conchiglie e altri detriti che si sono accumulati nel corso di milioni di anni”, ha detto.

‘Molto tempo dopo la morte, le piccole creature marine lasciano i loro gusci “calcarei” fatti di carbonato di calcio.

‘Questo sedimento calcareo si accumula in strutture geologiche relativamente morbide. Quando l’acqua gocciola attraverso le fessure della roccia, dissolve continuamente la roccia per formare lentamente un sistema di grotte.’

leggi di più

La cosiddetta variante Delta è collegata al sistema di grotte Niggly e Growling Swallet della Tasmania, a nord-ovest di Hobart, la capitale della Tasmania.

A 1.315 piedi, è l’equivalente di tre Sydney Harbour Bridge o quattro delle Elizabeth Towers di Londra una sopra l’altra.

Una squadra d’élite di speleologi dei cavernicoli della Tasmania meridionale ha scoperto la grotta dopo 14 ore sottoterra e dopo sei mesi di preparazione.

La squadra è entrata nella grotta verso le 11:00 ora locale di sabato scorso (30 luglio) ed è emersa verso l’1:30 di domenica.

“Ero decisamente nervoso, ti senti consapevole della tua mortalità”, ha detto il membro del team Ciara Smart.

‘Anche se sai di essere al sicuro, è molto intimo e anche il suono è un costante rombo della cascata. Non puoi sentire nulla al di sopra del tuo stesso respiro, a volte è spaventoso.’

Secondo gli esploratori, la grotta prende il nome da una variante Covid “per ricordare alle future grotte di eventi contemporanei”.

Porzioni della grotta hanno persino preso il nome da una diversa terminologia correlata al Covid, tra cui “Test Station Queue”, “Super Spreader” e “Daily Cases”, riporta l’ABC.

Gli esploratori hanno dovuto affrontare condizioni difficili nel sottosuolo, in parte a causa dell’alto livello dell’acqua dovuto alle recenti nevicate nell’inverno australiano.

“La grotta era eccezionalmente faticosa”, ha detto lo speleologo Ben Armstrong.

“Una spedizione estenuante”: gli esploratori festeggiano quando raggiungono il fondo della Delta Variant, la grotta più profonda conosciuta d’Australia

Gli esploratori hanno dovuto affrontare condizioni difficili nel sottosuolo, in parte a causa dell'alto livello dell'acqua dovuto alle recenti nevicate nell'inverno australiano

Gli esploratori hanno dovuto affrontare condizioni difficili nel sottosuolo, in parte a causa dell’alto livello dell’acqua dovuto alle recenti nevicate nell’inverno australiano

“Era estremamente verticale, e richiedeva centinaia di metri di salita e discesa su corde”.

La grotta si trova a pochi metri dall’ingresso del sistema di grotte Niggly e Growling Swalet.

Comprende la Grotta di Niggly, scoperta nel 1994, che in precedenza era la grotta più profonda conosciuta del paese.

Gabriel C Rau, docente presso la School of Environmental and Life Sciences dell’Università di Newcastle, ha affermato che la Delta Variant è solo un “antipasto nel più ampio mondo delle grotte”.

“Sono sicuro che ci sono piccoli spazi, troppo comodi da esplorare, che si aprono su sistemi molto più lunghi o più grandi di quelli che abbiamo mai scoperto”, ha scritto per The Conversation.

Nella foto, un esploratore di grotte nella Niggly Cave della Tasmania, la precedente grotta australiana che deteneva il record di profondità

Nella foto, un esploratore di grotte nella Niggly Cave della Tasmania, la precedente grotta australiana che deteneva il record di profondità

CAVER INtrappolato nel sottosuolo viene salvato vivo dopo una missione di tre giorni

Uno speleologo gravemente ferito che è stato lasciato arenato in un sistema di grotte profonde 900 piedi sotto i Brecon Beacons dopo essere precipitato da una sporgenza di 50 piedi è stato drammaticamente salvato lo scorso novembre.

L’uomo sulla quarantina è stato tirato fuori dalle grotte di Ogof Ffynnon Ddu da una squadra di soccorritori.

Lavorando in turni di 12 ore, circa 250 lavoratori hanno spostato l’uomo fuori dal sistema di grotte su una barella.

Dopo essere stato sollevato in superficie, è stato applaudito e acclamato dai soccorritori prima di essere aiutato in una Land Rover di salvataggio in grotta pronta per essere trasportata su un’ambulanza in attesa.

L’operazione, durata 57 ore e durata tre giorni, ha segnato la più lunga del suo genere condotta in Galles.

Quasi 250 soccorritori – inclusa la squadra che ha salvato 12 giovani calciatori thailandesi nel 2018 – stavano trasportando faticosamente l’uomo ferito su una barella attraverso strette caverne intervallate da ruscelli zampillanti e cascate.

leggi di più

Leave a Reply

Your email address will not be published.