PMI di Singapore luglio 2022

Gli indici dei responsabili degli acquisti (PMI), prodotti dal Singapore Institute of Purchasing and Materials Management (SIPMM), per il settore manifatturiero sono crollati a luglio, così come il PMI dell’elettronica. Tuttavia, entrambi sono rimasti all’interno di un terreno espansivo.

Il PMI manifatturiero si è attestato a 50,1 a luglio, leggermente in calo rispetto ai 50,3 di giugno ma rimanendo al di sopra della soglia dei 50 punti che separa l’espansione dalla contrazione del settore. La lettura ha segnato il 25° mese consecutivo di espansione nel settore manifatturiero.

Nel frattempo, il PMI dell’elettronica è sceso a 50,5 di luglio da 50,8 di giugno, registrando il 24° mese consecutivo di espansione per il settore.

Commentando le letture, Sophia Poh, vicepresidente del SIPMM, ha osservato:

“Le ultime letture del PMI hanno segnato l’inizio del secondo semestre con prospettive leggermente cupe per i produttori. Il settore continua a far fronte a venti contrari a livello mondiale poiché l’elevata inflazione ha colpito quasi tutte le economie avanzate. Ciò aggrava ulteriormente le costose interruzioni delle catene di approvvigionamento globali dovute alla pandemia, nonché le prolungate incertezze derivanti dal conflitto Russia-Ucraina”.

I membri del panel di FocusEconomics Consensus Forecast prevedono che la produzione manifatturiera aumenterà del 5,9% nel 2022, ovvero un aumento di 0,7 punti percentuali rispetto alla stima del mese scorso, e crescerà del 2,5% nel 2023.

Leave a Reply

Your email address will not be published.