Trovare un equilibrio tra innovazione e protezione – The Diplomat

Anche dopo l’ultimo crollo del mercato globale delle criptovalute, le innovazioni blockchain, come le criptovalute e i token non fungibili (NFT), rimangono pronte a ridefinire il settore fintech del sud-est asiatico. Finora i governi regionali hanno dimostrato il desiderio di sfruttare queste innovazioni, consentendo l’emergere di varie piattaforme blockchain con finanziamenti redditizi, nonché un ulteriore sviluppo tecnologico.

In tandem con politiche favorevoli alla crescita, i governi hanno adottato una serie di risposte normative alla blockchain, in particolare per quanto riguarda le transazioni illecite. Mentre il panorama delle criptovalute del sud-est asiatico continua ad espandersi, le autorità riconoscono le crescenti opportunità per gli attori criminali di sfruttare le vulnerabilità della piattaforma tramite hack, frodi e truffe.

Più pertinentemente, le recenti linee guida dell’Autorità monetaria di Singapore sulla pubblicità delle criptovalute negli spazi pubblici riflettono un crescente riconoscimento dei più ampi rischi sociali derivanti dalla blockchain, che a loro volta facilitano l’aumento della criminalità legata alle criptovalute. Poiché gli utenti del sud-est asiatico rimangono determinati a capitalizzare il trend di crescita della blockchain, i governi regionali affrontano la sfida unica di affrontare questi rischi sociali, riaffermando al contempo il loro impegno per l’innovazione fintech in mezzo alle attuali turbolenze nel mondo delle criptovalute.

Ad aggravare questa sfida c’è lo status della regione come uno dei mercati di criptovaluta in più rapida crescita al mondo, nonostante le incertezze normative e di prezzo. La conseguente ondata di fanfara blockchain ha spinto gli investitori speculativi a dedicare ingenti finanziamenti a progetti incompiuti, rendendoli particolarmente suscettibili alle truffe “rug pull”.

Tuttavia, la pervasività di tali truffe è prontamente eguagliata dall’entità del clamore intorno alla blockchain nel sud-est asiatico. Ad esempio, nonostante le recenti prove suggeriscano che la popolarità globale della NFT sta diminuendo, incluso un calo dei prezzi e dei volumi di scambio, si prevede comunque che l’adozione regionale della NFT continuerà a crescere. Con diverse nazioni del sud-est asiatico che già hanno alcuni dei tassi di adozione NFT più alti al mondo, i timori degli utenti regionali di perdersi stanno sostenendo le tendenze chiave della criptovaluta indipendentemente dai potenziali pericoli.

Ti piace questo articolo? Clicca qui per iscriverti per l’accesso completo. Solo $ 5 al mese.

Tali tendenze aumentano la vulnerabilità del sud-est asiatico al crimine di criptovaluta. Anche così, molte delle applicazioni criminali della blockchain, come il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, sono in gran parte irrilevanti per gli investitori interessati principalmente alla massimizzazione dei profitti personali. Piuttosto che solidi fondamenti di investimento, istinti più basilari come l’avidità guidano il desiderio degli utenti di cavalcare l’attuale ondata di cripto-esuberanza. I continui tentativi di affrontare il crimine di criptovaluta saranno inutili se gli utenti stessi sono apatici o inconsapevoli della propria vulnerabilità.

I dati demografici del sud-est asiatico riflettono anche un cambiamento di paradigma in corso negli investimenti, per cui gli investitori più giovani sono sempre più riluttanti a investire in attività tangibili con un rialzo limitato, in contrasto con la tradizionale riluttanza degli investitori più anziani a investire in attività non fisiche con un maggiore rischio di ribasso. Questi atteggiamenti rimangono sostanzialmente invariati sulla scia del crollo dei prezzi delle criptovalute. Ad esempio, sebbene molti investitori di Singapore tra i 20 e i 30 anni abbiano subito perdite significative in seguito al crollo delle popolari stablecoin Luna e TerraUSD, diversi utenti hanno ribadito la loro intenzione di continuare a investire in criptovalute, citando il loro potenziale, nonostante una perdita di oltre S $ 500.000 in il caso di un individuo.

Oltre a Singapore, la popolazione giovane ed esperta del digitale della regione integra anche l’appello della blockchain ai sentimenti libertari e anti-establishment, il che contribuisce a un messaggio favorevole ai social media. L’ambiente informativo online di oggi ha un ulteriore impatto sul modo in cui gli utenti costruiscono socialmente questa tecnologia emergente, amplificando i sentimenti di cui sopra e rafforzando la mentalità degli utenti. Per spiegare l’aumento di questi sentimenti, è necessaria una conversazione più ampia su come gli utenti regionali percepiscono la riserva di valore nelle criptovalute, in relazione ad altri strumenti finanziari.

Fondamentalmente, molte di queste percezioni e valori regionali derivano da frequenti interazioni con la tecnologia blockchain, ad esempio tramite i giochi play-to-earn basati su NFT che sono estremamente popolari nel sud-est asiatico. Tra il 2020 e il 2021, il numero di giocatori attivi giornalieri di Axie Infinity è cresciuto da circa 10.000 a oltre 2 milioni, con la maggior parte dei giocatori provenienti dalle nazioni del sud-est asiatico. In mezzo alla diffusa disoccupazione durante la pandemia di COVID-19, lo scambio di avatar NFT con le criptovalute del gioco si è rivelato una preziosa fonte di reddito alternativa in particolare tra i giocatori filippini.

Ma al di là di questo clamore positivo si trovano una miriade di rischi sociali, che sono particolarmente difficili da gestire nel sud-est asiatico a causa dell’ubiquità della blockchain. Costruite attorno alla scarsità artificiale, le piattaforme basate sulle criptovalute hanno il potenziale per alimentare l’inflazione e la disuguaglianza regionali, accentuando l’impatto sproporzionato della pandemia sui vulnerabili e rendendo più probabile la prospettiva di una ripresa economica irregolare. Inoltre, poiché la tecnologia continua a plasmare le prospettive degli utenti in merito a valore e denaro, la domanda guidata artificialmente non solo crea un ambiente favorevole per il verificarsi di truffe di criptovaluta, ma comporterebbe anche notevoli rischi per gli investitori speculativi, dato il valore straordinariamente incerto delle criptovalute risorse.

Questo non vuole prescindere dai potenziali vantaggi della blockchain, poiché diverse nazioni del sud-est asiatico hanno riconosciuto il significativo potenziale della tecnologia per migliorare l’efficienza dei pagamenti e rafforzare l’e-commerce. Tuttavia, alla luce dei rischi di cui sopra, le autorità farebbero anche bene a emanare regolamenti che affrontino i concetti di protezione e responsabilità, in particolare perché un numero crescente di utenti cade preda di questi rischi e inizia a chiedere maggiore azione e responsabilità da parte del governo. I governi regionali cercheranno comunque di garantire che tali normative non influiscano negativamente sulla fiducia delle imprese, poiché un numero crescente di società di criptovalute si trasferisce dal sud-est asiatico negli Emirati Arabi Uniti.

In definitiva, qualsiasi risposta dovrebbe porre un focus proporzionato sulla protezione dell’investitore al dettaglio dalle incertezze che circondano la tecnologia, riconoscendo anche i libri mastri distribuiti come piattaforme legittime per le transazioni finanziarie. Le autorità dovrebbero quindi evitare di sensazionalizzare o promuovere il panico morale intorno alla blockchain, poiché è improbabile che gli utenti con opinioni profondamente radicate sulla tecnologia vacillino e potrebbero persino essere ulteriormente spinti verso piattaforme discutibili basate su criptovalute, rendendo tali strategie controproducenti.

Gli utenti del sud-est asiatico dovranno anche assumersi maggiori responsabilità per quanto riguarda la divulgazione di eventuali rischi e pericoli coinvolti, come la perdita o il furto di risorse crittografiche. L’avviso del 2021 degli amministratori di titoli canadesi per gli emittenti di criptovalute e i detentori di attività indirizza gli utenti ad adottare misure appropriate per proteggere i propri beni e per essere in grado di giustificare queste misure. Sebbene queste priorità siano più rilevanti, le nazioni del sud-est asiatico potrebbero anche voler stabilire ulteriori iniziative progettate per educare il pubblico e promuovere la responsabilità sociale intorno alla blockchain, come delineare le procedure di due diligence e le migliori pratiche relative alle risorse crittografiche, nonché il mining etico di criptovaluta. Una popolazione istruita e socialmente responsabile ridurrebbe il più possibile la necessità di regolamentazioni pesanti, consentendo così un ambiente imprenditoriale favorevole, e garantirebbe anche che gli utenti stessi siano adeguatamente protetti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.