La Somalia nomina ministro l’ex portavoce di Al-Shabaab

Il primo ministro Hamza Abdi Barre ha dichiarato in un commento televisivo che Robow, che una volta aveva una taglia di 5 milioni di dollari in testa prima di separarsi da Al-Shabaab nel 2013, sarebbe stato il ministro responsabile della religione.

Robow ha denunciato pubblicamente la sua appartenenza alla setta islamista nel 2017 e ha promesso il suo sostegno alle autorità somale, ha affermato all’epoca il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

In precedenza aveva lasciato il gruppo terroristico dopo un disaccordo con il suo leader Ahmed Abdi Godane nel 2013. Godane è stato ucciso in un attacco di droni statunitensi l’anno successivo.

Robow è stato uno dei membri di Al-Shabaab di rango più alto a lasciare la setta, hanno detto gli analisti alla CNN. Tuttavia, non è stato in grado di persuadere molti combattenti ad arrendersi con lui al governo somalo, ha affermato Stig Jarle Hansen, autore di “Al-Shabaab in Somalia: The History and Ideology of a Militant Islamist Group”.

“Robow è uno dei primi membri principali di Al-Shabaab e uno dei principali [members] dei veterani dell’Afghanistan che sono tornati in Somalia”, ha detto Hansen alla CNN.

Al-Shabaab ha combattuto per essere al vertice del governo somalo e stabilire una regola basata sulla sua interpretazione rigorosa della legge della Sharia dell’Islam.

All’inizio di maggio, la setta ha invaso un’importante base militare che ospitava le forze dell’Unione africana a Mogadiscio, uccidendo un certo numero di forze di pace.

Al-Shabaab è stato a lungo designato dagli Stati Uniti come organizzazione terroristica straniera.

Leave a Reply

Your email address will not be published.