Inondazioni improvvise in Pakistan: 550 morti tra le piogge più intense degli ultimi decenni

Le agenzie governative e l’esercito hanno allestito campi di aiuto e soccorso nelle regioni colpite dalle inondazioni e stanno lavorando per aiutare a trasferire le famiglie e fornire cibo e medicine.

A parte le vittime, l’inondazione ha danneggiato più di 46.200 case, ha affermato venerdì l’Autorità nazionale per la gestione dei disastri.

“Stiamo facendo del nostro meglio per fornire un ampio soccorso e riabilitazione delle vittime delle inondazioni”, ha detto il primo ministro Shehbaz Sharif durante una visita nelle aree colpite.

Ma il governo provinciale del Belucistan ha affermato di aver bisogno di più fondi e ha chiesto assistenza alle organizzazioni internazionali.

“Le nostre perdite sono enormi”, ha detto il primo ministro della provincia Abdul Qudoos Bezenjo.

C’era carenza di cibo in ogni distretto colpito dalle inondazioni, con alcuni anche disconnessi dal resto della provincia a causa di oltre 700 chilometri di strade spazzate via.

Bezenjo ha affermato che la sua provincia ha bisogno di “un’enorme assistenza” da parte del governo e delle agenzie umanitarie internazionali.

L’ultimo mese è stato il migliore degli ultimi tre decenni, con il 133% di pioggia in più rispetto alla media degli ultimi 30 anni, ha affermato l’autorità per i disastri. Il Belucistan, che confina con l’Iran e l’Afghanistan, ha ricevuto il 305% di pioggia in più rispetto alla media annuale, ha affermato l’agenzia per i disastri.

Leave a Reply

Your email address will not be published.