Notizie NRL 2022: la cartuccia del test positiva per Covid-19 getta nel caos la conferenza stampa, punteggio Manly vs Eels

La conferenza stampa di venerdì sera al 4 Pines Park è stata gettata nel caos dopo che un test RAT Covid-19 positivo è stato trovato nella sala media designata della sede.

I Parramatta Eels hanno sconfitto i Manly Sea Eagles 36-20 nel Round 21, con l’ala Maika Sivo che ha segnato una doppietta per gli ospiti.

Ma dopo la sirena finale, il capitano di Manly Daly Cherry-Evans ha deciso di non condurre una conferenza stampa post-partita dopo che i giornalisti hanno scoperto una cartuccia RAT positiva nella sala multimediale.

Trasmetti in streaming ogni partita di ogni round della stagione 2022 della NRL Telstra Premiership dal vivo e senza interruzioni pubblicitarie durante il gioco su Kayo. Nuovo su Kayo? Inizia subito la tua prova gratuita >

L’intervista dell’allenatore dei Sea Eagles Des Hasler è andata avanti come previsto, ma il mentore di Eel, Brad Arthur, ha giocato sul sicuro e ha condotto la sua conferenza stampa nel corridoio fuori dai bagni.

Nel frattempo, i giocatori di Parramatta si sono rifiutati di rilasciare interviste dopo la partita per evitare qualsiasi rischio di essere esposti al virus mortale.

Martin Gabor di News Corp ha twittato: “Dramma al 4 Pines Park. Un RAT positivo è stato trovato nella sala della conferenza stampa post partita. Des Hasler ha tenuto la conferenza stampa ma il DCE ha giocato sul sicuro. Le anguille sono preoccupate e sembra che il loro pressore verrà ritardato e spostato”.

Scott Bailey di AAP ha pubblicato: “Scene assolutamente caotiche a Brookvale. Cartuccia RAT positiva situata nella sala conferenze stampa designata. Nessuno dei giornalisti dietro. Il DCE ha rinunciato al pressore mentre Brad Arthur ha spostato il suo esterno e di conseguenza nessun giocatore di Eels ha parlato.

Il test RAT positivo è stato successivamente rimosso da un funzionario dell’NRL. Non è chiaro da dove provenga la cartuccia.

È stato un affare avanti e indietro al 4 Pines Park venerdì, con Manly in vantaggio per 20-14 dopo l’intervallo.

Ma la rimonta degli Eels è iniziata in modo spettacolare quando l’ala Waqa Blake, giocando la sua 150esima partita, si è tuffato all’angolo per segnare una meta straordinaria al 55esimo minuto.

Aggrappandosi a un passaggio ravvicinato perfettamente diretto del giovane compagno di squadra Jakob Arthur, il volantino degli Eels si è lanciato e in qualche modo è riuscito a mettere a terra la palla con le ginocchia a pochi centimetri dal tappeto erboso in touch.

Si è rivelato essere il punto di svolta per gli Eels, che hanno segnato tre mete nel finale per spazzare via i Sea Eagles e lasciare la stagione di Manly in vita.

“E’ stato un grande momento, vero?” L’allenatore delle anguille Arthur ha detto ai giornalisti dopo la vittoria di 16 punti.

“Ci ha davvero riportato alla caccia. Buono anche per la fiducia di Jake.

“Davvero contento per Waqa, è il tipo di giocatore che non riceve molti riconoscimenti ma per noi gareggia in ogni competizione. Ha avuto degli infortuni negli ultimi due anni, ma lavora sempre al massimo per tornare in campo”.

Con quattro partite rimaste nella stagione regolare, i Sea Eagles sono ora quattro punti fuori dai primi otto al 10° posto nella classifica NRL, mentre gli Eels sono passati al quinto posto con 28 punti nella competizione.

Originariamente pubblicato come “Scene Shambolic”: la cartuccia di test positiva per Covid-19 getta nel caos la conferenza stampa di NRL

Leave a Reply

Your email address will not be published.