Perdite Forex, la legge CREATE riduce il reddito H1 di SMC

Il conglomerato San Miguel Corp. (SMC) ha affermato che il suo reddito nel primo semestre è sceso del 33% a 19,8 miliardi di sterline rispetto ai 29,57 miliardi di sterline dello scorso anno, in parte a causa degli effetti delle perdite in valuta estera (forex) e della legge CREATE.

Le entrate ricorrenti, che escludono le perdite forex e la legge CREATE o il Corporate Recovery and Tax Incentives for Enterprises Act, sono aumentate del 24% a 32,48 miliardi di sterline rispetto ai 26,09 miliardi di sterline dello scorso anno.

I ricavi consolidati delle vendite sono aumentati del 73% a P711,4 miliardi rispetto ai precedenti P410,12 miliardi grazie alla crescita sostenuta del volume e ai migliori prezzi di vendita.

L’utile operativo dell’azienda è cresciuto del 41% a 85,85 miliardi di sterline rispetto ai 61,01 miliardi di sterline dell’anno scorso, principalmente grazie al miglioramento delle prestazioni della sua controllata per combustibili e petrolio Petron Corp. e ai continui recuperi delle sue attività di cibo, bevande, imballaggi e infrastrutture.

“Nel complesso, è stato un periodo molto difficile, con conflitti geopolitici che si sono tradotti in incertezze e seri problemi di fornitura e costi che stanno colpendo le industrie di tutto il mondo. Nonostante ciò, e nonostante gli effetti persistenti della pandemia, siamo incoraggiati dalla forte e crescente domanda dei nostri prodotti e servizi, come dimostrano i nostri maggiori volumi e ricavi nel primo semestre”, ha affermato Ramon, Presidente e CEO di San Miguel Cantava

“Questo dimostra che la ripresa economica e la crescita del nostro Paese stanno prendendo piede. Massimizzeremo ogni opportunità per rafforzare ulteriormente la nostra performance nel secondo tempo”.

Il reddito di San Miguel Food and Beverage Inc. è aumentato del 12% a 10,65 miliardi di sterline rispetto ai 9,5 miliardi di sterline dell’anno scorso, trainato dalla crescita dei volumi e dai migliori prezzi di vendita nelle divisioni Beer, Spirits e Food.

Nel frattempo, i volumi di prelievo per SMC Global Power Holdings Corp. hanno raggiunto 14.336 gigawattora durante il periodo, con un aumento del 6% rispetto allo scorso anno.

I ricavi consolidati hanno raggiunto 102,6 miliardi di sterline, un aumento del 70% rispetto ai 60,27 miliardi di sterline precedenti, guidato dai miglioramenti nelle nomination Meralco e dalla maggiore domanda da parte delle società di distribuzione e dei clienti contendibili e dall’inizio delle operazioni commerciali del suo sistema di accumulo di energia della batteria Kabankalan da 20 MW.

L’utile operativo, tuttavia, è diminuito del 26% a 12,76 miliardi di sterline rispetto ai 17,15 miliardi di sterline dello scorso anno a causa dell’aumento senza precedenti dei costi di input del carburante e del declassamento dell’impianto di gas di Ilijan a causa dei problemi di fornitura del giacimento di gas di Malampaya.

Il reddito di Petron è raddoppiato a 7,7 miliardi di sterline rispetto ai 3,87 miliardi di sterline dello scorso anno, poiché i volumi consolidati delle sue operazioni in Filippine e Malesia sono cresciuti del 34% a 51,4 milioni di barili sulla scia della ripresa della domanda grazie al continuo allentamento delle restrizioni di viaggio e al miglioramento della situazione pandemica.

Nel frattempo, i ricavi delle infrastrutture povere dell’azienda sono cresciuti del 58% a P13,4 per il periodo dal precedente P8,48 miliardi. L’utile operativo è più che raddoppiato a P6 miliardi dai precedenti P2,31 miliardi grazie al volume di traffico più elevato.

Leave a Reply

Your email address will not be published.