Si suggerisce la condivisione del rischio nel prestito obbligato

Un accordo di CONDIVISIONE DEL RISCHIO tra il settore bancario e il governo potrebbe facilitare i prestiti obbligatori ad agricoltori e piccole imprese, ha affermato la scorsa settimana il capo della Banca delle Isole Filippine (BPI).

Intervenendo al forum sul business online del Manila Times, il presidente e amministratore delegato di BPI Teodoro Limcaoco ha osservato che si è discusso molto su come i finanziatori stiano assistendo il settore agricolo e le micro, piccole e medie imprese (MSME).

“[I]Se hai ascoltato il governatore di BSP (Bangko Sentral ng Pilipinas). [Felipe] Medalla… un paio di giorni fa, ha affermato molto chiaramente che il modo peggiore era fare prestiti obbligatori e approvare una legge che dice che devi prestare X al settore X. Lo ha detto molto esplicitamente, e sono d’accordo con lui, “Egli ha detto.

Limcaoco ha raccomandato una strategia globale che includa la fornitura delle infrastrutture necessarie e la condivisione del rischio, dato che la quantità di denaro che le banche devono prestare è piuttosto significativa.

“La realtà è, e molte persone non si rendono conto – forse molte persone se ne rendono conto ma non vogliono accettare – è che le banche, quando prestiamo, dobbiamo anche prestare a progetti credibili, validi e fattibili, giusto “Non stiamo prestando i nostri soldi, stiamo prestando i tuoi soldi, e quindi vogliamo essere in grado di raccoglierli”, ha detto.

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Iscrivendomi con un indirizzo e-mail dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

I prestiti bancari ai settori dell’agricoltura e della riforma agraria, nonché alle PMI, rimangono al di sotto del livello minimo imposto dalla legge sulla base dei dati del BSP.

Al 31 dicembre 2021, il sistema bancario ha stanziato 851,75 miliardi di sterline per il settore agricolo, con un aumento del 19,36% rispetto all’anno precedente. La dotazione combinata per l’agricoltura e la riforma agraria, pari al 10,65% del totale dei fondi mutuabili di P7,99 trilioni, era notevolmente inferiore al 25% specificato dalla Republic Act (RA) 10000, o “Agri-Agra Reform Credit Act del 2009”.

Nel frattempo, RA 6977, o “Magna Carta per le MSME”, ha richiesto P875,56 miliardi di finanziamento per le MSME a partire dalla fine di marzo di quest’anno, ma sono stati stanziati solo P446,98 miliardi. La somma era di gran lunga inferiore al minimo richiesto del 10 per cento a solo il 5,11 per cento dei fondi mutuabili totali di P8,75 trilioni a partire dal primo trimestre di quest’anno.

Nonostante ciò, Limcaoco ha affermato che il settore bancario è stato molto utile ai settori target e si è sforzato di rispettare la legge. Solo per BPI, ha affermato che il prestatore era circa il 65% conforme al prestito agricolo obbligatorio.

“Mentre ci viene richiesto di prestare il 10 percento dei nostri fondi mutuabili in quel settore, ora stiamo prestando il sei percento e mezzo di quello, e… si tratta di circa P150-P120 miliardi in quel settore”, ehi disse.

Se il governo voleva promuovere la conformità, la condivisione del rischio è probabilmente il metodo migliore da utilizzare, ha continuato.

“[L]Lavoriamo con un accordo di condivisione del rischio in cui le banche si assumono alcuni dei rischi, ma anche con l’incoraggiamento del governo in modo che siamo entrambi allineati, e semplicemente non siamo costretti a prestare prestiti a progetti che potenzialmente non sono fattibili”, ha disse,

Ha aggiunto che quando le banche non rispettano, vengono penalizzate e le multe pagate vanno a un fondo gestito dal governo e destinato ad aiutare gli stessi settori.

“Quindi aiuta, va comunque dappertutto. Quindi dobbiamo solo gestire il rischio perché come banche, dobbiamo anche essere prudenti riguardo ai nostri prestiti perché non stiamo prestando il nostro capitale, stiamo prestando i tuoi depositi”, disse Limcaoco.

Leave a Reply

Your email address will not be published.