Vin Scully: I Los Angeles Dodgers rendono omaggio alla leggendaria emittente

Scully, che è stata la voce dei Dodgers per più di sei decenni, è morta martedì nella sua casa di Hidden Hills, nella contea di Los Angeles, a 94 anni.

I Dodgers hanno tenuto una cerimonia pre-partita per commemorare gli Hall of Famers prima della partita contro i San Diego Padres, con i giocatori e lo staff in piedi sul campo mentre guardavano un video speciale.

“Vin era un uomo di carattere, integrità, classe, un vero gentiluomo”, ha detto il manager dei Dodgers Dave Roberts durante la cerimonia. “Non era solo un Dodger. Amava il gioco del baseball che tutti amiamo e a cui teniamo”.

Roberts ha aggiunto: “Vin, ci mancherai. Ti amiamo. Ti penseremo ogni giorno, ogni partita che veniamo qui, ogni fan che si presenta al Dodger Stadium.

“C’è un motivo per cui sarai sempre ricordato. Sarai sempre legato a queste cinque parole: è tempo di baseball dei Dodger”.

Durante la sua ultima trasmissione allo stadio nel 2016, Scully ha appeso uno striscione con la scritta “Mi mancherai” dal suo stand. Venerdì, un nuovo striscione appeso alla tribuna stampa intitolato in suo onore diceva “Vin, ci mancherai”.

I giocatori hanno continuato a indossare toppe nere sulle loro maglie che presentavano un microfono e la parola “Vin”. La squadra lo indosserà per il resto della stagione.

I Dodgers hanno anche affermato che gli anelli delle World Series di Scully, tra i suoi oggetti più preziosi, saranno presentati all’interno dello stadio a partire dal 19 agosto.

Nonostante la cerimonia emotivamente carica, i Dodgers hanno continuato a battere i Padres 8-1.

Laureato alla Fordham University, Scully ha iniziato la sua carriera con i Dodgers nella loro casa originale a Brooklyn, New York, quando è stato reclutato dall’emittente della Hall of Fame Red Barber come terzo uomo della troupe televisiva.

A 25 anni, divenne la persona più giovane a trasmettere una partita delle World Series nel 1953 e, quando due anni dopo Barber se ne andò per unirsi ai New York Yankees, Scully divenne la voce dei Dodgers.

Tra i suoi numerosi riconoscimenti, Scully ha ricevuto la Presidential Medal of Freedom, il Ford C. Frick Award dalla National Baseball Hall of Fame e una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

Oltre a coprire i Dodgers, è stato anche ascoltato dalla TV nazionale come annunciatore di golf, calcio e baseball.

Seán Federico-O’Murchú della CNN ha contribuito al reportage.

Leave a Reply

Your email address will not be published.