La stretta di mano di Antonio Conte e Thomas Tuchel ha scatenato scene selvagge dopo il pareggio Tottenham-Chelsea

Tottenham e Chelsea hanno giocato un controverso pareggio della Premier League inglese, ma questa è stata solo metà dello spettacolo poiché entrambi gli allenatori sono stati espulsi in scene selvagge dopo il tempo pieno.

Dopo una battaglia continua per tutta la partita, le cose si sono davvero scaldate dopo il fischio finale quando l’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel e il boss del Tottenhal Antonio Conte sono stati entrambi espulsi dopo che un’intensa stretta di mano ha scatenato scene selvagge dopo il pareggio per 2 tutti.

Guarda i migliori calciatori del mondo ogni settimana con beIN SPORTS su Kayo. Copertura LIVE da Bundesliga, Ligue 1, Serie A, Carabao Cup, EFL e SPFL. Nuovo su Kayo? Inizia subito la tua prova gratuita >

All’inizio della partita, le esuberanti esultanze di Conte per il primo pareggio degli Spurs hanno portato i due allenatori ad essere ammoniti per la quadratura.

Tuchel ha quindi risposto correndo lungo la linea laterale per festeggiare quando il Chelsea ha ripreso il vantaggio con Reece James a 13 minuti dalla fine.

Ma il pareggio al 96° minuto di Harry Kane significava che Conte aveva l’ultima risata.

Tuchel non era contento dell’italiano per non aver stabilito il contatto visivo durante una stretta di mano a tempo pieno, che ha scatenato un’altra mischia tra entrambi i gruppi di allenatori e giocatori.

Conte sembrava pronto per una rapida scossa, mentre Tuchel teneva la mano dell’italiano e lo trascinava nel confronto.

Si sentiva Conte ai microfoni del campo dire “Cosa vuoi?” quando entrambe le squadre sono tornate in campo a difesa dei loro allenatori.

Mentre i giocatori e lo staff si precipitavano dentro, la sicurezza è stata costretta a separare i due e ad interrompere le scene selvagge sul campo.

Parlando con Sky Sports dopo la partita, Tuchel ha detto che il problema è stato acceso perché Conte non lo ha guardato negli occhi durante la stretta di mano.

“Pensavo che quando ci stringevamo la mano ti guardavi negli occhi, lui aveva un’opinione diversa”, ha detto Tuchel.

“Esso (i cartellini rossi) non era necessario ma molte cose non erano necessarie. Un’altra pessima decisione dell’arbitro”.

Tuchel ha rivelato la sua principale fonte di rabbia a causa del fatto che entrambi i gol del Tottenham avrebbero potuto essere annullati.

Tuchel è stato scontento della scivolata di Rodrigo Bentancur degli Spurs su Kai Havertz è rimasta impunita, mentre il Tottenham’d Richarlison era in fuorigioco e nell’occhio del portiere del Chelsea Edouard Mendy nel primo gol.

Nel secondo gol, Cristian Romero ha trascinato a terra per i capelli Marc Cucurella che ha portato all’angolo per il pareggio all’ultimo respiro di Kane.

“Entrambi (gol del Tottenham) non sopportano. Solo una squadra meritava di vincere”, ha aggiunto Tuchel.

“Abbiamo dominato per 90 minuti. Eravamo svegli, eravamo affamati, è stata una prestazione eccezionale. Mi dispiace per tutti i miei giocatori che non abbiamo ottenuto il risultato che meritavamo.

“C’è stato un chiaro fallo su Kai Havertz e la situazione va avanti all’infinito. Cancella fuorigioco su Richarlison in fuorigioco e da quando puoi strappare i capelli su un campo da calcio? È ridicolo.”

Tuttavia, dopo la partita, Tuchel ha ammesso che si è scaldato troppo a bordo campo.

“Faceva caldo per la temperatura e caldo tra le panchine e caldo sul campo e caldo tra gli spettatori”, ha detto Tuchel con temperature che superano i 30 gradi Celsius nella capitale inglese.

“Non ci sono rancori. Sento che è stato un placcaggio equo da parte sua e un placcaggio equo da parte mia.

“Non ci siamo insultati, non ci siamo picchiati, stavamo lottando per le nostre squadre e da parte mia non c’è assolutamente rancore. Sono sorpreso che entrambi abbiamo ricevuto un cartellino rosso per questo”.

Conte ha respinto diverse domande sul suo tete-a-tete con Tuchel, ma ha ammesso che rimane un divario tra le squadre nonostante il miglioramento degli Spurs.

Il Chelsea ha vinto tutti e quattro gli incontri tra le due squadre la scorsa stagione, tre dei quali dopo che Conte è entrato in carica a novembre.

“Secondo me è meglio parlare di gioco”, ha detto Conte. “Il Chelsea ha dimostrato di essere davvero un’ottima squadra, ma rispetto alla scorsa stagione abbiamo fatto un po’ meglio.

“La differenza è chiara. Questa squadra ha vinto la Champions League due anni fa, l’anno scorso ha vinto la Coppa del Mondo per club, è arrivata alla finale di FA Cup e Carabao (League) Cup.

C’è differenza tra Chelsea e Tottenham, ma siamo qui per ridurre questo gap. La scorsa stagione abbiamo perso tre volte, questa volta abbiamo pareggiato quindi è un piccolo passo avanti”.

Originariamente pubblicato come la stretta di mano dell’allenatore accende scene selvagge dopo il sorteggio di Tottenham-Chelsea

Leave a Reply

Your email address will not be published.