Il Giappone incoraggia i giovani a bere più alcol

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Le entrate fiscali derivanti dalla vendita di alcolici in Giappone sono in ritardo a causa dell’impatto della pandemia di coronavirus sull’industria della ristorazione e della vita notturna, quindi il paese sta lanciando un nuovo concorso per cercare di aumentare il consumo tra i giovani soprannominato “Sake Viva!”

“Lo scopo di questo annuncio è rivitalizzare il settore”, ha affermato l’Agenzia delle Entrate nazionale giapponese nell’annunciare il piano, secondo una traduzione.

Un barista che indossa una visiera fa un cocktail, in mezzo all’epidemia di COVID-19, in un night club a Tokyo, in Giappone, il 6 agosto 2020.
(Reuters/Issei Kato)

I candidati di età compresa tra 20 e 39 anni sono incoraggiati a presentare piani aziendali per aumentare le vendite di alcolici ai giovani prima di un concorso a novembre.

Le entrate fiscali derivanti dall’alcol sono crollate di circa 800 milioni di dollari nel 2020, secondo il Japan Times.

BERE PUÒ RIDURRE IL CERVELLO ANCHE IN QUANTITÀ MODERATE, LO STUDIO SUGGERIMENTI

“Dato che il lavoro da casa ha fatto progressi in una certa misura durante la crisi del COVID-19, molte persone potrebbero essere arrivate a chiedersi se hanno bisogno di continuare l’abitudine di bere con i colleghi per approfondire la comunicazione”, ha detto un funzionario dell’Agenzia nazionale delle imposte giapponese al giornale all’inizio di questo mese.

“Se la ‘nuova normalità’ prende piede, questo sarà un ulteriore vento contrario per le entrate fiscali”.

Schermi acrilici a forma di boccia di pesce rosso utilizzati come parte di nuove misure di allontanamento sociale e prevenzione delle infezioni contro il coronavirus nel quartiere Ginza di Tokyo, Giappone, 6 agosto 2020.

Schermi acrilici a forma di boccia di pesce rosso utilizzati come parte di nuove misure di allontanamento sociale e prevenzione delle infezioni contro il coronavirus nel quartiere Ginza di Tokyo, Giappone, 6 agosto 2020.
(Reuters/Issei Kato)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

I funzionari delle tasse hanno anche accusato il “tasso di natalità in calo e l’invecchiamento della popolazione” del paese per il calo delle vendite di alcolici.

Leave a Reply

Your email address will not be published.