Il governo riconoscerà tutti i certificati di vaccino Covid-19 validi con i codici QR dei viaggiatori



Il governo inizierà a riconoscere tutte le prove di vaccinazione Covid-19 verificabili con codici QR – cartacei o elettronici – dei viaggiatori internazionali in arrivo in Sud Africa, a partire da venerdì 27 maggio 2022.

Ciò fa seguito alla confusione sulle attuali normative sanitarie transitorie annunciate ad aprile dopo che il Gabinetto ha posto fine allo stato di disastro nazionale relativo alla pandemia di Covid-19.

LEGGI ANCHE: Stato di calamità finalmente finito, ma queste regole restano

Il portavoce del governo Phumla Williams ha affermato di aver notato recenti incidenti in alcuni porti di ingresso che hanno coinvolto viaggiatori internazionali che hanno presentato prove di vaccinazione, che non sono state definite nell’attuale regime normativo.

Williams ha affermato che è fondamentale che queste prove di vaccinazione siano verificabili.

Tuttavia, poiché non esiste un modello di prova della vaccinazione concordato a livello globale, il governo ha notato che alcuni paesi utilizzavano tessere di vaccinazione con un codice QR, mentre altri utilizzavano certificati con un codice QR come prova della vaccinazione.

“Quindi, al fine di garantire un processo di verifica regolare ed equo senza disagi ai viaggiatori ai porti di ingresso, il governo, con effetto da oggi [27 May 2022] riconoscere tutte le prove di vaccinazione verificabili con codici QR, cartacei o elettronici”, ha affermato Williams in una nota.

Ha detto che i dettagli sul certificato o sulla carta dovrebbero corrispondere alle informazioni del viaggiatore così come appaiono sul passaporto.

“Tuttavia, nei casi in cui il certificato o la tessera di vaccinazione non sono verificabili, i funzionari del dipartimento hanno il diritto di contattare l’ambasciata competente o l’Alto Commissariato in Sud Africa per confermare una prova di tipo di vaccinazione rilasciata dai rispettivi paesi”.

Disposizioni transitorie

Secondo le normative vigenti, tutti i viaggiatori internazionali inbound devono presentare un certificato valido come prova di vaccinazione contro il Covid-19.

Le misure transitorie sono state adottate mentre il governo riceve commenti pubblici sulle nuove norme sanitarie relative alla sorveglianza e al controllo delle condizioni mediche soggette a denuncia. I sudafricani hanno tempo fino al 5 luglio 2022 per presentare osservazioni.

Ai viaggiatori è stato ricordato che i servizi di test Covid-19 in loco erano disponibili presso i porti di ingresso per le persone che non erano in grado di presentare la prova della vaccinazione.

I viaggiatori che risultano positivi e manifestano sintomi di Covid dovrebbero autoisolarsi, ha detto Williams.

ORA LEGGI: ​​La regola sull’uso della maschera rimane: le gazzette del dipartimento sanitario hanno limitato le normative Covid-19

Leave a Reply

Your email address will not be published.