Aminata Diallo: calciatore accusato di aggressione all’ex compagno di squadra Kheira Hamraoui

La calciatrice francese Aminata Diallo è stata accusata di un attacco alla sua ex compagna di squadra Kheira Hamraoui.

I pubblici ministeri hanno incriminato Diallo venerdì per “violenza aggravata” e “associazione a delinquere” e l’hanno messa in custodia cautelare.

Il 27enne è stato inizialmente arrestato nell’ambito delle indagini lo scorso novembre, prima di essere rilasciato. Diallo ha sempre negato con forza ogni coinvolgimento.

Anche quattro uomini, di età compresa tra i 18 ei 23 anni, sono stati arrestati per l’attacco ad Hamraoui, che ha provocato un’ondata di shock in tutta la Francia e ha oscurato la stagione 2021-22. Sono stati inoltre accusati di “associazione a delinquere” e “violenza aggravata”.

Hamraoui stava tornando a casa da una cena della squadra del PSG con il compagno di squadra Diallo il 4 novembre 2021 a Chatou, nelle Yvelines.

La coppia è stata improvvisamente aggredita da uomini mascherati con sbarre di ferro. Hamraoui è stata picchiata, riportando ferite alle gambe, ed è stata portata in ospedale per punti di sutura.

“Sono caduta in un’imboscata. Queste persone mi stavano aspettando dietro un camion. Erano nel posto giusto al momento giusto. Come potevano essere state così ben informate? Ci sono ancora così tante domande senza risposta”, ha detto al quotidiano francese L. ‘Squadra a giugno.

investigatori inizialmente arrestato Diallo con l’accusa di coinvolgimentosuggerendo che c’era stata una rivalità tra i due compagni di squadra, che giocano entrambi a centrocampo.

Diallo è stata rilasciata senza accusa, prima di essere nuovamente arrestata venerdì mattina a casa sua.

Secondo gli inquirenti, Diallo è stato implicato dagli altri quattro sospettati durante l’interrogatorio. Ha nuovamente negato qualsiasi coinvolgimento prima di invocare il suo diritto al silenzio.

Tre dei quattro sospetti hanno ammesso di essere sulla scena dell’aggressione, mentre l’altro ha ammesso di aver colpito la “vittima”, affermano i pubblici ministeri.

Le autorità stanno anche indagando se l’attacco fosse collegato a una relazione tra Hamraoui e l’ex calciatore francese Eric Abidal, che era direttore del calcio nel suo ex club, il Barcellona. La moglie di Abidal da allora ha chiesto il divorzio.

Secondo i suoi avvocati, l’attacco a Hamrouai ha portato a una rottura delle relazioni e a una “campagna di molestie” al suo club PSG.

Il 32enne ha anche sporto denuncia contro un influencer dei social media e un giornalista indipendente per “diffamazione, insulti pubblici, minacce e violazione della privacy”.

Hamraoui, che ha vinto 39 presenze con la Francia, è attualmente sotto contratto con il club francese fino a giugno 2023 ma è stato escluso dalla rosa professionistica dall’inizio della stagione.

Diallo è attualmente senza club dopo aver terminato il suo contratto con il PSG in estate.

Leave a Reply

Your email address will not be published.